Olio di origano: proprietà, benefici, utilizzi e controindicazioni

L’olio di origano è una soluzione che viene utilizzata come rimedio naturale in aromaterapia ma anche in cosmetica. Possiede numerose proprietà benefiche per il nostro organismo, tali da renderlo un ottimo rimedio naturale che può aiutare a contrastare diversi disturbi respiratori ma anche virus e batteri.

Per queste sue proprietà viene utilizzato come ingrediente per la preparazione di formulazioni naturali e come ottimo coadiuvante delle terapie farmacologiche. Prima di procedere con l’utilizzo sia per uso interno che esterno, è sempre consigliato rivolgersi a un esperto che potrà indicarvi il corretto dosaggio. Andiamo a vedere nello specifico quali sono le principali caratteristiche della pianta, le proprietà dell’olio, quali sono gli utilizzi e che tipo di effetti collaterali può provocare.

Caratteristiche della pianta

La pianta dell’origano può raggiungere un’altezza di 40 cm e presenta un fusto rampicante e legnoso. Le foglie, di piccole dimensioni, variano in tonalità di colorazione tendente al rosa. L’olio che viene ricavato dalle foglie e dai fiori di questa pianta appartenente alla famiglia della menta, è ben conosciuto fin dai tempi antichi quando veniva utilizzato per contrastare vari disturbi. Ne esistono in natura più di 40 specie, anche se solitamente quello più utilizzato è originario del Mediterraneo.

Il prodotto viene apprezzato da decenni per le sue proprietà, che sembrano essere in grado di rilasciare notevoli effetti benefici al nostro organismo, grazie a due sostanze che gli conferiscono possibili proprietà antiossidanti, antibatteriche e antinfiammatorie naturali: il carvacrolo e il timolo. Insieme alle vitamine e ai minerali, aiutano a proteggere i tessuti dall’aggressione di agenti tossici e infezioni, oltre che aiutano a migliorare le difese immunitarie. 

La sua azione benefica rende questo l’olio ideale per aiutare a ridurre le infezioni, in quanto antibatterico naturale e antivirale. I principali utilizzi sono:

  • può aiutare a contrastare funghi di piedi e unghie: basta metterne un cucchiaino in una bacinella di acqua nella quale immergere i piedi. In alternativa potete diluirne qualche goccia nell’olio di cocco o di oliva e massaggiarlo sulle unghie o sulla pelle;
  • può aiutare a calmare le infezioni e uccidere i parassiti: diluito con l’olio di cocco può essere utile per uso interno, posizionando il composto sotto la lingua e tenendolo per qualche minuti. L’operazione può essere ripetuta per massimo 4 volte al giorno;
  • per aiutare ad alleviare i sintomi influenzali;
  • per pulire casa grazie al potere antisettico, diluendo qualche goccia di olio di origano nell’olio di limone e in mezzo bicchiere di aceto. La soluzione ottenuta va versata nell’acqua e poi strofinata per pulire le superfici.

Proprietà ed effetti benefici

Come abbiamo detto, l’olio essenziale di origano possiede numerose qualità che lo rendono un perfetto alleato della salute del nostro organismo. In particolare:

  • può aiutare a contrastare le infezioni;
  • può aiutare a contrastare la cellulite;
  • può essere un fluidificante del muco in caso di asma e bronchite;
  • può aiutare a favorire la digestione, utile anche in presenza di flatulenza e meteorismo;
  • può aiutare a contrastare dermatiti, micosi;
  • può avere proprietà cicatrizzanti;
  • può aiutare a lenire il mal di denti.

Modalità d’utilizzo

L’olio essenziale di origano viene estratto con la distillazione a vapore delle parti fiorite raccolte nella stagione estiva. Si presenta di colore ambrato, con una consistenza liquida. Viene utilizzato:

  • all’interno di suffumigi: in presenza di sintomi influenzali e per aiutare a decongestionare le vie respiratorie. Basta versare un paio di gocce in una pentola bollente e respirarne i fumi prodotti per alcuni minuti. Si può aggiungere anche un cucchiaino di bicarbonato di sodio che aiuta ad ammorbidire le mucose del naso;
  • applicato sulla pelle: per aiutare a contrastare punti neri ed acne;
  • massaggiato sulla cute: dopo una puntura di insetto, può aiutare a lenire il prurito e l’arrossamento;
  • in aggiunzione all’acqua di un bagno tiepido, con un possibile effetto rilassante sulla muscolatura;
  • massaggiato sulla muscolatura: e diluito con olio di mandorle dolci, per aiutare ad alleviare i dolori e le contrazioni ma anche reumatismi e artrite;
  • frizionato sul cuoio capelluto: per eliminare i pidocchi e aiutare a diminuire la caduta dei capelli, stimolandone la ricrescita naturale;
  • come deodorante per ambienti;
  • come repellente per insetti e formiche;
  • come dentifricio: lo si può preparare in casa con l’aggiunta di bicarbonato di sodio o argilla bianca a cui aggiungere una goccia di olio per rinfrescare l’alito e contrastare la formazione dei batteri;
  • in aromaterapia: in aggiunta all’olio di timo, eucalipto per purificare gli ambienti oppure per aiutare ad aumentare le difese immunitarie a seguito di una malattia o durante una convalescenza;
  • massaggiato sul petto e sulla gola: come un vero e proprio unguento, diluendo qualche goccia di olio in 30 ml di olio vegetale in caso di asma, allergie e bronchite;
  • per aiutare ad alleviare i dolori mestruali o premestruali: basta versare 8-10 gocce nell’acqua della vasca da bagno insieme a qualche goccia di olio vegetale a base di mandorle o extravergine d’oliva, da massaggiare sull’addome e sulla schiena;
  • per aiutare a favorire la digestione: basta diluire qualche goccia in un olio vegetale e massaggiarlo sul petto e sull’addome, aiutando così ad alleviare i disturbi provocati da un’indigestione;
  • per aiutare a mantenere in salute l’intestino: eliminando eventuali parassiti, diluito in olio vegetale può essere utile per effettuare massaggi stimolanti per la circolazione linfatica e per aiutare a contrastare la cellulite.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

L’olio di organo può essere utilizzato per un massimo di tre volte al giorno, dopo i pasti. Quando ci si abitua al sapore le dosi possono essere aumentate a 3-4 gocce in un cucchiaino di zucchero. Il dosaggio massimo consentito non deve superare le 12 gocce al giorno.  La somministrazione non deve superare le tre settimane e occorre fare una pausa dai 7 ai 10 giorni e ripetere il dosaggio se necessario. Ovviamente queste sono delle indicazioni generiche che vanno concordate assolutamente con un esperto in base al proprio quadro clinico e alla sintomatologia che la persona presenta.

Per quanto riguarda i bambini, non può essere assunto al di sotto dei tre anni. Può essere un valido rimedio per tutti i bambini che frequentano l’asilo e va miscelato con un cucchiaino di olio di cocco o di oliva. Prima della somministrazione è bene che il bambino ingoi subito l’olio, dopo di che fare in modo che beva mezzo bicchiere di acqua fredda. La somministrazione va ripetuta 2-3 volte al giorno.

Controindicazioni dell’olio essenziale di origano

L’olio essenziale di origano sembra non avere particolari controindicazioni tranne che in caso di allergie o intolleranze individuali. L’utilizzo di questo olio è però controindicato in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini.  Non va mai applicato puro sulla pelle ma diluito con un altro olio vegetale, utilizzato in piccole quantità. Occorre diluire 2-3 gocce di olio di origano in almeno 30 ml di olio vegetale di mandorle dolci, di cocco o d’oliva. Coloro i quali sono allergici al timo, alla menta, al basilico e alla salvia possono riscontrare una sensibilità nell’origano perché appartengono tutte alla stessa famiglia.

Utilizzato puro sulla pelle può provocare delle irritazioni, ecco perché si consiglia sempre di non utilizzarlo mai puro e tanto in meno in eccessive quantità. In ogni caso il nostro consiglio è quello di chiedere sempre un parere di un erborista o di un esperto prima di procedere alla somministrazione.

Dove acquistare l’olio essenziale di origano? Prezzi

L’olio essenziale di origano può essere acquistato presso para-farmacie, erboristerie oppure online sotto forma di composto liquido puro oppure in capsule, ad un costo che non supera i 25 euro. 

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi