Olio di pino: caratteristiche, benefici, utilizzi e dosaggi, controindicazioni

L’olio di pino è ricavato da una pianta chiamata “Pinus Silvestris”, conosciuto per le sue proprietà sembra essere in grado di rilasciare notevoli effetti benefici sull’organismo. Le sue principali proprietà sono purificanti, rinfrescanti grazie al suo profumo fresco che richiama quello delle foreste o dell’aceto balsamico. Il colore dell’olio è giallo chiaro e la consistenza è acquosa.

Conosciuto per i suoi benefici, svolge una possibile azione espettorane, antisettica, tonificante e viene utilizzato sia come rimedio naturale per aiutare a contrastare stress, e diversi disturbi ma anche in aromaterapia, e in cosmetica. Andiamo a vedere quali sono le principali caratteristiche di questo olio, gli utilizzi e le modalità di impiego ma soprattutto quali possono essere le controindicazioni.

Descrizione della pianta

Il Pino Silvestre è un albero sempreverde, tipico dell’Europa e dell’Asia settentrionale che può arrivare a raggiungere anche i 40 metri di altezza. Le foglie sono aghiformi e vengono raggruppate in mazzetti di colore verde.

I frutti sono le pigne, ovali che dapprima sono di colore verde e poi diventano marroni. Quando maturano rilasciano i semi. Dalle foglie mediante distillazione a vapore viene estratto l’olio essenziale, dal colore giallo pallido e dall’odore balsamico o di trementina a seconda da dove proviene. Quest’olio però non deve essere confuso con quello di semi di pino, anch’esso estratto dalla pianta, in particolare dai pinoli e che viene utilizzato in cucina.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di pino

L’olio di pino ricavato dalla pianta ha molteplici proprietà che sembrano essere benefiche per il nostro organismo in quanto viene utilizzato per aiutare a ridurre la stanchezza fisica, mentale, e in caso di disturbi del sonno. Svolge un’azione tonificante che aiuta coloro che soffrono di problemi cardiaci. Le principali proprietà sono:

  • espettoranti: viene infatti utilizzato per aiutare a contrastare sintomi influenzali come tosse, naso chiuso, bronchiti, asma. Basta mettere una goccia di olio all’interno di un diffusore ambientale per ogni metro quadro di stanza;
  • anti stress: basta inalare l’olio per ottenere dei benefici sia a livello fisico che mentale. L’aroma prodotto da questo olio è un ottimo alleato della mente, in quanto aiuta a non perdere la concentrazione ed è utile nei periodi in cui ci sente nervosi e stressati;
  • afrodisiache: grazie alle sue proprietà stimolanti, viene utilizzato per aiutare a stimolare la libido;
  • tonico: può aiutare a migliorare la qualità del sonno e infatti suggerito a coloro che soffrono di insonnia e di problemi cardiaci;
  • diuretiche: non occorre utilizzarlo in dosi eccessive tanto meno frequentemente. Viene suggerito a livello topico e per uso interno, ottimo alleato in caso di gotta;
  • sull’apparto urinario: grazie alla sua possibile funzione antinfiammatoria naturale e antisettica che può aiutare a contrastare le infezioni. Viene per questo motivo indicato in caso di prostatite e cistite.

Modalità di utilizzo

I principali utilizzi dell’olio di pino riguardano l’impiego per i tradizionali suffumigi, per la sua azione espettorante ma anche all’interno dei diffusori per ambienti e per uso interno. In particolare:

  • per uso interno: l’essenza viene utilizzata per aiutare a contrastare le infezioni dell’apparato urinario. Non deve mai essere superato il dosaggio giornaliero consigliato che di solito equivale a due gocce ma chiedete sempre il parere di un esperto. All’essenza si può abbinare anche un cucchiaio piccolo di miele;
  • suffumigi: da realizzare con una pentola o bacinella piena di acqua bollente nella quale aggiungere l’olio e inspirare i fumi rilasciati, coperti da un asciugamano. Bastano 10-15 gocce per aiutare a contrastare i sintomi da raffreddamento;
  • diffusione per ambienti: utile per aiutare a ridurre stress, tensioni e per pulire l’aria, qualche goccia all’interno di un bruciatore per ogni metro quadro di stanza;
  • in caso di insonnia: mettere una goccia sul cuscino prima di addormentarsi;
  • in cosmetica: può essere un valido antinfiammatorio naturale, antiossidante, deodorante, rinfrescante ma anche ingrediente all’interno di prodotti come detergenti idratanti e lenitivi o ad azione levigante.

Utilizzi alternativi

Questo olio essenziale può essere usato anche come:

  • profumo: possono essere aggiunte poche gocce di olio ai saponi, detersivi, lozioni, candele e unguenti;
  • repellente per insetti: per protegge gli indumenti di lana dagli insetti basta aggiungere 10 gocce su dei legnetti da riporre dentro i cassetti o nell’armadio;
  • deodorante per ambienti: elimina batteri e microbi che possono provocare cattivi odori ma anche il cattivo odore del fumo di sigaretta o dell’aria viziata. Si possono aggiungere 4 gocce in una tazza piena di acqua e riempire un flacone spray per spruzzare il deodorante e rinfrescare la stanza;
  • per i massaggi prima e dopo gli allenamenti: per aiutare ad alleviare il fastidio muscolare. Basta aggiungere tre gocce di olio di pino all’olio di ginepro, rosmarino in 60 ml di olio di jojoba;
  • disinfettante per superfici: basta aggiungerne qualche goccia in un flacone spray con acqua e utilizzarlo per disinfettare la casa;
  • detergente per pulire piani di lavoro, elettrodomestici, bagno o pavimenti: basta versare diverse gocce di olio di pino e acqua in un flacone spray, agitare bene e spruzzare su qualsiasi superficie prima di pulire con un panno asciutto;
  • disincrostante per pentole e padelle: mescolare diverse gocce di olio con del bicarbonato di sodio fino ad ottenere una pasta densa. Con una spugna abrasiva o la lana d’acciaio strofinare per rimuovere muffa, macchie o residui appiccicosi dalle pentole, dall’auto o dagli elettrodomestici;
  • detergente per pavimenti: basta aggiungere mezza tazza di aceto bianco a 10 gocce di olio in un secchio pieno d’acqua e passare lo straccio sul pavimento prima di risciacquare;
  • detergente per vetri, specchi o elettrodomestici da cucina: l’olio essenziale di pino in aggiunta all’aceto rimuove i residui di sporco e lascia le superfici lucide oltre che pulite. Questo metodo è utile per pulire il frullatore, la lavastoviglie o la lavatrice;
  • per tappeti: perfetto per rimuovere macchie e cattivi odori dai tappeti;
  • per igienizzare i bidoni della spazzatura: basta aggiungere all’olio alcune gocce di limone, in batuffoli di cotone da sistemare sul fondo dei bidoni per eliminare batteri e cattivi odori;
  • per eliminare l’odore delle scarpe: ottimo se in aggiunta all’olio dell’albero del  da applicare sul fondo delle scarpe.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

Prima di utilizzare l’olio essenziale di pino è bene informarsi sul dosaggio che non deve mai essere superato. In particolare:

  • per la diffusione ambientale: 1 goccia per ogni metro quadro e si può utilizzare con bruciatore, oppure negli umidificatori dei termosifoni;
  • per i suffumigi: non più di 15 gocce;
  • per uso interno: un paio di gocce, 3 volte al giorni dopo i pasti che aiutare a contrastare infezioni delle vie urinarie, reumatismi e ritenzione idrica.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

L’olio essenziale di pino non sembra avere particolari controindicazioni tranne che in caso di allergie o intolleranze. Nonostante ciò, è controindicato durante la gravidanza e se utilizzato in dosi eccessive può provocare irritazione alle mucose. Applicato esternamente e in alto dosaggio può scatenare allergie. Come per qualsiasi olio essenziale, è sempre opportuno chiedere un consiglio a un esperto sulle modalità di utilizzo ed è sconsigliato l’utilizzo in caso di irritazioni cutanee.

Dove acquistare l’olio essenziale di pino? Prezzi

L’olio essenziale di pino può essere acquistato in erboristeria, nelle para-farmacie, nei negozi specializzati nella vendita di prodotti di cosmetica ed anche online. Il costo varia a seconda della tipologia se si tratta di prodotti di cosmetica può superare anche i 50 euro, mentre un flacone di olio puro può raggiungere anche i 20 euro.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi