Colesterolo LDL: come abbassarlo, cosa magiare, sintomi e trattamenti

Quando si parla di colesterolo LDL si intende, in parole povere, il valore ‘cattivo’ e potenzialmente pericoloso presente all’interno del circolo sanguigno. Il colesterolo LDL rappresenta uno dei problemi più comuni all’interno della popolazione, derivante soprattutto da una cattiva abitudine alimentare.

A livello salutare è importante cercare di mantenere stabili i livelli di colesterolo onde evitare disturbi e specifiche patologie correlate. Come fare per abbassare i livelli di colesterolo cattivo e quali alimenti assumere, o trattamenti farmacologici seguire? Cerchiamo di approfondire la questione all’interno dei paragrafi successivi.

Colesterolo LDL: di che cosa si tratta

Il colesterolo presente all’interno del circolo sanguigno rassomiglia alla sostanza del grasso e si dimostra fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo. Il colesterolo fa parte delle membrane cellulari, degli acidi biliari, di alcuni ormoni, partecipando alla produzione della vitamina D. Nonostante la suddivisione in ‘buono e cattivo’ il colesterolo si presenta come un’unica sostanza in grado di reagire in due modi differenti.

A seconda della proteina di accompagnamento il colesterolo si divide in buono (HDL) e in cattivo (LDL). Le proteine presenti nel colesterolo LDL si comportano in questo caso in modo negativo, favorendo la permanenza della sostanza all’interno delle arterie e la conseguente formazione di placche. Le proteine del colesterolo HDL favoriscono invece il passaggio della sostanza in direzione del fegato, dove viene metabolizzata dall’organismo.

Livelli ottimali di colesterolo

Il colesterolo LDL, ma anche HDL, deve mantenere un livello ottimale all’interno del circolo sanguigno, al fine di non arrecare danni all’organismo. Quali sono questi valori specifici? I livelli di colesterolo totali devono attenersi al di sotto dei 200-220 mg/dl; i livelli di colesterolo HDL devono attenersi al di sopra dei 40 mg/dl negli uomini, 50 mg/dl nelle donne. 

I livelli di colesterolo LDL devono attenersi al di sotto dei 160 mg/dl per i soggetti a basso rischio, nei livelli inferiori a 100mg/dl nei soggetti ad alto rischio. 

Alimenti per abbassare il colesterolo

Attraverso l’alimentazione si può cercare di ridurre i valori di colesterolo LDL presenti nel sangue. Gli alimenti più indicati in questo caso sono: frutta e verdura, carne e pesce, semi e frutta secca, latticini, integratori alimentari specifici, riso rosso fermentato.

Colesterolo LDL: sintomi, rischi e trattamenti

Il colesterolo LDL può comportare rischi importanti per la salute dell’organismo tra cui l’insorgere di ictus, infarto, diabete, ipertensione. Alti valori di colesterolo LDL si dimostrano spesso asintomatici, riscontrabili soltanto con le analisi del sangue.

I metodi a contrasto del colesterolo cattivo prevedono una modifica dello stile di vita e delle abitudini alimentari, l’eliminazione del fumo, un dimagrimento in caso di obesità. I trattamenti farmacologici prevedono la prescrizione di statine.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi