Bacche di acai: aiutano a dimagrire? Cosa sono, benefici, utilizzi, controindicazioni

Le bacche di acai crescono su delle piante palmifere nelle zone più interne del Brasile, a cui vengono attribuite importanti proprietà che sembrano essere in grado di rilasciare effetti benefici sul nostro organismo.

Proprio per questo motivo, vengono utilizzate all’interno di formulazioni naturali, in quanto sembrano essere dei buoni coadiuvanti se usate in affiancamento alle  terapie farmacologiche in presenza di infiammazioni, per aiutare a contrastare l’azione ossidante delle cellule e per aiutare a combattere le cellule danneggiate.

Andiamo a vedere nel dettaglio di cosa si tratta, come vengono consumate e utilizzate, che tipo di benefici rilasciano sul nostro organismo e quali potrebbero essere le controindicazioni o gli effetti collaterali.

Che cosa sono le bacche di acai?

La pianta palmifera da cui crescono questi frutti simili ai mirtilli neri, può raggiungere anche i 30 m di altezza, le cui foglie possono raggiungere i 3 metri. I frutti, altro non sono che piccole bacche dalla forma arrotondata, il cui peso è simile a un chicco di uva, dal color porpora scuro. Prodotti in pannocchie ramificate, sono prive di buccia e possono contenere dai 500 ai 900 frutti, al cui interno si trova un grande nocciolo e la polpa granulosa.

La buccia dei frutti maturi è di colore viola scuro oppure verde, in base alla varietà di acai e al grado di maturità. Una pianta originaria dell’America del sud e centrale, che cresce nelle zone paludose nel nord del Brasile proprio lungo l’estuario del fiume del Rio delle Amazzoni.

Proprietà

A questi frutti vengono attribuite numerose proprietà, che sembrano essere in grado di rilasciare diversi effetti benefici sul nostro organismo. In particolare:

  • può avere proprietà antiossidanti: sembrano essere in grado di aiutare a contrastare l’azione dei radicali liberi. Questi antiossidanti prendono il nome di “antociani”, che possiamo trovare nei frutti di colore rosso o viola, nel vino ma che nelle bacche sono contenuti in quantità maggiori;
  • può avere proprietà antinfiammatorie: aiutano a contrastare le infiammazioni grazie agli “steroli” contenuti al suo interno;
  • possono aiutare a ridurre il colesterolo: grazie all’elevata quantità di grassi omega 36-9 che aiutano ad abbassare il colesterolo, a proteggere i vasi sanguigni e quindi a contrastare l’insorgenza di malattie cardiovascolari;
  • possono aiutare a ridurre lo stress: un consumo nelle ore del mattino aiuta a favorire l’apporto di energie di cui necessità l’organismo per affrontare la giornata, allontanando così lo stress;
  • possono aiutare a migliorare il funzionamento intestinale: contengono al loro interno molte fibre che aiutano a regolare l’intestino e a migliorare le funzioni della digestione.

Effetti benefici sui capelli

Le bacche di acai oltre alle proprietà di cui abbiamo parlato finora, sembrano essere in grado di rilasciare effetti benefici sul cuoio capelluto e di conseguenza, aiuterebbero a migliorare anche il benessere dei capelli. In particolare, sembrano essere in grado di rendere lucenti sia i capelli che il cuoio capelluto, grazie alla presenza dello zinco che può aiutare a rinforzare la radice e a incrementare la ricrescita dei capelli.

Le bacche possono essere applicate sui capelli, e una volta risciacquati questi saranno morbidi con un naturale riflesso su tutta la chioma. Sono utili per aiutare a contrastare le carenze di vitamine e sali minerali che possono interferire con l’avanzare dell’età.

Tutti i principi attivi in esse contenute consentono all’organismo di essere assimilati sia per via orale che per via cutanea. I possibili effetti benefici sono anche rilasciati sulla pelle.

Effetti benefici cardiovascolari

Le molecole vegetali chiamate “fitocomposti” contenute nelle bacche sembrano essere in grado di migliorare l’elasticità dei vasi e il flusso del sangue, quindi intervengono aiutando l’organismo positivamente a contrastare l’insorgenza di eventuali malattie cardiovascolari.

L’acai inoltre, è uno dei frutti più ricchi di sostanze antiossidanti grazie ai “polifenoli”. Questi possono aiutare a contribuire alla lotta contro i radicali liberi, principali artefici dell’invecchiamento cellulare. Le vitamine e i minerali inoltre rilasciano un effetto anti-age.

Proprietà antitumorali

Da molti anni, secondo alcune fonti un consumo regolare di acai, in associazione alle dovute terapie farmacologiche, può aiutare il nostro organismo nella lotta contro diverse patologie. Ciò sembra essere possibile grazie alla cospicua presenza di acidi grassi al suo interno. Ma non solo. A queste indagini si sono anche affiancati diversi studi in campo oncologico. In particolare, risultati scientifici hanno dimostrato come le bacche di acai possano aiutare a rallentare i processi che danneggiano le cellule.

Le raccomandazioni degli esperti, sono sempre legate alla prevenzione avvalendosi della medicina tradizionale e seguendo le opportune profilassi. Di certo il consumo di cibi che contengono grassi polinsaturi, all’interno di una dieta varia e ricca di alimenti naturali, può essere un buon punto di partenza.

Modalità d’uso

Le bacche acai possono essere consumate insieme alla frutta secca, semi oleosi, muesli nello yogurt oppure come ingrediente per la preparazione di dolci fatti in casa. Si possono anche preparare infusi o tisane. L’olio ricco di composti fenolici, contiene una grande quantità di acido oleico e palmitico. Il suo tipico colore verde scuro e l’aroma delicato, lo rendono adatto per essere utilizzato in cucina come condimento.

Uso cosmetico

Al classico utilizzo interno si associa anche la possibilità di utilizzare le bacche di acai in cosmetica per la preparazione di prodotti indicati per i capelli o maschere per aiutare a contrastare l’invecchiamento della pelle. Nello specifico:

  • maschera per capelli: la polpa delle bacche di acai può rilasciare effetti benefici sui capelli, in quanto sembra essere in grado di svolgere un’azione rinforzante, donando lucentezza, robustezza ma non solo. Può essere applicata per colorare e dare un effetto dal colore rossastro. La maschera inoltre, può essere utile per ripristinare il pH naturale del cuoio capelluto, aiutando a regolare l’eccesso di sebo sul cuoio capelluto e lucidante. L’applicazione è semplice, in quanto occorre dell’aceto di mele, acqua di rose, tè verde già infuso e le bacche.

A questo composto si possono aggiungere oli profumati mescolando un cucchiaio di ogni ingrediente per ottenere un composto omogeneo, simile al balsamo. Dopo avere effettuato lo shampoo, si può applicare il composto su tutta la chioma, tenendo la maschera in posa per un quarto d’ora, trascorsi i quali potete sciacquare il tutto con sola acqua. Il risultato ottenuto saranno capelli lucenti e setosi.

  • maschera anti-age: le bacche di acai grazie alla polpa possono essere utilizzate per preparare una maschera per il viso con effetto anti età. Queste preparazioni possono aiutare ad attenuare le rughe superficiali, a levigare il viso. Basta mescolare con un frullatore la polpa di avocado, 3 more, un cucchiaino di bacche e alcune gocce di olio di gelsomino. La crema può essere applicata la sera dopo avere pulito e struccato il viso, lasciandola in posa per 5 minuti. Non appena avrete rimosso il tutto, la pelle sarà più morbida, lucente e levigata;
  • balsamo per labbra: potete utilizzare le bacche anche per creare un balsamo da applicare sulle labbra. Basta mescolare un paio di cucchiaini di cera d’api, di burro di mango, dell’olio di cocco a cui aggiungere le bacche. Le labbra saranno più morbide, protette e assumeranno una colorazione particolare.

Le bacche di acai funzionano davvero per dimagrire?

Non esiste un cibo miracoloso che una volta consumato possa fare perdere peso. Le bacche di acai, sono ottime in tal senso, per aiutare a incrementare il senso di sazietà e ridurre quindi la fame, grazie alla quantità di fibre che possiedono al loro interno. Ciò equivale a dire, che possono essere d’aiuto nella perdita del peso se consumate in associazione a un regime alimentare dimagrante ipocalorico, prescritto da uno specialista. Se il consumo avviene all’interno di uno stile di vita sano, equilibrato, in cui si è soliti praticare dello sport e consumare una dieta varia, è possibile ottenere dei buoni risultati.

La quantità di grassi omega 3-6-9 rende l’acai un buon rimedio naturale, tanto da essere utilizzato all’interno di formulazioni naturali, che se utilizzate in concomitanza alle cure farmacologiche, possono aiutare a contrastare il colesterolo e quindi l’accumulo di grassi nel sangue.

Come si consumano le bacche di acai?

Le bacche di acai possono essere acquistate sotto forma di succo da bere diluito con acqua oppure puro. Esistono però anche le bacche essiccate, le barrette, le capsule, o le confezioni in polvere. In linea generale possono essere consumate in aggiunta allo yogurt, come snack, per la preparazione del porridge o come ingrediente di vari dolci.

Difficilmente in commercio, nel nostro paese è possibile trovare la bacca fresca piuttosto si possono trovare integratori da assumere quotidianamente seguendo i consigli del vostro medico. Evitate il consumo e la somministrazione fai da te.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

Il consumo delle bacche di acai non sembra avere particolari controindicazioni o effetti collaterali. Come qualsiasi frutto possiede una buon quantità di fibre, quindi un eccessivo consumo può provocare dissenteria e meteorismo. Coloro che sono allergici al principio attivo, possono manifestare reazioni a livello cutaneo dovute alla sensibilità. Se ne sconsiglia il consumo in gravidanza e durante l’allattamento, perché non esistono studi che possano confermare o smentire la pericolosità.

Dove acquistare le bacche di acai? Prezzi

Le bacche di acai possono essere acquistate in erboristeria, presso negozi di cosmetica o specializzati nella vendita di prodotti biologici. Online e sui siti e-commerce si possono trovare diversi prodotti di cosmetica adatti per il viso, il corpo e i capelli. Si possono anche trovare sotto forma di integratori in polvere, oppure come olio e succo.

Il prezzo varia a seconda della tipologia: 

  • in polvere olio: si aggirano intorno ai 10-15 euro;
  • come succo e integratore in capsule: circa 25 euro;
  • per uso cosmetico: può raggiungere anche i 100 euro per prodotti di qualità.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi