Estratto di corteccia di Magnolia: proprietà, benefici e dosaggi, utilizzi e controindicazioni 

La magnolia è una pianta arborea originaria dei paesi asiatici come Cina, Thailandia, Corea e Giappone. Dalla corteccia e della sue pigne si ricavano due estratti che sono utilizzati prevalentemente per varie formulazioni nella medicina orientale. Gli ingredienti principali sono due bifenoli che prendono il nome di: magnololo e honokiolo, che sembrano avere possibili proprietà antiossidanti e ansiolitiche.

In particolar modo, la corteccia sotto forma di decotto o tisana viene utilizzata nella medicina tradizionale cinese da più di duemila anni, per contrastare diversi disturbi legati all’apparato respiratorio, gastro-enterico e urinario. Una tipica preparazione erboristica orientale viene ancora oggi impiegata per aiutare a migliorare i sintomi dell’asma, stati di ansia e nervosismo. Andiamo a vedere quali sono le principali caratteristiche della pianta, come viene utilizzato il suo estratto e che tipo di controindicazioni si possono manifestare.

Caratteristica della pianta

La magnolia è una pianta conosciuta per i suoi bellissimi fiori e il suo particolare profumo. Con questo termine non si indica solamente una tipologia di pianta, ma piuttosto tutta la famiglia composta da alberi e arbusti, originari del nord America e dell’Oriente.

A questa famiglia appartengono alcune specie che sembrano avere notevoli effetti benefici per l’organismo, in particolare utilizzate nella medicina cinese. Nel mondo occidentale la magnolia viene impiegata per la preparazione di integratori alimentari utili per aiutare a contrastare forme di stress, grazie alla sua possibile azione antiossidante.

L’Onochiolo: estratto naturale della corteccia di magnolia

La magnolia è costituita da due componenti l’onochiolo (Honokiol) e il magnololo, che conferiscono la fragranza tipica della pianta e che sono oggetto di studio per i possibili effetti benefici rilasciati grazie ai trattamenti farmacologici mirati a contrastare stress, stati di ansia e depressione. L’onochiolo è un estratto molto potente che viene utilizzato su vari fronti, e ricavato dalla corteccia della magnolia. Si utilizza prevalentemente per aiutare a proteggere i muscoli da possibili infiammazioni dovute a un eccessivo esercizio. La corteccia, viene anche utilizzata nella medicina cinese per il trattamento del dolore, della diarrea, tosse e problemi dell’apparato urinario.

Nella medicina popolare vengono attribuite a questo estratto possibili proprietà antiossidanti, antinfiammatorie, antibiotiche, sedative. La concentrazione di questo estratto presente insieme al magnololo, in tutte le piante della famiglia della magnolia, varia in base alla specie, all’area da cui provengono e alla tecnica estrattiva utilizzata. Secondo alcune fonti, sembrerebbe che l’onochiolo non solo potrebbe aiutare a ridurre i danni epatici causati da un eccessivo utilizzo di paracetamolo, ma potrebbe anche aiutare a ridurre le neuro-infiammazioni.

Modalità di utilizzo

La pianta della magnolia viene utilizzata molto in campo erboristico. La sua corteccia infatti, sembra avere diverse sostanze benefiche al suo interno, che venivano già utilizzata nei tempi antichi. Il decotto ad esempio veniva consumato come tisana per aiutare a calmare la tosse e alleviare i sintomi provocati dall’asma. Lo si assumeva anche per aiutare a contrastare problemi gastro-enterici, urinari.

Oggi, invece, se ne apprezzano le sue possibili proprietà rilassanti che sembrano essere in grado di favorire il rilassamento e aiutano a contrastare gli stati di ansia. L’olio essenziale estratto dalla corteccia è utilizzato soprattutto per le sue possibili proprietà antistress. Basta mettere qualche goccia nella vasca da bagno, oppure bruciarlo e lasciarlo diffondere nell’ambiente per beneficiarne.

In cosmetica

Oltre ad essere utilizzato come decotto o tisana rilassante, l’olio essenziale è ottimo per essere utilizzato nella cosmesi naturale, come ingrediente per la preparazione di diversi prodotti per la pelle. In particolare, può essere utilizzato come antiossidante e antinfiammatorio naturale, in quanto aiuta a migliorare l’idratazione, l’elasticità della pelle e a ridurne il rossore. Per questo motivo, sono molti i trattamenti di cosmetica che prevedono l’utilizzo della magnolia, utile per aiutare a contrastare l’invecchiamento della pelle, a lenire le pelli secche e disidratate.

Gli estratti della magnolia sono anche considerati utili per i possibili effetti antiossidanti oltre che antibatterici. Diversi prodotti di bellezza negli ultimi tempi, hanno introdotto la magnolia come ingrediente principale per arricchire creme, pomate per aiutare a contrastare l’acne oppure per l’igiene orale. Anche impacchi per il viso, mani e maschere sfruttano queste possibili proprietà detergenti, lenitive e antisettiche dell’olio essenziale.

Proprietà ed effetti benefici della pianta

La pianta della magnolia e suoi estratti sono utilizzati per la preparazione di prodotti sia di cosmetica per la pelle e l’igiene orale, che in erboristeria per la preparazione di integratori da assumere in concomitanza ai trattamenti farmacologici, mirati per contrastare diversi disturbi. In particolare:

  • può aiutare ad alleviare lo stress, aiutando a ridurre la produzione eccessiva del cortisolo;
  • può aiutare ad alleviare la tensione nervosa, in quanto può agire come sedativo naturale;
  • può aiutare a prendere sonno;
  • può aiutare ad aumentare l’azione del neurotrasmettitore GABA, aiutando a diminuire l’attività dell’adrenalina;
  • può aiutare a contrastare il dolore;
  • può aiutare a contrastare, se accompagnato dalle opportune terapie farmacologiche, malattie neuro – degenerative come l’Alzheimer;
  • può aiutare a mantenere elevati i livelli di concentrazione, aiutando ad aumentare la memoria e a facilitare l’apprendimento;
  • può aiutare a contrastare la crescita delle cellule tumorali, anche se su questo fronte ci sono molti studi ancora in atto per determinarne effettivamente i possibili effetti benefici;
  • può aiutare a contrastare patologie come diabete e obesità;
  • può aiutare a favorire la digestione e a contrastare la perdita dell’appetito;
  • può aiutare a ridurre nausea, diarrea, dolori addominali.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

L’estratto di magnolia va utilizzato con parsimonia, nonostante ad oggi non sembrano essere stati riscontrati particolari problemi legati all’assunzione. In ogni caso si consiglia sempre di chiedere un parere di un esperto per avere la corretta posologia e le indicazioni di somministrazione, in base al proprio quadro clinico e a un’eventuale assunzione di terapie farmacologiche.

In linea di massima, i dosaggi d’impiego consigliati possono essere:

  • 250-750 mg di un estratto come ingrediente principale (solitamente 1-2 % di onochiolo e magnolio);
  • 5-25 mg per l’estratto titolato al 50%.

Non sembra essere stata segnalata alcuna tossicità o effetto collaterale associato all’utilizzo della corteccia di magnolia secondo le dosi consigliate e riportate sulle confezioni dei vari prodotti. Si sconsiglia comunque l’utilizzo di questi prodotti durante la gravidanza e l’allattamento, a meno che non vi sia un’indicazione medica che lo consenta.

Evitate somministrazioni fai da te ma piuttosto chiedete sempre un parere prima di procedere con l’acquisto, seppur si tratti di prodotti naturali. Gli integratori alimentari a base di corteccia di magnolia non devono essere intesi come sostituti alle tradizionali terapie farmacologiche prescritte dal medico, ma solo come un aiuto da associare eventualmente sempre su stretto controllo medico.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

La magnolia sembra essere una pianta ben tollerata dagli adulti sani. Gli effetti collaterali riscontrati possono includere bruciore di stomaco, tremore alle mani, problemi di tiroide, stanchezza, mal di testa e vertigini. Si consiglia di non utilizzare prodotti a base di magnolia durante la gravidanza, in prossimità di un intervento chirurgico e durante l’assunzione di farmaci anticoagulanti, in quanto i suoi principi attivi possono limitare a coagulazione del sangue. Chiedete sempre consiglio al vostro medico se state assumendo qualsiasi farmaco, in particolare se si tratta di ansiolitici, antidepressivi o per problemi neurologici.

Dove acquistare l’estratto di corteccia di magnolia? Prezzo

In commercio si possono trovare diverse tipologie di integratori a base di estratto di corteccia di magnolia, sotto forma di compresse, estratto secco, capsule e soluzioni idroalcoliche. Il costo di questi integratori, acquistabili in farmacia, parafarmacia e in erboristeria, varia a seconda della tipologia e grandezza delle confezioni. In genere oscilla dai 6 euro ai 50 euro. 

Per quanto riguarda invece i prodotti di cosmetica, acquistabili presso i negozi specializzati oppure online, realizzati con l’estratto della corteccia, il costo può superare anche i 50 euro in base alla tipologia e qualità degli ingredienti.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi