Muesli: cos’è, benefici, utilizzi, consumo e controindicazioni

Il muesli è un mix di cerali, semi, noci, frutta secca o fresca che viene consumato durante la prima colazione nei paesi occidentali, in quanto rappresenta un buon apporto di vitamine, sali minerali e fibre per iniziare la giornata.

L’origine di questo alimento risale agli inizi del’900 quando un medico nutrizionista svizzero ne fece la scoperta. Nella ricetta originale, i fiocchi di aveva erano lasciati in ammollo per un’intera notte e poi serviti nella sua clinica con un cucchiaio di latte, mela grattugiata, succo di limone e frutta secca.

Dagli ’60, il muesli iniziò a diffondersi in tutto l’Occidente e oggi è uno dei cibi preferiti dai vegetariani da consumare come prima colazione. In commercio lo si può trovare all’interno di confezioni in cartone o plastica, con l’aggiunta di vari ingredienti come spezie, frutta secca, essiccata, cioccolato e tanto altro.

Andiamo a vedere nello specifico di cosa si tratta, quali sono i principali utilizzi, che tipo di effetti benefici può rilasciare sul nostro organismo e che controindicazioni può avere.

Cosa è il muesli?

Nei paesi Occidentali questa miscela di cereali o fiocchi di avena viene largamente consumata durante la prima colazione in aggiunta con latte, yogurt, succo di frutta o bevande alternative al latte vaccino (di riso, di cocco, di soia, di mandorle), sia calda che fredda. 

Fu il medico nutrizionista Maximilian Bircher Benner a farne la scoperta nel ‘900, quando iniziò a utilizzare questa miscela per i suoi pazienti in ospedale. Nella ricetta originale venivano lasciati a mollo per una notte e poi serviti l’indomani come colazione in aggiunta ad altri ingredienti. Oggi, invece, questo prodotto è venduto nei supermercati insieme ad altre miscele anche senza glutine.

Nonostante lo si possa acquistare già pronto, in comode confezioni, è più sano preparalo in casa fresco in modo da evitare il consumo di additivi, zuccheri e grassi che ne derivano dal processo di tostatura che serve a rendere più croccante la miscela.

Tipologie

La ricetta originale prevede l’unione di cinque ingredienti ma in vendita lo possiamo trovare in diverse varianti:

  • l’avena è spesso accompagnata o sostituita da altri cereali come riso soffiato, orzo soffiato, cornflakers o fiocchi di segale;
  • oltre alle mandorle o nocciole, che sono inserite nella ricetta classica, le tipologie in vendita possono contenere frutta secca come: pinoli, noci, anacardi, pistacchi e arachidi;
  • al posto della mela grattugiata, può includere diversi tipi di frutta essiccata: uva sultanina, prugne, mele, kiwi, banane, mirtilli o frutti rossi;
  • alcune tipologie possono contenere spezie, cioccolato in pezzi fondente o al latte, mentre altre possono contenere semi di girasole, di lino, sesamo e zucca.

Proprietà ed effetti benefici

Come ben sappiamo, la prima colazione rappresenta il pasto principale per affrontare la giornata, fondamentale per dare energia e il giusto apporto nutritivo. Il muesli, infatti, può essere un’ottima scelta per fornire sali minerali, carboidrati, vitamine e fibre. Nell’arco della mattina, i carboidrati presenti al suo interno, fanno sì che il corpo possa assimilarli poco per volta, trasformandoli in energia, aiutando anche a favorire la concentrazione.

Occorre però non eccedere con le dosi, e se ne consiglia un consumo variabile da un terzo fino a un massimo di mezza tazza a persone. Una quantità eccessiva di questa miscela può fare aumentare i livelli di grassi, zuccheri, carboidrati e quindi anche di calorie.

Grazie all’elevato contenuto di fibre solubili e insolubili, la presenza al suo interno di cereali integrali, questa miscela può aiutare a favorire il benessere intestinale e della digestione. Consumare muesli la mattina equivale a favorire un senso di sazietà che aiuta a ridurre eventuali aumenti di zucchero nel sangue. La presenza della vitamina B aiuta a incrementare le funzioni metaboliche con il conseguente possibile miglioramento del consumo di grassi.

I fiocchi di avena sono una grande fonte di fibre solubili che aiutano a contrastare il colesterolo e ad espellere le tossine in eccesso dal nostro organismo. Pertanto possono offrire al nostro organismo un buon contenuto di manganese, un minerale utile per aiutare a mantenere in salute le ossa. Grazie al contenuto di semi e frutta, rappresenta anche un buon antiossidante e una fonte di proteine, omega 36. L’aggiunta di bevande in sostituzione del latte, può essere un valido aiuto per introdurre proteine e calcio.

Prima di consumarlo, occorre fare molta attenzione agli ingredienti e scegliere prodotti confezionati che non siano tostati, con un basso contenuto di frutta secca non troppo zuccherata, carboidrati con un basso apporto glicemico e una miscela di grassi insaturi.

Le proprietà dei fiocchi di avena possono così essere riassunte:

  • può aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue;
  • può aiutare a contrastare la stipsi, in quando ammorbidiscono le feci aumentando il transito di acqua nel lume dell’intestino. L’elevato contenuto di fibre insolubili può migliorare anche il transito delle feci nell’intestino, aiutando ad evitare che le feci possano rimanere troppo tempo a contatto con le pareti del colon, rischiando quindi di infiammarle;
  • può aiutare a migliorare le funzioni del metabolismo;
  • può aiutare a mantenere in salute le ossa;
  • può aiutare a favorire il benessere del cuore grazie al contenuto di omega 3.

Modalità di utilizzo

Si può preparare il muesli in casa personalizzando gli ingredienti a seconda del proprio gusto e delle necessità dietetiche. In questi casi si consiglia di lasciare a mollo i fiocchi di avena, come nella ricetta tradizionale, per fare sì che possano essere più digeribili. Questo procedimento può aiutare l’organismo ad assorbire in modo più efficace i minerali bloccando l’acido presente della crusca dei cereali. Il muesli può essere considerato un buon compromesso per una colazione proteica, ideale per chi pratica sport.

Come si può consumare il muesli?

La miscela di muesli viene generalmente consumata nelle prime ore della mattina, durante la prima colazione ma anche come spuntino, all’interno di regimi alimentari dietetici e dagli sportivi, in quanto fornisce una buona quantita di energia all’organismo.

Proprio per le sue proprietà benefiche, viene spesso utilizzato anche come ingrediente per la realizzazione di integratori o formulazioni naturali, che possono essere assunte (su indicazione medica) in associazione alle terapie farmacologiche, per aiutare a contrastare diversi disturbi. Il muesli si accompagna bene sia con cibi liquidi che semiliquidi come latte, yogurt, cioccolata calda, spremute o succhi di frutta.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

Il consumo di muesli, deve avvenire in modo non eccessivo. Basta mezza tazza a persona, entro la prima mezz’ora dal risveglio. Così facendo si aiuta il metabolismo ad accelerare nelle sue funzioni, ad attivare le capacità cognitive e l’organismo inizia la giornata nel pieno delle sue energie.

Se invece, siete degli sportivi e quindi siete soliti svolgere la mattina presto i primi allenamenti, allora è bene fare colazione con il muesli in quanto un mix ideale per facilitare la digestione. Potete consumarli quotidianamente o a giorni alterni, anche per non ritrovarvi sempre a consumare la stessa colazione.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Un consumo eccessivo di avena può provocare disordini gastro-intestinali, in quanto ricca di fibre. Si possono manifestare sintomi come meteorismo, flatulenza e gonfiore addominale. Il consumo di fibre però può essere utile per coloro che soffrono di stitichezza, in quanto aiuta ad aumentare il volume delle feci e a favorirne l’espulsione. Un eccesso combinato con una scarsa assunzione di acqua, può causare un effetto contrario.

L’avena contiene le purine che sono delle sostanze che possono provocare reazioni allergiche e intolleranze in chi ne è predisposto. Un consumo eccessivo può favorire la formazione di calcoli renali, gotta per un eccessivo accumulo di acido urico. Pertanto si consiglia di consumare il muesli in modo moderato per potere beneficiare delle sue proprietà. Se ne raccomanda una porzione giornaliera pari a 30-50 g con un apporto calorico di circa 100-200 calorie.

Dove acquistare il muesli? Prezzo

Il muesli può essere acquistato in erboristeria, nei negozi di prodotti biologici, al supermercato, online e nelle para-farmacie più fornite. Il costo varia a seconda della tipologia o dell’eventuale aggiunta di altri ingredienti. Generalmente non supera i 10 euro al kg. Sotto forma di integratore invece, il costo può arrivare anche a 30 euro.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi