Chow Mein: cos’è, proprietà ed effetti benefici dei noodles, tipologie e prezzi

I noodles sono degli spaghetti cinesi o giapponesi, un piatto tipico della tradizione orientale che ha antiche origini. Nonostante per la forma siano simili ai nostri spaghetti, i noodles sono completamente diversi sia a livello nutrizionale che di apporto di benefici per il nostro organismo.

La cucina tradizionale cinese utilizza questo piatto per la realizzazione di diverse pietanze a base di carne e verdure come il Chow Mein, un termine generico utilizzato per indicare i noodles fritti piuttosto che un piatto specifico. Andiamo a vedere di cosa si tratta, quali sono i possibili benefici che questa pietanza può apportare all’organismo e come si cucinano.

Cosa sono i noodles?

I noodles sono anche conosciuti come “spaghetti cinesi o giapponesi”, un tipico piatto della cucina orientale che vanta un discreto successo anche in occidente. In comune con i nostri tradizionali spaghetti hanno solamente la forma allungata. I noodles sono realizzati con antiche tecniche e con ingredienti differenti: secondo l’antica tradizione occorre farina di riso o grano tenero, acqua e uova. 

Questa pietanza nasce in Cina circa 4000 anni fa, grazie ai viaggi e al commercio che hanno consentito una rapida diffusione nel resto dell’oriente. Vengono preparati con un impasto a base di acqua, farina e uova. Una volta ottenuto l’impasto, si creano dei fili di pasta che possono avere uno spessore diverso in base alle varie tradizioni, che vengono tagliati dalla sfoglia ottenuta.

La differenza tra la nostra pasta e i noodles risiede nella tecnica di preparazione: la pasta viene realizzata con grano duro e poi trafilata, mentre i noodles sono preparati con varie farine, tagliati dalla sfoglia, realizzata con bassa umidità. Un’altra differenza sta nel modo in cui vengono consumati, in quanto i noodles si mangiano con le bacchette e non con le classiche posate.

Tipologie di noodles

I noodles si possono classificare in diverse tipologie, in primis troviamo quelli integrali e non integrali, poi una suddivisione in base alla tipologia di farina utilizzata, allo spessore e alla metodologia di cottura. In particolare:

  • i Soba: i più famosi in occidente, realizzati con grano saraceno, dal sapore deciso e dalla consistenza sottile. Il colore è marrone e possono essere serviti caldi o freddi, insieme a carne o verdure;
  • gli Udon: realizzati con la farina di grano duro, con una consistenza sottile possono essere consumati freddi o caldi e sono acquistabili sia freschi che secchi;
  • i Somen: sono molto sottili e si consumano freddi;
  • i Ramen: sono a base di frumento, di colore giallo in quanto sono preparati con l’uovo. Sono venduti precotti e aromatizzati, molto robusti a differenza delle altre tipologie di noodles. Si consumano nel brodo di carne, con la minestra oppure misti e con il pesce;
  • gli Shirataki: che sono la tipologia più sottile di noodles, i più leggeri anche dal punto di vista della digeribilità.

A seconda delle tradizioni culinarie possiamo trovare:

  • in Cina e nel sud-est asiatico: i “noodles bianchi”, preparati con farina di riso, molto friabili e nonostante siano precotti vanno comunque cucinati prima di essere consumati;
  • in Corea: si consumano gli spaghetti di soia o i noodles di “fagiolo mungo” che sono più consistenti rispetto la tipologia cinese, e che devono essere idratati in acqua bollente prima di essere utilizzati per preparare zuppe e involtini primavera;
  • in Giappone: si consumano maggiormente i noodles realizzati con l’uovo sia freschi che secchi ma anche quelli integrali, con un sapore più forte e che richiedono tempi di cottura diversi;
  • in Thailandia: i noodles sono più larghi, porosi e assorbono meglio i sughi.

Proprietà ed effetti benefici

I noodles sembrano possedere delle proprietà benefiche per il nostro organismo, specialmente quelli realizzati con grano saraceno. Una volta consumati, possono aiutare a rinforzare la muscolatura e aiutano a favorire le difese immunitarie. Andiamo a vedere quali possono essere i principali effetti benefici dei noodles:

  • soba: a base di grano saraceno, sono ricchi di vitamine del gruppo B. Questa tipologia contiene anche antiossidanti, fibre e minerali come il ferro, il potassio, il fosforo, lo zinco e il calcio. Grazie alla loro possibile capacità probiotica, aiutano a migliorare la salute e motilità dell’intestino. Possono anche aiutare a rinforzare le pareti dei vasi sanguigni e a contrastare le malattie cardiache;
  • udon: contengono molti carboidrati complessi, ricchi di fibre e digeriti più lentamente rispetto ai carboidrati semplici. I carboidrati complessi possono aiutare a mantenere un peso corporeo costante, a contrastare problemi cardiaci e il diabete di tipo 2. Sono facili da digerire e aiutano anche a gestire stress, ansia. Contengono vitamine del gruppo B che aiutano a rinforzare il sistema immunitario e la resistenza fisica;
  • ramen: solitamente è ricca di ingredienti come brodo di pollo, maiale e verdure come l’alga kombu, ricca di potassio e fosforo utili per il sistema immunitario, la circolazione sanguigna e il drenaggio dei liquidi. Quest’alga, inoltre, sembra anche possedere un possibile effetto antiossidante ideale per la pelle, i capelli, e può essere un valido supporto per coloro che soffrono di stitichezza o disturbi all’apparato digerente. Il ramen è uno dei piatti che può essere considerato benefico per l’intestino, in quanto essendo ricco di vitamine del gruppo A, B e C può aiutare ad arricchire la flora batterica;
  • shirataki: sono ricavati dalla pianta di Konjac, una radice che si coltiva in Cina, in Giappone, in Corea e nel Sud-est asiatico. Questa pianta è molto nutriente, in quanto contiene fibre, proteine grezze, tantissimi amminoacidi ed è ricca di minerali. L’alto contenuto di fibre può aiutare a mantenere pulito l’intestino, a nutrire i batteri buoni, a rafforzare il sistema immunitario.

Come si cucinano i noodles?

I noodles sono un alimento che può essere cucinato in modi differenti:

  • bolliti in acqua salata e poi saltati nella tipica “wok” con verdure e la salsa di soia;
  • fritti in acqua bollente e saltati in padella con ingredienti a vostra scelta, per la preparazione del Chow Mein.

Anche per quanto riguarda i condimenti, i noodles possono essere gustati con carne, pesce, verdure e consumati caldi, freddi o come zuppa di manzo o di pollo.

Come si prepara il Chow Mein?

Il Chow Mein è un piatto cinese che si prepara con i noodles a base di verdure e spaghetti di riso fritti. Con questo termine si indicano una serie di piatti che accompagnano la tradizione cinese e occidentale e può assumere forme diverse, a seconda degli ingredienti utilizzati.

Le differenze principali tra i tipi di verdure Chow Mein risiede nella cottura dei noodles. Questi possono essere croccanti oppure morbidi. Le tagliatelle croccanti Chow Mein sono piatte e fritte fin quando non diventano solide esternamente e morbide al centro. Al contrario, le tagliatelle morbide sono rotonde e sono servite morbide sia dentro che fuori.

I noodles non sono l’unica variante dei Chow Mein, poiché possono cambiare anche gli ingredienti a seconda della ricetta. Solitamente contiene la cipolla, ma si possono trovare anche il sedano o i germogli di soia, il cavolo cinese, le castagne d’acqua, cavoli o funghi. Alcune ricette a base di verdure includono quelle utilizzate nella cucina tradizionale cinese come le cipolline, mentre altre che sono più vicine alla cultura europea e americana inseriscono le cipolle.

Questo piatto piano piano si è diffuso anche nel mondo occidentale dove ad esempio in India viene preparato con peperoni, carote, germogli di soia e cipolle oppure ai Caraibi che utilizzano i peperoni scozzesi.

I noodles sono un alimento calorico?

I noodles non sembrano essere un alimento tale da fare ingrassare. Però è sempre opportuno prestare attenzione ai condimenti che se non sono artigianali possono contenere molte più calorie. In linea di massima una porzione di noodles di riso con verdure non sembra apportare tante calorie all’organismo, che possono comunque essere smaltite con le normali attività quotidiane. Stessa cosa non si può dire per le varianti fritte o quelle crude, che contengono un indice calorico medio-alto.

Dove acquistare i noodles? Prezzi

I noodles possono essere acquistati precotti o crudi, con o senza condimento, presso qualsiasi supermercato o negozio specializzato nella vendita di alimenti etnici, oppure online. Il costo di questi prodotti varia a seconda della tipologia e solitamente non supera i € 3.50.

Ovviamente per la preparazione del Chow Mein occorrerà acquistare i singoli ingredienti oppure potete gustare il piatto già pronto presso uno dei ristoranti tipici della tradizione culinaria orientale.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi