Olio germe di grano: caratteristiche, uso, controindicazioni

L’olio di germe di grano vien utilizzato sia in cosmetica, sia in campo alimentare grazie alle sue numerose proprietà benefiche per l’organismo e la salute cutanea. L’olio di germe di grano viene ricavato dalla spremitura o dalla pressione a freddo dell’ingrediente e rappresenta uno degli oli vegetali più conosciuti in campo erboristico. All’interno dei paragrafi successivi andiamo a scoprire tutte le caratteristiche e curiosità sull’olio di germe di grano, compresi i suoi impieghi specifici.

Olio di germe di grano: cos’è, caratteristiche, origine

L’olio di germe di grano possiede origini antichissime, noto come uno dei cereali più importanti legati alla catena alimentare e alla coltivazione. Il grano veniva coltivato nelle aree del Vicino Oriente, all’interno dell’area denominata ‘mezzaluna fertile’ dalle popolazioni dell’antica Mesopotamia.

Nel corso del tempo il grano ha sostituito le coltivazioni di altri cereali, adattandosi meglio alla cottura alimentare, agli scopi curativi. In passato il grano ha assunto una grande importanza, classificandosi alla base della catena alimentare grazie alla produzione del pane di prima necessità.

Anche l’olio di germe di grano, compreso il cereale stesso odierno, ha subito diverse trasformazioni al fine di consentire la sua coltivazione in diverse aree del mondo. L’olio di germe di grano, ricavato dalla spremitura e dalla pressione a freddo, presenta un colore giallo paglierino, una consistenza densa e diverse proprietà interessanti.

Benefici dell’olio di germe di grano

L’olio di germe di grano contiene tutte le sostanze principali del cereale, utilizzato a scopo alimentare ma anche sotto forma di integratori alimentari e cosmetici come il prodotto SenoMax, ad azione rimpolpante ed elasticizzante per il seno femminile. L’olio di germe di grano è ricco di vitamine, soprattutto vitamina E, ad azione antiossidante utile per combattere l’invecchiamento cellulare.

L’olio di germe di grano viene sfruttato in cosmetica per migliorare lo stato della pelle, ma anche la salute delle unghie e dei capelli. In campo alimentare viene utilizzato come sostituto dell’olio extravergine di oliva per condire le pietanze. Al suo interno si trovano vitamine del gruppo B, manganese, fosforo, rame, magnesio.

L’olio di germe di grano è inoltre ricco di Omega 3 e Omega 6, mentre dal punto di vista salutare previene l’insorgere di malattie cardiovascolari, regolando i livelli del colesterolo LDL e dei trigliceridi, aumentando la resistenza fisica. L’olio di germe di grano favorisce la crescita cellulare e interviene contro acne, eczemi, dermatiti, smagliature

Valori nutrizionali dell’olio di germe di grano

Dal punto di vista nutrizionale l’olio di germe di grano presenta 360 Kcal ogni 100 grammi di prodotto:

  • Proteine 23,15 g
  • Carboidrati 51,8 g
  • Zuccheri g
  • Grassi 9,72 g, saturi 1,665 g, monoinsaturi 1,365 g, polinsaturi 6,01 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Fibra alimentare 13,2 g
  • Sodio 12 mg
  • Alcool g

Olio di germe di grano: controindicazioni

L’olio di germe di grano presenta qualche controindicazione per ed è sconsigliato in caso di celiachia o intolleranza al glutine e per i soggetti affetti da ipertensione. In qualità di un alimento calorico deve essere consumato senza eccedere con i dosaggi, soprattutto per i soggetti sotto regime alimentare ipocalorico.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi