Cipolle rosse: cosa sono, benefici, utilizzi in cucina e controindicazioni

La cipolla è un ortaggio che appartiene alla famiglia dell’aglio, dei porri, dello scalogno e dell’erba cipollina. Coltivato non solo per il suo sapore ma anche per le notevoli proprietà che la caratterizzano e che sembrano essere in grado di rilasciare effetti benefici all’organismo.

Le cipolle variano per colore e forma, ma le più diffuse sono quelle di colore rosso, bianco e dorate. Il sapore può essere dolce, delicato ma anche pungente a seconda della tipologia e della stagione di raccolta. Vengono utilizzate molto in cucina per aromatizzare i piatti, ma possono anche essere consumate cotte, bollite, grigliate, fritte, arrosto oppure crude.

Andiamo a vedere nello specifico quali sono i possibili benefici che questo ortaggio sarebbe in grado di rilasciare al nostro organismo, che tipologie esistono in commercio e quali effetti collaterali o controindicazioni possono manifestarsi a seguito di un consumo eccessivo.

Cipolla rossa di Tropea: caratteristiche e proprietà

La cipolla rossa è una tra le varietà più diffuse di cipolla, che fu importata dai Fenici circa 2000 anni fa in Calabria. nella zona di Tropea. A questa qualità, se ne affiancano altre sempre con questa colorazione altrettanto pregiate, disponibili in Liguria, in Piemonte (varietà viola), in Lombardia e Puglia.

In particolare, a Tropea, avviene la raccolta manuale a fine giugno per proseguire per tutto il mese successivo. Le cipolle rosse si fanno seccare e si lavorano “a trecce” in modo che possano conservarsi fino al successivo raccolto. Il clima locale ma anche la qualità della terra, fa sì che questa varietà abbia un sapore dolce, un colore bianco all’interno e rosso tendente al viola all’esterno.

Possiedono una buona quantità di proprietà nutrizionali e grazie al loro inconfondibile sapore possono essere mangiate anche crude, perché risultano più dolci e saporite delle tipologie bianca e dorata. Tutte le varietà però possiedono le stesse proprietà:

  • possono aiutare a ridurre la richiesta da parte del corpo di insulina;
  • possono svolgere una funzione antibatterica;
  • possono essere lassative se consumate cotte oppure diuretiche se consumate crude;
  • possono aiutare a contrastare le influenze;
  • possono aiutare a lenire le infiammazioni e infezioni se applicate localmente;
  • possono aiutare a contrastare l’anemia e lo stress.

La cipolla rossa inoltre, sembra anche essere un buon antiossidante e il consumo può aiutare a ridurre il rischio di sviluppare il cancro, la glicemia e favorire la salute delle ossa. Per tutte queste proprietà, la cipolla spesso viene utilizzata come ingrediente per la realizzazione di preparati naturali, in quanto sembra essere un ottimo coadiuvante alle terapie farmacologiche per contrastare diversi disturbi.

Varietà più diffuse

Sia in natura che in commercio possiamo trovare tre varietà di cipolla:

  • bianca: di questo colore in commercio di possono trovare quella di Barletta, di Chioggia. Non sembrano avere particolarità precise, tranne il sapore che risulta più dolce e si possono consumare sia crude che cotte;
  • dorata: è una varietà molto conosciuta in Italia, acquistabile al supermercato. Nasca a Parma e viene utilizzata prevalentemente per la preparazione dei soffritti;
  • rossa-viola: originaria della Calabria (Tropea), viene utilizzata per la preparazione di piatti in agrodolce, marmellate dal sapore forte e dalla forma allungata.

Proprietà nutrizionali

Come abbiamo detto, la cipolla rossa ma in genere tutte le varietà, possiedono diverse proprietà che sembrano essere in grado di rilasciare effetti benefici al nostro organismo e sono anche ricche di proprietà nutrizionali. In particolare:

  • fibre: le cipolle contengono un buon numero di fibre solubili che possono favorire il mantenimento in salute dell’apparato gastro-intestinale, aumentare il gonfiore addominale e nelle persone più sensibili possono provocare problemi digestivi;
  • vitamina C: che può aiutare a proteggere le cellule dall’ossidazione, a favorire le funzioni del sistema immunitario e del sistema nervoso, a intervenire nella formazione del collagene;
  • acido folico: che aiuta a ridurre la stanchezza fisica e mentale, a favorire lo sviluppo dei tessuti e delle cellule;
  • fosforo: che aiuta a mantenere in salute ossa, denti e cellule;
  • calcio: che aiuta a mantenere in salute muscoli e nervi;
  • vitamina B6: aiuta a ridurre il rischio di anemia ed è coinvolta nella sintesi dei neurotrasmettitori;
  • potassio: può aiutare a controllare la pressione sanguigna, il cuore, trasmissione nervosa ma anche le cellule;
  • antocianine: presenti solo nella tipologia rossa, che aiutano ad eliminare l’ossidazione delle cellule;
  • quercetina: che aiuta a ridurre il rischio di sviluppare patologie a carico del cuore e problemi legati alla pressione;
  • zolfo: che può aiutare a proteggere il nostro corpo dall’esposizione ai microrganismi dannosi e aiuta a evitare la formazione di coagulazioni del sangue.

Proprietà ed effetti benefici

Le proprietà delle cipolle rosse sono notevoli e a queste si aggiungono anche una serie di effetti benefici che sembrano essere in grado di rilasciare al nostro corpo. Nello specifico:

  • possono svolgere una funzione antimicrobica, grazie alla presenza della quercitina in combinazione con i composti di zolfo;
  • possono aiutare a regolare i livelli della glicemia;
  • possono aiutare a mantenere in salute le ossa;
  • il contenuto di acqua al loro interno, può aiutare a favorire l’eliminazione delle sostanze nocive e può aiutare a smaltire l’accumulo dei liquidi. Per tali motivi, il consumo in affiancamento alle cure farmacologiche, può aiutare a combattere infiammazioni come la cistite e infezioni;
  • possono aiutare a ridurre la formazione di cellule cancerogene;
  • possono aiutare a evitare la formazione di coaguli di sangue, a ridurre i livelli di colesterolo e a migliorare la membrana cellulare dei globuli rossi;
  • possono aiutare a ridurre la formazione di catarro, in quanto sembrano essere in grado di sviluppare un’azione decongestionante e mucolitica, tipica degli sciroppi a base di cipolla. Inoltre a questi preparati naturali può essere aggiunto il miele in caso di problemi respiratori;
  • possono aiutare a conciliare il sonno, a migliorare l’umore e il senso di fame;
  • possono avere un effetto eccitante, infatti utilizzate spesso come cibo afrodisiaco.

Le proprietà della cipolla rossa come abbiamo visto sono notevoli, e a queste possiamo aggiungere anche la possibilità di aiutare le nostre difese immunitarie, proteggendo l’organismo grazie alla quantità elevata di vitamine che contengono al loro interno. Sembrano essere buoni coadiuvanti se consumate in associazione alle cure farmacologiche in presenza di patologie respiratorie, in quanto possono aiutare a bloccare reazioni allergiche e infiammatorie.

Come utilizzare e consumare le cipolle rosse

Le cipolle sono un cibo che si presta a vari utilizzi all’interno del nostro vasto panorama culinario. In cucina possiamo utilizzare questo ortaggio:

  • per realizzare dei soffritti leggeri: aggiungendo all’olio l’acqua si ridurrà il punto di fumo del grasso evitando così che l’olio possa bruciare. A questo punto aggiungete le cipolle e gli ingredienti per realizzare il soffritto;
  • salsa Guacamole: frullando con l’aiuto di un robot da cucina cipolla, pomodorino, avocado, un filo d’olio, il succo di mezzo lime e un pizzico di sale iodato;
  • in aggiunta alle insalate estive o invernali;
  • per la preparazione di sandwich;
  • per preparare un gelato invernale, utilizzando però la varietà rossa di Breme.

Prima di acquistare le cipolle occorre prestare attenzione ad alcuni particolari: devono essere sode, con le bucce secche, senza ammaccature e germogli. Dopo l’acquisto possono essere conservate per varie settimane in un luogo fresco, ventilato e asciutto (che non sia il frigorifero, altrimenti si crea la muffa), lontano da luce e calore. Le cipolle vanno tenute dalle patate altrimenti si rovinano velocemente.

Non appena le avrete tagliate, potete conservarle in frigo all’interno di un contenitore ermetico e dovete consumarle nel giro di due giorni. Tagliate a dadini, possono essere surgelate e usate al momento del bisogno.

Utilizzo in cosmesi

Oltre al più diffuso e conosciuto utilizzo della cipolla in cucina, può anche essere utilizzata in ambito cosmetico in quanto spesso è oggetto di applicazione sulla pelle. In particolare:

  • può aiutare a contrastare l’acne;
  • può aiutare a migliorare l’aspetto delle cicatrici da ustione o esposizione solare;
  • può aiutare a purificare la pelle sotto forma di detergente per il corpo;
  • può essere strofinata sulla pelle dopo punture di insetto;
  • può essere usato come coadiuvante alle terapie farmacologiche di alopecia, quindi contenuto all’interno di shampoo o gel lenitivi.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

Nelle tavole degli italiani, il consumo della cipolla avviene quasi tutti i giorni ma ciò spesso può provocare delle controindicazioni, specialmente nei soggetti che sono particolarmente sensibili o che presentano allergie, intolleranze e patologie. In particolare:

  • problemi digestivi: contengono carboidrati che molte persone hanno difficoltà a digerire che possono provocare problemi alla digestione come gonfiore, aerofagia, crampi e dissenteria. Chi presenta una maggiore intolleranza ai cosiddetti FODMAP, sono coloro che soffrono di patologie intestinali che dovrebbero evitarne il consumo;
  • irritazioni a occhi e bocca: un problema che si manifesta quando si maneggiano le cipolle, i quanto vengono rilasciati dei gas dalle cellule, quando questa viene tagliata, che provocano lacrimazione. Quando questi gas raggiungono l’occhio, si attivano dei sensori che fanno sentire una sensazione pungente seguita dalla lacrimazione che non è altro che una reazione di difesa del nostro organismo, alla fuoriuscita dei gas. Questi gas sono anche responsabili del bruciore alla bocca che si percepisce quando vengono mangiate crude e che svanisce una volta cotte;
  • tossicità per gli animali: in alcuni casi il consumo di cipolle da parte di cani, gatti e cavalli può essere letale perché portano alla formazione di due tipi di malattia.

Dove acquistare le cipolle? Prezzo

Tutte le varietà di cipolle possono essere acquistate al supermercato al reparto ortofrutta (se volete acquistarle fresche, altrimenti al banco surgelati se preferite la versione a dadini già pronta per l’uso), nei mercati rionali e nei negozi specializzati nella vendita di prodotti biologici. Inoltre è possibile anche acquistare integratori fluidi a base di cipolla o dei suoi estratti in erboristeria, in para-farmacia o in farmacia. 

Il costo per le cipolle fresche di qualsiasi varietà, può raggiungere gli 8 euro al chilo per prodotti biologici e con certificazione IGP, mentre per i prodotti di cosmetica e integratori si possono raggiungere anche i 50 euro. 

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi