Bacche di Aronia: proprietà ed effetti benefici, modalità di utilizzo e possibili controindicazioni

Le bacche di Aronia sono simili ai frutti di bosco, in particolare ricordano per colore e dimensioni i mirtilli. Si tratta di un frutto che arriva dall’America ma sono molto diffuse anche nell’Est Europa. Queste bacche sembrano possedere numerose proprietà benefiche, dovute all’elevato apporto di antiossidanti.

Vengono prevalentemente utilizzate in cucina per la preparazione di dolci, marmellate e succhi di frutta, ma trovano impiego anche nella cosmesi naturale e come rimedio naturale. In particolare, l’Aronia sembra essere utile per aiutare a perdere peso, infatti viene utilizzata come ingrediente all’interno di integratori naturali. Andiamo a vedere dove si possono trovare, come utilizzarle in cucina e che tipo di controindicazioni possono avere.

Caratteristiche del frutto

Le bacche di Aronia sono dei frutti originari dell’America del Nord che nel corso del secolo scorso si sono diffuse nell’Est Europa, dove sono state utilizzate per la produzione di succhi di frutta, marmellate, vini e condimenti alimentari. La diffusione di queste bacche e delle proprietà che gli vengono attribuite, non sono conosciute solamente in cucina.

Gli antichi nativi d’America, le utilizzavano come rimedi naturali per il raffreddore, come astringenti e presto anche in Russia si sono affermate come possibili rimedi naturali da affiancare a cure farmacologiche per diversi disturbi di salute.

In particolare, vengono spesso utilizzate in concomitanza a trattamenti farmacologici per ipertensione, aterosclerosi, problemi digestivi, carenze vitaminiche ed emorroidi, e vengono considerate utili anche durante la convalescenza. Il merito di questi presunti effetti benefici sarebbe riconducibile all’elevato contenuto di molecole antiossidanti, utili per aiutare a contrastare l’azione svolta dai radicali liberi all’interno dell’organismo.

Proprietà ed effetti benefici

Nelle bacche di Aronia sono contenuti diversi composti antiossidanti, tra cui i polifenoli, che sono presenti in quantità superiori rispetto quelle contenute in altre bacche, conosciute per le stesse proprietà. In particolare, la quantità contenuta può variare a seconda di vari fattori come:

  • la varietà della pianta da cui vengono raccolte;
  • le condizioni di crescita;
  • il periodo della raccolta;
  • il tipo di conservazione.

Nelle bacche di Aronia disidratate tende a essere tanto più basso a seconda di quanto è stata elevata la temperatura di essiccazione. Tra i polifeonoli sono presenti antocianine e procianidine, acido clorogenico, acido neoclorogenico e piccole dosi di tannini. Altri importanti antiossidanti presenti in questi frutti sono:

A queste proprietà, sono stati attribuiti possibili effetti benefici sulla salute dell’organismo. In particolare:

  • possono aiutare a contrastare diverse patologie croniche come problemi cardiovascolari e diabete, se consumate all’interno di un regime alimentare personalizzato e come coadiuvanti di trattamenti farmacologici mirati e prescritti dal proprio medico;
  • possono aiutare a contrastare le infiammazioni e a proteggere il tratto gastrico. Per questo motivo vengono utilizzate spesso sotto forma di succhi, nettari, concentrati o estratti secchi.

Modalità di utilizzo

Le bacche possono essere utilizzate in cucina in vari modi: consumate fresche, come semplici frutti oppure impiegate per la preparazione di gustose ricette. In questo modo, si potrà beneficiare di tutte le proprietà di cui sono ricche, senza rinunciare a piatti golosi. La bacca possiede un sapore molto aspro e non sempre è gradita da tutti. Per questo motivo sono lavorate in modo che vengano mantenute le proprietà contenute al loro interno, donando allo stesso tempo un sapore più dolce.

In cucina vengono utilizzate per la preparazione di:

  • marmellate: una preparazione che richiede tempo ma il cui risultato finale viene apprezzato da grandi e piccini. Dopo una lunga lavorazione, la marmellata sarà naturale, buona da gustare e ideale per preparare merende sane e nutrienti;
  • succhi di frutta: il succo si ottiene dalla spremitura a freddo delle bacche di questo frutto, con l’aggiunta dello zucchero integrale di canna oppure di altri dolcificanti naturali;
  • tisane e infusi: per la cui preparazione è necessario utilizzare le bacche essiccate, che si possono acquistare in erboristeria;
  • frullati: preparati in casa sono ricchi di sostanze nutritive. Basta aggiungere alcune bacche per guarnire i frullati e beneficiare di tutte le proprietà di cui sono ricchi;
  • macedonia: le bacche possono essere aggiunte alla macedonia, uno dei metodi più facili e veloci per consumarle.

In commercio è possibile trovare la polvere di Aronia che viene utilizzata per le sue possibili proprietà astringenti. Si può aggiungere un cucchiaino di polvere alla propria bevanda preferita, dolcificando a seconda del gusto personale.

Controindicazioni e possibili effetti indesiderati

Non sembrano essere presenti particolari controindicazioni o effetti indesiderati che derivano dal consumo delle bacche di Aronia. Il frutto finora sembra avere dimostrato solo possibili effetti benefici in coloro che lo hanno consumato. Si consiglia però di non eccedere nel consumo e prestare attenzione alla provenienza delle bacche. Meglio scegliere prodotti provenienti da agricolture bio, quindi privi di pesticidi e altre sostanze tossiche. Consultare il medico prima del consumo, nel caso in cui si seguano terapie a base di farmaci anticoagulanti e in presenza di allergie o intolleranze verso i principi attivi contenuti nel frutto.

Dove trovare le bacche di Aronia? Consigli utili

Il consumo delle bacche di Aronia deve avvenire all’interno di un sano regime alimentare che preveda regolare attività fisica e uno stile di vita equilibrato. L’acquisto di questo frutto può avvenire presso supermercati, negozi di prodotti alimentari bio, in erboristeria oppure online direttamente dai produttori, cercando di rivolgervi a canali di vendita sicuri.

In alternativa è possibile acquistare integratori alimentari a base di Aronia in compresse oppure sotto forma di succo, utili coadiuvanti per regimi alimentari ipocalorici, presso para farmacie oppure sui siti ufficiali delle aziende produttrici. 

Potete consumare le bacche arricchendo le vostre pietanze e merende, oppure sotto forma di integratori alimentari, il cui consumo deve avvenire chiedendo prima il parere di un esperto, specialmente in presenza di patologie o se si seguono delle cure farmacologiche. Ricordate che come molti frutti sono ricchi di zuccheri, quindi il consumo di marmellate e dolci a base di Aronia deve avvenire con parsimonia.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi