Acido salicilico: proprietà, utilizzi, controindicazioni

L’acido salicilico si trova spesso presente all’interno di diverse formulazioni naturali a contrasto degli inestetismi cutanei. Tra le sue proprietà benefiche più conosciute si trovano la sua azione esfoliante, in qualità di cheratolitico.

L’acido salicilico è in sostanza una molecola sintetizzata da diverse specie vegetali per scopo terapico. Andiamo a scoprire tutto quello che occorre sapere su questo principio attivo all’interno dei paragrafi successivi.

Cos’è e caratteristiche dell’acido salicilico

L’acido salicilico è una molecola estratta da molte specie vegetali e si presenta incolore e cristallino. Il suo utilizzo trova impiego soprattutto in campo cosmetico per combattere i disturbi e gli inestetismi cutanei. Nelle specie vegetali l’acido salicilico svolge la funzione di ormone e interviene in condizioni di stress, nei processi di riproduzione, nella resistenza agli agenti patogeni.

L’acido salicilico è da sempre conosciuto in campo farmaceutico e fitoterapico, partecipando alla regolazione della produzione di sebo. Per questo motivo molti preparati a base di acido salicilico si dimostrano particolarmente efficaci contro l’acne, adattandosi a tutte le diverse tipologie di pelle.

Proprietà benefiche dell’acido salicilico

L’acido salicilico vanta diverse proprietà benefiche per la salute cutanea. Il suo impiego in cosmetica e farmacologia si associa soprattutto alla cura dell’acne, come il siero viso Seborax, una formulazione specifica a base di acido salicilico e altri  ingredienti per trattare in maniera definitiva l’inestetismo. L’acido salicilico si dimostra essere un cheratolitico ad azione antinfiammatoria, esfoliante, emolliente. 

L’acido salicilico viene utilizzato anche contro l’iperpigmentazione cutanea, la forfora dei capelli, verruche e calli. La molecola favorisce il rinnovamento cellulare, l’esfoliazione della pelle e la desquamazione delle cellule morte presenti sullo strato superficiale. Grazie alle sue proprietà lenitive l’acido salicilico risulta delicato sulla pelle, prevenendo rossori, allergie e irritazioni cutanee. 

L’applicazione dell’acido salicilico lascia la pelle visibilmente più sana e morbida sin dai primi trattamenti, presentando inoltre proprietà batteriostatiche. All’interno della maggior parte dei prodotti cosmetici immessi in commercio per la cura della pelle l’acido salicilico si trova presente in minime concentrazioni, pari al 2%, risultando efficaci quanto basta per migliorare lo stato delle imperfezioni.

Controindicazioni dell’acido salicilico

L’acido salicilico presenta controindicazioni? Gli unici effetti collaterali potrebbero sfociare nella comparsa di macchie scure intorno all’area di applicazione, le quali tendono generalmente a svanire da sole senza alcun intervento.

I soggetti sotto trattamento cosmetico a base della molecola devono evitare l’esposizione solare, se non in presenza di una crema ad alta protezione. In caso di ipersensibilità o allergia al principio attivo si sconsiglia l’utilizzo di prodotti a base di acido salicilico.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi