Alopecia: sintomi, diagnosi, trattamenti

L’alopecia è una malattia che provoca una copiosa caduta dei capelli. Può presentarsi in forme più o meno gravi, ma è sempre caratterizzata dalla diminuzione della qualità e della quantità dei capelli, nonché diradamento a chiazze del tutto simile alla perdita del pelo della volpe durante la stagione primaverile.

Esistono tre tipi principali di alopecia: l’alopecia androgenetica (detta anche calvizie comune), l’alopecia areata (o area Celsi) e il telogen effluvium. Si tratta di una condizione che può arrivare a compromettere l’autostima personale, spingendo moltissimi soggetti maschili e femminili a ricercare trattamenti e soluzioni per arrestare il fenomeno. All’interno dei paragrafi successivi andiamo quindi ad approfondire tutti i sintomi, la corretta diagnosi e i trattamenti disponibili contro l’alopecia. 

Che cos’è l’Alopecia? Quali sono le cause?

L’alopecia è una patologia di origine ancora sconosciuta che causa una progressiva perdita di capelli a chiazze. Tra le cause fino a questo momento individuate, si trovano corrispondenze genetiche, immunologiche, psicologiche e nutrizionali. Per monitorare lo stato e il grado di alopecia vengono utilizzate la scala di Hamilton-Northwood per gli uomini, e la Scala di Ludvig per le donne.

La condizione si verifica quando i globuli bianchi attaccano le cellule dei follicoli piliferi, provocandone la contrazione e rallentando notevolmente la produzione di capelli. Non si sa esattamente cosa induca il sistema immunitario a colpire i follicoli piliferi in questo modo. Gli scienziati non conoscono le cause esatte di questi cambiamenti, ma sembra che la genetica sia coinvolta poiché l’alopecia areata ha maggiori probabilità di verificarsi in una persona che ha un parente stretto con la stessa malattia.

Alcuni studi hanno anche dimostrato che molte persone con alopecia areata hanno una storia familiare di altri disturbi autoimmuni, come l’atopia, un disturbo caratterizzato dall’iperallergia, tiroidite e vitiligine.

Nonostante la credenza comune, ci sono pochissime prove scientifiche a supporto dell’opinione che l’alopecia areata sia causata dallo stress, ma pare che sia più probabilmente genetica la causa scatenante della malattia.

Ecco quali sono i diversi tipi di alopecia

La maggior parte di noi perde circa da 75 a 100 capelli al giorno. Il tipico ciclo di crescita dei capelli di una persona può durare dai 2 ai 6 anni e il cuoio capelluto può far ricrescere i capelli nuovi in circa dodici settimane. D’altra parte, molte persone perdono più di 100 capelli al giorno. L’alopecia può essere motivo di una copiosa perdita di capelli, ma ne esistono di diversi tipi con cause e sintomi differenti, di seguito riportiamo le più comuni.

Alopecia androgenetica

Alopecia androgenetica

È un tipo comune di perdita di capelli che colpisce sia uomini che donne. È caratterizzata dalla perdita o diradamento dei capelli sulla corona della testa o dall’attaccatura dei capelli che si restringe dalle tempie. Un’attaccatura di capelli a forma di U ai lati della testa normalmente rimane tale, ma i capelli possono continuare a cadere, portando alla calvizie completa con il passare del tempo.

Alopecia areata

Alopecia areata

Si tratta di una condizione generata dal sistema immunitario del corpo, che attacca i follicoli piliferi e disturba la naturale crescita e formazione dei capelli. Non è ancora noto cosa lo causi, ma sembra essere un’anomalia in cui il sistema immunitario prende di mira specifici tessuti del corpo. L’alopecia areata è spesso collegata ad altre condizioni autoimmuni come la colite ulcerosa, l’artrite reumatoide, il lupus, la vitiligine, le malattie della tiroide e i disturbi allergici.

Alopecia Universalis

Alopecia Universalis

Questo è il tipo più raro di alopecia ed è caratterizzato dalla perdita di peli totale in tutto il corpo. Poiché l’assenza di peli nel corpo lascia aree come la cavità nasale, gli occhi e il cuoio capelluto molto esposti, è molto importante che i soggetti esposti a questa condizione facciano particolare attenzione a proteggersi da batteri, sole e altri elementi pericolosi.

Alopecia Totalis

Alopecia Totalis

Si tratta di una malattia autoimmune che provoca la perdita totale dei capelli, ma solo sul cuoio capelluto. È una condizione intermedia tra alopecia areata e universalisL’alopecia totalis può svilupparsi in due modi differenti: con una perdita di capelli abbastanza rapida e completa o con una perdita a chiazze (areata) che poi si sviluppa fino alla perdita totale dei capelli.

Alopecia da trazione

Alopecia da trazione

È una condizione di perdita di capelli risultante da un danno al follicolo pilifero e alla papilla causato da una tensione continua o che si protrae per un lungo periodo di tempo. Succede di solito nelle persone che indossano trecce strette in particolare “treccine” che provocano la rottura dei capelli. Può anche essere una conseguenza della chirurgia estetica che genera tensione dei capelli, come i lifting.

Telogen Effluvium

Telogen Effluvium

Si tratta di una perdita di capelli che si verifica quando i follicoli piliferi vengono spinti prematuramente nella fase di riposo della crescita da malattie o stress. Può riguardare diverse aree del corpo ed è caratterizzata dalla caduta intensa dei capelli senza la comparsa di specifici “buchi” glabri.

Sintomi della comparsa dell’alopecia

Il sintomo più importante dell’alopecia è sicuramente la perdita di capelli. Macchie di capelli delle dimensioni di una moneta iniziano a cadere, principalmente dal cuoio capelluto. Tuttavia, qualsiasi punto di crescita dei peli può essere interessato, compresi barba e ciglia. La perdita dei capelli può essere improvvisa, sviluppandosi in pochi giorni o nell’arco di alcune settimane. Potrebbero manifestarsi prurito o bruciore nell’area interessata prima della caduta dei capelli. I follicoli piliferi non vengono distrutti e quindi i capelli possono ricrescere se l’ infiammazione dei follicoli si attenua. Le persone che sperimentano solo poche chiazze di perdita di capelli hanno spesso un recupero spontaneo e completo senza alcuna forma di trattamento.

Circa la metà dei pazienti guarisce dall’alopecia areata entro 1 anno, ma molti sperimenteranno più di un episodio. Non solo, circa il 10% delle persone svilupperà l’alopecia totalis o l’alopecia universalis almeno una volta nella sua vita.

L’alopecia areata può anche influenzare le unghie, ci sono infatti una serie di piccoli cambiamenti che possono verificarsi:

  • ammaccature;
  • macchie e linee bianche;
  • le unghie diventano ruvide;
  • le unghie perdono il loro splendore;
  • diventano sottili e si spezzano.

Trattamenti e lozioni contro l’alopecia

Per combattere l’alopecia si ricorre spesso a lozioni e trattamenti cosmetici appositamente formulati, ma anche integratori alimentari da assumere per via orale. I trattamenti agiscono positivamente soltanto in assenza di un’atrofizzazione dei follicoli piliferi. Tra gli altri rimedi si trovano i trattamenti laser, i trattamenti biostimolanti per capelli, auto-trapianto chirurgico.

I trattamenti più sicuri ed efficaci contro l’alopecia, attualmente presenti in commercio, sono la lozione Smart Hair Spray, a formulazione naturale priva di rischi per la salute. Moltissimi acquirenti si stanno avvalendo della pratica soluzione spray per arginare il problema della caduta dei capelli tramite applicazione giornaliera.

Anche la lozione in spray Foltina Plus, consigliata dai maggiori esperti del settore, ha riscosso un boom di vendite nell’arco dell’ultimo periodo. Il mix di ingredienti interni, completamente naturali, è stato selezionato per contrastare la perdita dei capelli e rinfoltire la capigliatura a partire già dalle prime applicazioni.

Rimedi e cure naturali per l’alopecia

Attualmente non esiste una cura definitiva per l’alopecia, perciò alcune persone si rivolgono a una serie di trattamenti e rimedi naturali nel tentativo di controllare questa condizione. Tra i rimedi della naturali utilizzabili contro l’alopecia troviamo:

Alopecia areata e androgenetica cause, tipi e rimedi naturaliIl ginseng rosso coreano

Un particolare tipo di ginseng chiamato panax, o anche ginseng rosso coreano, mostra risultati promettenti nel trattamento dell’alopecia areata. In uno studio preliminare pubblicato sul Journal of Ginseng Research nel 2012, i ricercatori hanno constatato che il ginseng rosso coreano può aiutare a promuovere la crescita dei capelli nelle persone con alopecia areata.

Succo di cipolla

Applicare succo di cipolla in zone della testa o del corpo affette da alopecia areata può aiutare a promuovere la crescita dei capelli, secondo quanto testimoniato dal Journal of Dermatology nel 2002. In un esperimento con 38 pazienti con alopecia areata, il trattamento a base di succo due volte al giorno per due mesi ha promosso una crescita dei capelli significativamente maggiore in rapporto a quelli che hanno effettuato un trattamento a base di acqua di rubinetto per lo stesso periodo di tempo.

Ipnosi

Diversi studi indicano che l’ipnosi può essere una via per sbarazzarsi dell’alopecia areata. In particolare uno studio pubblicato sull’International Journal of Clinical and Experimental Hypnosis nel 2008, illustra la casistica di ben 28 persone con alopecia areata ipnotizzate. Delle 21 persone che hanno completato lo studio, 12 hanno avuto una significativa crescita dei capelli dopo aver subito l’ipnosi. Inoltre, tutti i partecipanti allo studio hanno mostrato una significativa riduzione dell’ansia e della depressione dopo aver ricevuto l’ipnoterapia.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi