Cannella: proprietà dimagranti e controindicazioni

La cannella è una delle spezie più conosciute e utilizzate in cucina, in particolar modo all’interno delle preparazioni dolciarie. La cannella presenta anche diverse proprietà benefiche per la salute dell’organismo , motivo per il quale è spesso presente all’interno di integratori naturali e preparazioni erboristiche. All’interno dei paragrafi successivi andiamo ad approfondire ogni proprietà e controindicazione della cannella.

Cannella: cos’è, caratteristiche

La cannella è una spezia sfruttata sia in campo culinario, sia a scopo erboristico e fitoterapico, conosciuta anche come cinnamomo. La cannella è originaria dello Sri Lanka, caratterizzata da un albero sempreverde, appartenente alla famiglia delle Lauracee. Le piante più conosciute della cannella sono la Cinnamomum verum e la Cinnamomum cassia.

L’albero della cannella può raggiungere i 15 metri di altezza, presentando foglie opposte e allungate, con fiori di colore bianco. La storia della cannella vanta origini millenarie citate anche all’interno del libro sacro della Bibbia, ampiamente utilizzata dalle popolazioni egizie per la pratica delle imbalsamazioni.

Dal punto di vista dell’aroma la cannella ricorda quello dei chiodi di garofano e viene ricavata direttamente dal fusto e dai ramoscelli della pianta. In commercio la spezia viene generalmente venduta sotto forma di polvere o bastoncino. Tramite la macerazione della corteccia viene inoltre ricavato anche l’olio essenziale di cannella.

Proprietà benefiche della cannella e dosi giornaliere

Dal punto di vista nutrizionale 100 grammi di cannella presentano:

  • 247 Kcal
  • 1,24 grammi di grassi,
  • 55 grammi di grassi (di cui zuccheri 2,17 grammi)
  • 3,99 proteine
  • 53,1 grammi di fibre

Giornalmente un cucchiaio al giorno di cannella in polvere può rivelarsi particolarmente benefico per la salute dell’organismo, al contrario degli eccessi. Un cucchiaio al giorno permette all’organismo di assumere tutti i principi attivi presenti nella spezia e i relativi valori nutrizionali.

Le proprietà benefiche della cannella vengono sfruttate soprattutto in campo fitoterapico. La spezia vanta proprietà antisettiche, ideali per combattere i sintomi influenzali e i malanni di stagione. La cannella presenta importanti caratteristiche antimicrobiche, eupeptica e astringenti contro dissenteria, difficoltà digestive e flatulenze.

La cannella interviene anche nella regolazione del flusso mestruale femminile. Studi recenti hanno attribuito alla cannella proprietà neuroprotettive a prevenzione di patologie quali il morbo di Alzheimer e patologie degenerative.

La spezia riequilibra i livelli di glucosio nel sangue, particolarmente indicata per i soggetti affetti da diabete. La cannella viene considerata un potente afrodisiaco, un’azione dimagrante grazie alla termogenesi.

Per questo motivo la cannella si trova spesso presente all’interno di integratori naturali dimagranti come le capsule Keto Slim Fit, formulate appositamente per combattere il tessuto adiposo e l’eliminazione della massa grassa. La spezia viene infine utilizzata anche per il trattamento delle gengiviti e stomatiti. 

Cannella: controindicazioni, effetti collaterali

La cannella presenta qualche controindicazione ed effetto collaterale. Sovradosaggi di cannella possono provocare tachicardia, sudorazione eccessiva e diarrea. In alcuni casi la cannella può provocare sonnolenza, stati depressivi, considerata moderatamente tossica per le funzionalità epatiche e renali. La sua assunzione viene sconsigliata ai soggetti ipersensibili e allergici al principio attivo.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi