Pelle grassa: sintomi, cause, alimentazione e rimedi naturali

La pelle grassa è un tormento per chi ne soffre, in quanto si presenta lucida, untuosa al tatto e ricca di punti neri, antiestetici. La situazione si complica nel periodo estivo quando ci si espone al sole, con protezioni sbagliate che possono fare peggiorare il tutto. La cute grassa o seborroica, è una cute spessa, untuosa sulla quale si presentano dei follicoli dilatati ed evidenti, una superficie lucida con punti neri aperti o chiusi e papule dal colore bianco giallastro.

Questo tipo di pelle è molto frequente tra gli adolescenti ma spesso in età adulta può essere una condizione che favorisce la comparsa di patologie come l’acne e la dermatite seborroica. Per cercare di trovare un rimedio basta seguire i giusti consigli, utilizzare dei prodotti adatti per la propria pelle e laddove necessario, intervenire anche con le cure farmacologiche.

Tipologie di pelle grassa

Possiamo distinguere cinque gruppi di pelle grassa:

  • oleosa: dove la pelle appare lucida, con pori dilatati e il sebo oleoso;
  • seborroica: dove la pelle appare con il tipico aspetto “a buccia di arancia”, in cui l’attività delle ghiandole sebacee è abbondante e il sebo dilata i pori della pelle;
  • asfittica: in cui il sebo è denso e rimane all’interno dei follicoli. Questa ostruzione intrappola non solo il sebo ma anche i batteri e i detriti cellulari che portano alla formazione dei punti neri o punti bianchi. Il sebo rende la pelle unta ma secca e ruvida al tatto;
  • acneica: che si caratterizza per la formazione di pustole provocate dai batteri che portano a reazioni infiammatorie che possono anche generare lesioni;
  • mista: che presenta zone grasse e acneiche, e altre secche. In questa tipologia di pelle ci sono tratti di pelle secca e cute seborroica.

Sintomatologia

Quando si parla di pelle grassa solitamente ci si riferisce a quella del viso dove la sintomatologia è abbastanza evidente. La pelle del viso grassa è quella che necessita di più cure perché particolarmente esposta non solo agli agenti atmosferici che possono peggiorare la situazione ma anche perché il viso è la prima cosa che si mostra. La sintomatologia si identifica in coloro che sono adolescenti nei quali il sebo è prodotto in modo eccessivo e nei quali la pelle si presenta:

  • oleosa;
  • maleodorante;
  • arrossata;
  • con pori aperti;
  • disidratata;
  • con un colorito spento oppure opaco;
  • con brufoli e sfoghi.

Insieme a questi sintomi molto evidenti, si possono anche associare situazioni complesse che richiedono un’analisi specifica come:

  • disturbi digestivi;
  • stress a livello emotivo;
  • diete ricche di cibi grassi.

Principali cause

Alla base della pelle grassa vi è un’eccessiva funzionalità delle ghiandole che producono il sebo, ma anche fattori genetici e ormonali. Esistono fattori esterni, inoltre, che possono peggiorare la situazione come:

  • assunzione di farmaci: attuando le giuste cure farmacologiche e rivolgendosi a un esperto, è possibile tenere sotto controllo l’eccesso di sebo, specie in presenza di una predisposizione genetica o fattori ormonali. Coloro che fanno un uso abituale di steroidi, anabolizzanti e farmaci a base di cortisone, possono avere una pelle grassa e acneica così come le donne affette da ovaio policistico.
  • utilizzo di detergenti e prodotti di cosmetica sbagliati: può generare questo tipo di problema trasformando una pelle sensibile in una grassa, a causa di prodotti troppo aggressivi;
  • consumo di un’alimentazione non equilibrata: può incidere sulla pelle grassa, così come nelle persone in sovrappeso oppure obese.

Linee guida sull’alimentazione

Esistono dei cibi che possono favorire l’infiammazione della pelle e quindi aumentare la produzione del sebo. Si consiglia in queste circostanze di evitare o ridurre il consumo di: 

  • latte e latticini: che aiutano a stimolare la produzione dell’insulina, un ormone che stimola la produzione di nuove cellule e blocca quelle che andrebbero eliminate. Così facendo si genera un’infiammazione che provoca la formazione dell’acne;
  • sale: non esagerare con il consumo del sale che può favorire la ritenzione idrica e la disidratazione. Quando la pelle è disidratata contrasta la perdita di acqua producendo più olio;
  • alcol: non esagerare con il consumo di bevande alcoliche in quanto favoriscono la disidratazione;
  • alimenti zuccherati: non solo aumentano i livelli di glucosio nel sangue, ma possono anche causare infiammazione, aumento della produzione dell’ormone che fa crescere la produzione di sebo rendendo la pelle più grassa;
  • carni grasse e lavorate: contengono una quantità molto elevata di grassi saturi, che possono favorire infiammazione e l’unto tipico della pelle grassa.

Al tempo stesso, la natura mette a disposizione diversi alimenti che possono aiutare a idratare la pelle. I più indicati quando si soffre di pelle grassa sono le zuppe, le minestre e le insalate miste. A questi alimenti si possono aggiungere:

  • cetrioli: che contengono tanta acqua, utile per idratare la pelle, eliminare le tossine e facilitare la secrezione degli ormoni;
  • cereali integrali: come il grano saraceno integrale che contengono la rutina antiossidante, che aiuta a contrastare i danni alla pelle provocati dall’infiammazione. Il germe di grano contiene la biotina, una vitamina B alleata della salute della pelle;
  • noci: ricche di acidi grassi omega-3, essenziali per mantenere la pelle sana. Possiedono proprietà antinfiammatorie e aiutano a migliorare l’aspetto della cute;
  • banane: contengono vitamina E, fosfati e potassio, fondamentali per la tua pelle;
  • pompelmo: che possiede la vitamina C, e aiuta a rimuovere le tossine grazie all’elevato contenuto di acqua;
  • arance: che contengono vitamina C, componenti astringenti in grado di neutralizzare il sebo in eccesso;
  • avocado: fonte di vitamine che aiutano la pelle a mantenere un aspetto giovane;
  • spinaci: ricchi di fibre che aiutano a regolare la produzione di sebo, idratano e contengono vitamine A, C e magnesio;
  • lenticchie e legumi: che aiutano a migliorare il controllo della produzione di sebo;
  • acqua di cocco: ottima per l’idratazione della pelle, fonte di vitamina C, vitamine del gruppo B, calcio e contiene minerali come magnesio, potassio e manganese;
  • limone: che aiuta a mantenere pulita la pelle, grazie al suo potere astringente, sia se ingerito, diluito in acqua, in aggiunta ad altre pietanze, ma anche applicato direttamente sul viso;
  • pesce: contiene omega-3 e per questo aiuta a lenire le infiammazioni, a migliorare la pelle oleosa;
  • cioccolato fondente: un utile alleato per aiutare a contrastare le infiammazione e la produzione di sebo, grazie agli antiossidanti;
  • broccoli: che contengono molta vitamina C, in grado di controllare la produzione di sebo e di aiutare a ridurre il rischio di eruzioni cutanee;
  • frutta e verdura crude: che contribuiscono a contrastare i problemi di digestione, una delle possibili cause di pelle grassa e acne.

Trattamenti farmacologici

Quando la pelle grassa diventa un problema patologico è necessario intervenire con trattamenti farmacologici specifici per cercare di diminuire la produzione eccessiva di sebo, andando a contrastare la malattia che sta alla base del disturbo. Le donne affette da ovaio policistico, ad esempio, lamentano una pelle molto grassa e acneica e per loro è spesso suggerito un trattamento ormonale per cercare di attenuare i disturbi. I farmaci più indicati sono:

  • contraccettivi orali;
  • derivati del progesterone;
  • antidiabetici orali;
  • cosmetici indicati sotto stretto controllo medico;
  • prodotti formulati con acido azelaico o benzoil perossido;
  • prodotti formulati con gli alfa/beta-idrossiacidi.

Rimedi naturali per la pelle grassa

I rimedi naturali per pelle grassa non rimuovono radicalmente il disturbo ma possono aiutare a migliorare l’aspetto della cute. Meglio scegliere tonici ad azione astringente, realizzati con oli essenziali. Quelli più consigliati sono a base di:

  • Acqua di rose: con possibili proprietà astringenti;
  • Amamelide: con possibili proprietà astringenti;
  • Camomilla: con possibili proprietà antimicrobiche, cicatrizzanti e purificanti per la pelle;
  • Cipresso: dalle presunte proprietà astringenti, antinfiammatorie e balsamiche;
  • Eucalipto e menta: con possiibli proprietà rinfrescanti;
  • Lavanda: con possibili proprietà antinfiammatorie e balsamiche;
  • Zolfo: spesso consigliati come supporto a terapie farmacologiche;
  • Aloe vera: con possibili proprietà antinfiammatorie e lenitive;
  • argilla: con cui potere preparare maschere viso con l’aggiunta di miele o yogurt bianco intero, e acqua termale. La maschera una volta preparata va tenuta per alcuni minuti senza farla seccare troppo e rimossa con una spugnetta e dell’acqua tiepida, non appena inizia a tirare la pelle. L’argilla secca purifica quindi non occorre aggiungere sostanze che possono seccare troppo la pelle;
  • Amido di mais: miscelato in acqua può essere applicato sul viso delicatamente e una volta lasciato asciugare per purificare la pelle, prima di rimuoverlo con acqua tiepida;
  • Sale marino: da spruzzare sul viso con dell’acqua una volta al giorno;
  • Mela: con cui preparare una maschera aggiungendo dei chicchi di avena cotti e del succo di limone. Il composto va applicato sul viso e lasciato agire per un quarto d’ora prima di essere rimosso con acqua fredda;
  • Succo di limone: da miscelare in parti uguali con acqua e applicare sul viso con un batuffolo di cotone, prima di rimuoverlo con acqua calda e poi fredda;
  • Aceto di vino bianco: per purificare la pelle ne bastano poche gocce su un batuffolo in cotone da utilizzare come tonico e astringente prima di andare a letto.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi