Estratto di Kiwano: proprietà, come si assume, benefici e controindicazioni

L’estratto di kiwano si trova presente soprattutto all’interno di integratori ad azione dimagrante e vanta diverse proprietà benefiche per l’organismo umano. Il kiwano si presenta come il frutto della pianta Cucumis metuliferus, originaria dell’Africa e vanta una ricca fonte di oligoelementi in grado di rinforzare il sistema immunitario.

L’estratto di kiwano presenta proprietà benefiche a livello dell’intestino e del sistema cardiovascolare, incrementando il dimagrimento all’interno di un regime alimentare controllato. All’interno dei paragrafi successivi andiamo ad approfondire tutte le caratteristiche e proprietà del frutto e del suo estratto.

Estratto di Kiwano: descrizione della pianta

L’estratto di kiwano si ottiene dal frutto della pianta appartenente alla famiglia delle Cucurbitaceae, originaria dell’Africa. Nel corso degli ultimi anni il frutto kiwano ha assunto un particolare rilievo commerciale ed è reperibile in diversi supermercati nel reparto della frutta esotica. L’estratto di kiwano ricorda per il sapore quello della banana e del cetriolo, con un retrogusto agrodolce. La pianta del kiwano produce i suoi frutti in due distinte stagioni, in quella estiva e in quella invernale.

L’estratto di kiwano deve la sua denominazione alla somiglianza con il frutto del kiwi. A livello nutrizionale il frutto presenta 44 kcal ogni 100 grammi e si dimostra adatto anche ai regimi dietetici ipocalorici controllati. L’esocarpo del kiwano assume un colore esterno tra il giallo e l’arancione a maturazione completa, conservando un colore verde al suo interno di consistenza gelatinosa ricca di semi.

Proprietà benefiche dell’estratto di Kiwano

L’estratto di kiwano vanta proprietà benefiche soprattutto per i processi intestinali e cardiovascolari. Al suo interno si trovano ricche fonti di vitamina C e vitamina B6, ma anche ferro, magnesio, calcio e potassio. L’estratto di kiwano è inoltre ricco di acqua e svolge un’azione reidratante per l’organismo, antiossidante, energizzante, antinfiammatorio e vermifugo. La sua assunzione è particolarmente indicata per i soggetti sotto regime alimentare ipocalorico e per gli sportivi.

L’estratto di kiwano è ricco di magnesio, proprio come gli anacardi, e si rende commestibile sia per la polpa all’interno, sia per la buccia esterna sottoposta a cottura. Nella buccia si trova una maggiore concentrazione di vitamina C e fibre alimentari. Il potere idratante dell’estratto di kiwano si rende particolarmente prezioso soprattutto all’interno dei paesi africani a scarsa disponibilità di acqua.

Il frutto viene consumato fresco, mentre l’estratto di kiwano è generalmente impiegato all’interno di integratori specifici ad azione dimagrante.

Estratto di kiwano: presenta controindicazioni?

Le uniche controindicazioni dell’estratto di kiwano si collegano all’ipersensibilità o all’allergia al frutto. Allo stato naturale il kiwano presenta diverse punte e spine a livello esterno dell’esocarpo alle quali prestare attenzione.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi