Pectina di mele: cos’è, proprietà e controindicazioni

La pectina di mele è un addensante naturale ricavato dalla frutta. Il polisaccaride, riscaldato insieme allo zucchero e al limone, si trasforma in un gel utilizzato per conferire maggiore consistenza alle marmellate e alle conserve. All’interno delle preparazioni casalinghe la pectina di mele viene utilizzata per ridurre i tempi di cottura e addensare diverse preparazioni.

A livello salutare la pectina di mele viene invece sfruttata nella preparazione degli integratori naturali per incrementarne la sua assunzione, laddove la sola alimentazione non risulti sufficiente. La pectina di mele sembra apportare inoltre diversi effetti benefici per la salute dell’organismo. Andiamo a scoprire insieme quali attraverso il corso dei paragrafi successivi.

Pectina di mele: cos’è, caratteristiche

La pectina di mele viene ricavata dal frutto e utilizzata in diversi ambiti. Può essere assunta tramite l’alimentazione, oppure trasformata in un addensante utile alla conservazione delle marmellate e delle conserve. La pectina di mele può inoltre essere assunta attraverso gli integratori alimentari, formulati a seconda delle funzioni e degli apporti giornalieri.

Le mele contengono una ricca quantità di pectina, a differenza della frutta in generale. La varietà più ricca si dimostra essere la mela cotogna, mentre la sua presenza negli agrumi si riduce alla buccia, nella parte bianca, generalmente scartata attraverso l’alimentazione. La pectina di mele è un carboidrato indigeribile, ovvero una fibra solubile che può essere portata allo stato liquido in acqua. La pectina di mele può essere preparata sia in casa, sia a livello industriale utilizzata in campo alimentare e farmacologico a seconda dei diversi scopi.

Proprietà benefiche della pectina di mele

La pectina di mele presenta possibili proprietà benefiche per il benessere dell’organismo umano. L’assunzione della pectina di mele può dimostrarsi un ottimo coadiuvante, alla dieta ipocalorica, nella lotta contro i chilogrammi di troppo, a contrasto dell’assimilazione degli acidi biliari, può aiutare la normalizzazione dei livelli di colesterolo LDL nel sangue. La pectina di mele sembra dimostrarsi utile anche in caso di patologie quali l’aterosclerosi, come supporto alimentare per migliorare la digestione dei lipidi, a contrasto di alcune patologie quali l’infarto, l’ischemia, l’ictus e la cardiopatia ischemica.

Tra le altre funzionalità la pectina di mele svolge una possibile azione probiotica, a contrasto della formazione di patologie cancerogene all’apparato digerente, una possibile azione ipoglicemizzante, può aiutare a migliorare l’assorbimento dei carboidrati

Controindicazioni della pectina di mele

La pectina di mele presenta anche alcune controindicazioni ed effetti collaterali che è importante conoscere. In alcuni casi la sua assunzione potrebbe dare luogo a fenomeni di rigetto, soprattutto in presenza di patologie gastro-intestinali.

Il suo consumo giornaliero non dovrebbe mai superare le dosi consigliate pari a 10 grammi. La pectina di mele può a tutti gli effetti ridurre l’assorbimento intestinale, mentre può essere assunta anche dalle donne in stato di gravidanza e allattamento.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi