Aceto di sidro di mele: proprietà, caratteristiche, controindicazioni

L’aceto di sidro di mele viene particolarmente sfruttato come un rimedio naturale per dimagrire, come supporto alle diete ipocaloriche. Tra le sue proprietà l’aceto di sidro di mele incrementa il metabolismo e riduce sensibilmente la fame nervosa.

La presenza dell’acido acetico migliora anche la digestione e viene spesso integrato all’interno di diversi integratori. All’interno dei paragrafi successivi andiamo quindi ad approfondire tutte le proprietà, caratteristiche ed eventuali controindicazioni dell’aceto di sidro di mele.

Aceto di sidro di mele: caratteristiche e proprietà benefiche

L’aceto di sidro di mele viene ricavato dal frutto attraverso un processo che coinvolge maggiormente le mele di origine biologica, in abbinamento a zucchero di canna, succo di limone e lievito di birra. L’aceto di sidro di miele viene utilizzato come supporto all’interno dei regimi alimentari ipocalorici finalizzati al dimagrimento, per migliorare i processi digestivi, ridurre l’appetito e incrementare il metabolismo basale.

L’aceto di sidro di mele è ricco di vitamina A, B1, B2, B6, E e vitamina C, sali minerali come il potassio per il mantenimento della funzionalità della muscolatura. Grazie alla presenza delle proteine l’aceto di sidro di mele previene l’acidità di stomaco e l’accumulo dei grassi all’interno dell’organismo, migliorando i livelli di colesterolo LDL nel circolo sanguigno.

Come utilizzare l’aceto di sidro di mele

Come si utilizza l’aceto di sidro di mele? La sua preparazione può avvenire anche a livello casalingo, ma generalmente il prodotto lavorato e finito si trova reperibile in qualsiasi supermercato. L’aceto di sidro di mele può essere utilizzato in cucina in sostituzione all’olio extravergine di oliva per i condimenti. Il composto puro può essere diluito in acqua, in 2 cucchiai, per accelerare i processi del dimagrimento da assumere in precedenza ai pasti principali.

L’aceto di sidro di mele possiede origini antichissime, utilizzato a partire dalle popolazioni greche. In Orinete l’aceto di sidro di mele veniva assunto per stimolare i suoi effetti diuretici e depuranti. La bevanda è diventata diffusa nel resto del mondo a partire dal Medioevo.

Aceto di sidro di mele: controindicazioni

L’aceto di sidro di mele deve essere assunto senza eccedere con i dosaggi giornalieri. Da un punto di vista dimagrante aumentare i dosaggi di assunzione non favorisce in alcun modo il processo di dimagrimento.

In qualità di una siero naturale non può essere considerato un rimedio miracoloso, ma un valido supporto nella lotta contro i chilogrammi di troppo. L’aceto di sidro di mele non presenta particolari controindicazioni, fatta eccezione per i soggetti ipersensibili o intolleranti al frutto, i soggetti diabetici

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi