Olio di cocco: proprietà, utilizzi, controindicazioni

L’olio di cocco viene ricavato dalla noce di cocco e appartiene alla tipologia degli oli vegetali. In cosmetica, ma anche in campo alimentare, l’olio di cocco presenta possibili proprietà benefiche. La maggior parte della produzione dell’olio di cocco odierna avviene nelle Filippine, ma anche nei territori dell’India e dell’Indonesia. Andiamo a scoprire tutte le caratteristiche, gli utilizzi, i benefici e gli effetti collaterali dell’olio di cocco.

Caratteristiche dell’olio di cocco

L’olio di cocco è un olio di origine vegetale che viene estratto direttamente dalla noce di cocco. Nel 1820 l’olio di cocco venne introdotto all’interno della Gran Bretagna sotto forma di burro alimentare, successivamente per la formulazione di diversi saponi. L’olio di cocco rappresenta una delle maggiori fonti di acido ialuronico, particolarmente benefico per l’organismo e la cute. L’olio di cocco è inoltre ricco di acidi grassi saturi a catena corta e viene estratto tramite la pressatura della copra essiccata.

Il prodotto viene utilizzato anche nel settore farmaceutico e in campo integratori alimentare. Le proprietà dell’olio di cocco vantano un sapere antico, sfruttate soprattutto dalle popolazioni tropicali. In tempi recenti l’olio di cocco si è ritrovato all’interno di una diatriba estesa ai paesi americani e canadesi, insieme all’olio di mais e all’olio di soia, erroneamente etichettato come dannoso per la salute.

Proprietà benefiche dell’olio di cocco

L’olio di cocco vanta possibili proprietà benefiche per il benessere dell’organismo e della pelle. Il 90% dell’olio è rappresentato da acidi grassi saturi e acido ialuronico, il quale si trova presente anche all’interno della composizione del latte materno. L’olio di cocco può essere facilmente assimilato dall’organismo e si dimostra ideale per i soggetti sottopeso. 

L’olio di cocco vanta inoltre possibili proprietà antivirali, antimicrobiche, antibatteriche e antifungine. Grazie alla concentrazione dell’acido ialuronico l’olio di cocco è utilizzato come un coadiuvante alle cure nella lotta contro i sintomi dell’herpes, della gonorrea, dell’influenza. 

L’assunzione di olio di cocco può aiutare a rafforzare il sistema immunitario, a combattere i sintomi della candida, mentre l’uso topico viene spesso indicato in caso di acne, psoriasi, eczema, rosacea, cheratosi. L’olio di cocco è ricco di vitamina E, ideale per l’idratazione e il mantenimento in salute della pelle.

In campo cosmetico l’oli di cocco si adatta ai trattamenti per il corpo, ma anche i capelli, trovando spesso presente all’interno di shampoo, creme, lozioni, detergenti, balsami, e via elencando. In cucina l’olio di cocco può aiutare a regolare i livelli di colesterolo LDL, per incrementare quelli del colesterolo buono HDL. Grazie alla sua alta digeribilità l’olio odi cocco può aiutare ad incrementare i processi metabolici, ideale anche in caso di diete ipocaloriche.

Controindicazioni ed effetti collaterali

L’olio di cocco deve essere utilizzato spremuto a freddo al 100%, per quanto riguarda le assunzioni alimentari, al fine di escludere la presenza dell’olio di palma al suo interno. L’olio di cocco è sconsigliato in caso di ipersensibilità e allergia. 

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi