Vino rosso: proprietà, benefici, gradazione alcolica e controindicazioni

Il vino è una bevanda a base di alcol e acqua, che si ottiene dall’uva ricca di polifenoli che se bevuto in dosi non eccessive, può essere un valido aiuto per contrastare disturbi cardiovascolari, colesterolo, diabete e problemi di metabolismo.

Diversi medici consigliano di bere un bicchiere al giorno di vino rosso, perché consumato con moderazione può apportare diversi benefici sia al corpo che alla mente. Andiamo a vedere quali sono le proprietà da quelle antiossidanti a quelle antinfiammatorie naturali, che effetti benefici può avere sull’organismo, e quali possibili effetti collaterali potrebbe causare se assunto in quantità elevate

Vino rosso: cosa contiene?

Il vino è una miscela liquida composta da alcol etilico e acqua. Contiene, però tante altre sostanze che cambiano a seconda del produttore:

  • composti aromatici che sono in grado di dare il gusto e il profumo tipico del vino rosso;
  • sostanze che possono avere un effetto nocivo sulla salute come l’acido metilico e l’anidride solforosa;
  • sostanze antiossidanti, acido tartarico, glicerolo, acido lattico, malico, citrico e composti azotati;
  • sali minerali presenti nell’uva e zuccheri che non hanno portato a termine la fermentazione;
  • anidride carbonica, solfiti e tannini che possono provocare senso di sazietà e gonfiore, bloccare l’assorbimento del ferro, dello zinco e di alcune vitamine.

Molti produttori di vino rosso aggiungono al vino rosso il saccarosio che reagisce rapidamente, per poi sparire una volta prodotto il vino.

Proprietà ed effetti benefici

Bere un bicchiere di vino durante i pasti, da sempre viene consigliato da medici ed esperti perché sembra essere in grado di dare notevoli benefici alla nostra salute del cervello. Consumato in modo costante e moderato, può essere un valido supporto per aiutare a contrastare malattie degenerative e demenza. Il vino rosso, infatti, aiuta anche a contrastare infiammazioni, arteriosclerosi e coagulazione. In particolare:

  • può aiutare a contrastare la stanchezza;
  • può aiutare ad aumentare le endorfine;
  • può aiutare a ridurre il colesterolo poiché ricco di polifenoli;
  • può aiutare l’apparato cardiovascolare grazie all’elevato contenuto di vitamina E che aiuta a ripulire il sangue, e a proteggere i vasi sanguigni dal rischio di formazione di coaguli;
  • può aiutare a combattere l’ossidazione delle cellule e a bloccare la crescita di quelle che possono provocare il cancro;
  • può aiutare la memoria, tipico dell’età avanzata grazie al “resveratrolo” contenuto nella buccia degli acini dell’uva;
  • può aiutare a contrastare le infiammazioni nel nostro organismo;
  • può aiutare a combattere l’invecchiamento cellulare;
  • può aiutare a contrastare la depressione.

Vino rosso: pelle e capelli

Il vino rosso oltre alle proprietà benefiche che abbiamo visto, può essere un valido aiuto per la nostra pelle in quanto:

  • può aiutare a proteggere dai raggi solare: un bicchiere di vino contiene elevati livelli di sostanze antiossidante, ciò vuol dire che può essere in grado di proteggere il nostro corpo dall’invecchiamento precoce delle cellule e che aiuta a riparare la pelle dagli effetti dei raggi solari dopo un’esposizione prolungata;
  • può aiutare a rendere la pelle luminosa: si possono preparare delle maschere con uovo, miele e vino rosso da stendere sul viso e lasciare riposare per una ventina di minuti, prima di risciacquare con acqua tiepida;
  • può aiutare a rinnovare la pelle: si possono preparare degli scrub aggiungendo al vino rosso, zucchero, miele. Applicando e massaggiando il composto sulla pelle, una volta risciacquato il tutto si possono ottenere dei benefici già fin dalle prime applicazioni. Il trattamento naturale vi aiuterà ad eliminare le cellule morte e ad aumentare la circolazione del sangue, contribuendo al rinnovo della pelle;
  • può aiutare a ritardare gli effetti dell’invecchiamento: le rughe sono una conseguenza dell’età che avanza, in quanto la pelle del viso tende a perdere la tonicità. Basta scaldare un bicchiere di vino rosso a cui aggiungere dello yogurt, tè verde e miele per ottenere un composto denso da applicare sul viso e sul collo. Questo rimedio naturale può essere ripetuto regolarmente, per ottenere un buon effetto tonico;
  • può aiutare a combattere l’acne: tranne nei casi in cui si tratti di una patologia che richiede l’intervento di un esperto, il vino rosso può essere considerato un buon alleato per aiutare a contrastare i brufoli e le imperfezioni dovute all’eccesso di sebo. Possiede possibili proprietà disinfettanti e antisettiche che possono essere sfruttate, detergendo quotidianamente il viso utilizzando un batuffolo di cotone.

Bere vino regolarmente ma con moderazione può aiutare anche i capelli, rendendoli più forti e più sani. Gli effetti benefici sul cuoio capelluto aiutano a combattere la forfora mantenendo i capelli folti, lucenti e robusti. Possiamo usare il vino anche per risciacquare i capelli dopo lo shampoo e usarlo come sostituto del balsamo.

Vino rosso: gradazione alcolica e quantità giornaliera consigliata

Leggendo l’etichetta delle bottiglie si può scoprire quanto alcol è contenuto in un bicchiere di vino. In Italia per legge si parla di “titolo alcolometrico volumico”, ovvero il valore che definisce il grado alcolico, la percentuale esatta contenuta all’interno del vino rosso. Per la differenza di gradazione alcolica dei diversi tipi di vino rosso risulta difficile stabilire quanto vino al giorno è possibile consumare. Per stabilirne la quantità, occorre considerare:

  • l’apporto calorico;
  • l’età;
  • il metabolismo;
  • lo stile di vita che si conduce.

Se parliamo di gradazione alcolica e non di grado alcolico, la quantità di vino rosso da consumare al giorno dovrebbe essere pari a 125 ml, considerando una gradazione alcolica di 12°. Le indicazioni che potete trovare su internet, ad esempio, sono molto generiche e non vanno intese come fonte assoluta da prendere in considerazione. Bensì parlatene con un medico.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

Il vino rosso non sembra avere particolari controindicazioni tranne che in alcuni casi specifici, dove non dovrebbe essere bevuto per non avere conseguenze anche gravi. In alcune persone potrebbe avere un effetto diarroico in quanto contiene “istamina” che causa un aumento della peristalsi intestinale.

Si consiglia di non assumere vino rosso:

  • durante la gravidanza: poiché l’alcol è pericoloso anche se assunto in dosi moderate, in quanto potrebbe causare malformazioni al feto;
  • in caso di patologie epatiche: perché può danneggiare le cellule epatiche;
  • in caso di sovrappeso: a causa del suo contenuto di alcol, che apporta 9 kcal per ogni grammo.

Dove acquistare il vino rosso? Prezzo

Il vino rosso può essere oltre che nei negozi specializzati nella vendita di questi prodotti, presso supermercati, enoteche, direttamente dal produttore oppure sui siti online. Il prezzo varia a seconda della qualità del vino e dell’annata di produzione, del tipo di agricoltura, e se viene ricavato dalla lavorazione di uva biologica. Per vini di qualità si possono raggiungere anche cifre di centinaia di euro.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi