Idropulsore dentale: guida alla scelta dei migliori modelli, recensioni e opinioni

Per una perfetta igiene orale bisogna utilizzare gli strumenti giusti ed uno di questi è l’idropulsore dentale. Dal momento che la salute del nostro corpo dipende anche dalla salute della bocca, abbiamo pensato di scrivere una guida completa dedicata proprio a questo dispositivo.

In questo approfondimento saranno proposte le migliori marche di idropulsori dentali e i migliori modelli in commercio. Parleremo sia di modelli dal costo accessibile come l’idropulsore portatile Turewell, sia di strumenti professionali dal costo più alto, come l’idropulsore Oral B Oxyjet e Denta Pulse.

Scopriremo insieme quali sono le caratteristiche che un buon idropulsore per pulizia dentale dovrebbe avere. Vedremo anche come fare per scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze e quali sono le opinioni dei clienti in merito a questa tipologia di prodotto.

Migliori idropulsori dentali: la nostra classifica

Vediamo di seguito quali sono i migliori idropulsori dentali, descrivendo i principali modelli che si possono acquistare online. Tutti i modelli proposti sono di ottima qualità e sono stati selezionati tra quelli presenti nel catalogo di Amazon, ma anche dai siti web ufficiali di alcune aziende produttrici. In fase di scelta abbiamo tenuto in considerazione le caratteristiche dei modelli, le recensioni dei clienti ed il prezzo di vendita. Abbiamo deciso di proporre sia modelli dal costo contenuto, sia modelli professionali che richiedono una spesa maggiore per essere acquistati.

Waterpik WP100 Ultra

Il primo modello che merita di essere inserito tra i migliori idropulsori dentali è l’idropulsore Waterpik WP100 Ultra. Questo modello è considerato da molte persone addirittura il migliore in assoluto, sia per il rapporto qualità – prezzo vantaggioso, sia per le numerose funzioni disponibili.

Un punto di forza di questo idropulsore è la possibilità di controllare la pressione, scegliendo tra ben 10 livelli differenti. In questo modo si potrà regolare l’intensità del getto, a seconda dei residui da rimuovere ed anche della sensibilità dei denti.

L’apparecchio viene venduto insieme a 7 punte di erogazione del getto comprese nel prezzo. La struttura inoltre prevede nel coperchio la presenza di aree appositamente progettate per posizionare le punte ed evitare che si impolverino.

Offerta
Waterpik WP100 Ultra Dental Water Jet Idropulsore per la Famiglia, blu/bianco
  • E clinicamente dimostrato possedere un potere pulente del 93% superiore al filo interdentale e adatto a migliorare la...
  • Elimina i batteri in profondita tra i denti e sotto il bordo gengivale dove spazzolatura e Flossing non possono arrivare
  • Avanzato sistema di controllo della pressione con 10 impostazioni di pressione variabili

Oral B Oxyjet

L’idropulsore Oral B Oxyjet è un altro modello che merita di essere citato. Si tratta di un dispositivo professionale, per il quale bisogna essere pronti a spendere una cifra maggiore. In realtà spesso su Amazon sono proposte delle offerte speciali, grazie alle quali sarà possibile ricevere a casa questo idropulsore professionale ad un costo ridotto.

Oltre al sistema di pulizia Oxyjet, all’interno della confezione sono contenute anche 4 testine Oxyjet. La tecnologia con microbollicine rende questo idropulsore perfetto per combattere la placca. E’ un dispositivo che può essere utilizzato sia per la pulizia degli spazi interdentali, sia per pulire i solchi gengivali ed evitare infiammazioni.

Offerta
Oral-B Oxyjet - Sistema di pulizia in profondità con Tecnologia con microbollicine, 4 Testine
  • Idropulsore Oxyjet di Oral-B, la marca di spazzolini più usata dai dentisti nel mondo
  • Aiuta a migliorare la salute delle gengive arricchendo l’acqua di microbollicine di aria purificata
  • Pulizia degli spazi interdentali: rimuove delicatamente i residui di cibo

Denta Pulse

Denta Pulse è un innovativo idropulsore dentale dal semplice utilizzo, prodotto dalla linea DMC. Il dispositivo si presenta del tutto simile allo strumento professionale utilizzato dai dentisti e promette risultati evidenti sin dal primo utilizzo. Denta Pulse può essere acquistato unicamente sul sito ufficiale dell’azienda produttrice, grazie alla quale approfittare di un’esclusiva offerta promozionale priva di costi legati all’intermediazione commerciale.

Grazie alle dimensioni discrete Denta Pulse si rende perfetto anche per il trasporto fuori casa, mentre la confezione di acquisto comprende 2 testine e uno specchio compreso nel prezzo di acquisto. L’idropulsore dentale può essere utilizzato da qualsiasi acquirente senza difficoltà, senza effetti collaterali e controindicazioni.

Panasonic EW1311

Proseguiamo la lista dei migliori modelli parlando dell’idropulsore Panasonic EW1311. Questo modello propone quattro tipi di igiene dentale, grazie ai getti d’acqua che riesce a generare.

Può essere sfruttato per curare le gengive, ma anche per pulire le tasche parodontali e per rimuovere i residui di cibo dagli spazi interdentali. Il dispositivo può essere impiegato anche per pulire in maniera corretta l’apparecchio ortodontico.

Per ottenere questi benefici si può scegliere tra due modalità di erogazione dell’acqua. La prima è la modalità getto, la quale consiste in un semplice getto d’acqua. La seconda invece è la modalità air in, la quale unisce all’acqua la presenza dell’aria.

Offerta
Panasonic EW1311G845 Irrigatore Orale Senza Fili a Tripla Azione, 3 Modalità di Getto Acqua/Aria,...
  • Pulizia completa di: superficie dei denti, spazi interdentali, tasche parodontali, gengive, apparecchi ortodontici
  • 2 tipologie di getti d'acqua: potente solo con acqua o delicato con acqua/aria per la pulizia completa e profonda del...
  • Ampio serbatoio dell'acqua (130 ml)

Idropulsore portatile Turewell

Nella lista dei migliori va inserito anche l’idropulsore portatile Turewell, ideale per chi desidera un dispositivo che non sia eccessivamente ingombrante e che possa essere portato con sé quando ci si sposta. Per prendersi cura della propria cavità orale si possono sfruttare le tre modalità di funzionamento disponibili. Quella più utilizzata è la modalità normale, alla quale si possono alternare però la modalità morbida e la modalità impulsiva.

La batteria ricaricabile da 1.400 mAh garantisce un’ottima durata. Il tempo di ricarica è di otto ore, ma la durata della batteria è di ben 2 settimane. Non ci si dovrà dunque preoccupare di restare senza carica quando si viaggia, perché con una carica completa si potrà utilizzare l’idropulsore Turewell per molti lavaggi.

Idropulsore Dentale portatile, TUREWELL Irrigatore Orale 300ml, 3 modalità 4 Ugelli di Ricambio...
  • 【PULIZIA PROFONDA】 Con impulsi ad acqua ad alta pressione 1800 volte / minuto e getto d'acqua a 4 getti, ugello...
  • 【3 MODALITÀ DI FLUSSO】 Modalità normale, morbida e impulsiva con indicatori LED. Scegli la modalità più adatta...
  • 【BATTERIA RICARICABILE】 Batteria al litio 1400mAh sicura e tensione universale (100-240 V). Una volta caricato...

Philips Sonicare AirFloss Ultra HX8331/01

Concludiamo con un modello di un altro ottimo marchio del settore. Stiamo parlando dell’idropulsore Philips Sonicare AirFloss Ultra HX8331/01, uno strumento professionale per l’igiene della cavità orale, con una tecnologia all’avanguardia.

Per la rimozione della placca anche dai punti più difficilmente accessibili, questo modello sfrutta una speciale tecnologia ad aria e microgocce d’acqua. Grazie a questa speciale tecnologia, per ottenere una pulizia completa basta circa un minuto al giorno. Per incrementare ulteriormente il livello di pulizia della bocca, invece di utilizzare della semplice acqua si può aggiungere anche del collutorio. Il getto può essere personalizzato, infatti sono disponibili tre intensità da impostare a seconda delle proprie preferenze.

Oltre al sistema innovativo ad aria e microgocce, al raggiungimento dei risultati eccellenti contribuisce anche lo speciale beccuccio ad alte prestazioni montato da questo dispositivo. Il beccuccio è stato progettato per consentire di raggiungere anche i punti più inaccessibili della cavità orale.

Offerta
Philips Sonicare HX8331/01 AirFloss Ultra Sistema di Pulizia interdentale, Bianco
  • Tecnologia ad aria e microgocce d'acqua per rimuovere la placca nelle zone più difficili: previene la formazione delle...
  • Punta guida più morbida e getto più ampio rispetto al modello precedente: raggiunge la superficie gengivale e le zone...
  • Getto personalizzato: singolo, doppio o triplo ad ogni pressione del pulsante di attivazione

Cos’è, a cosa serve l’idropulsore dentale e come funziona

Prima di acquistare questo strumento bisogna capire l’idropulsore dentale a cosa serve. Questo strumento – conosciuto anche come doccia dentale o come idrogetto – contribuisce a garantisce una corretta igiene orale.

Il grande vantaggio consiste nella possibilità di utilizzarlo a domicilio. Questo significa che si potrà avere a casa un accessorio professionale che aiuta a prendersi cura della salute della propria bocca. Chi desidera avere lo strumento sempre con sé può optare per un idropulsore dentale portatile, dalle dimensioni più compatte. Lo scopo dell’idropulsore per i denti è di aiutare a rimuovere i resti di cibo che possono restare incastrati tra i denti al termine del pasto. E’ frequente infatti che residui degli alimenti restino in bocca e ciò aumenta il rischio di avere mal di denti.

Grazie al getto d’acqua pulsante fornito dall’idropulsore sarà possibile allontanare i resti di cibo. Il getto d’acqua viene ottenuto grazie all’azione di una pompa, componente fondamentale di questo strumento. La funzione dell’idropulsore consiste essenzialmente nel generare un getto d’acqua per pulire i denti.

Quali sono i vantaggi di questo strumento?

I dati relativi alle vendite degli idropulsori per denti sono significativi e mostrano che la richiesta da parte dei clienti è elevata. Ciò è dovuto ai benefici dell’idropulsore dentale, che spingono gli acquirenti ad informarsi sui migliori modelli in commercio.

Come si è già potuto capire, con questo strumento si potrà innanzitutto ottenere una pulizia orale migliore. Ciò è dovuto alla semplicità con cui i residui degli alimenti possono essere rimossi. La forza di questo strumento sta nella possibilità di rimuovere i residui anche dagli spazi interdentali.

Capita infatti che la pulizia con il semplice spazzolino non sia sufficiente per eliminare tutti i resti del pasto appena terminato. In questi casi i residui possono portare alla formazione di carie ed all’insorgenza della gengivite. Lo strumento può essere utilizzato anche da coloro che hanno un apparecchio ortodontico, oppure che hanno una protesi fissa. In questi casi può risultare complesso l’impiego del filo interdentale, mentre è possibile sfruttare il getto d’acqua generato dall’idropulsore per ottenere una pulizia perfetta.

Per disinfettare il cavo orale e non limitarsi alla rimozione dei resti di cibo, si può abbinare all’idropulsore l’utilizzo del collutorio. In pratica si inserisce il collutorio all’interno dell’idropulsore, così che il getto generato dallo strumento non sia di semplice acqua, ma abbia anche del collutorio in soluzione.

Come si usa l’idropulsore dentale

Per sfruttare al massimo i benefici di questo strumento bisogna sapere come si usa l’idropulsore dentale. Si tratta di uno strumento dal semplice impiego, ma ci sono alcuni accorgimenti da tenere a mente. In particolare bisogna fare attenzione ad indirizzare correttamente il getto d’acqua. Il getto dovrebbe essere indirizzato sia verso gli spazi interdentali, per consentire la rimozione di eventuali residui, sia lungo il solco gengivale. In questo modo si otterrà la pulizia dei denti, ma si eviterà anche l’irritazione delle gengive.

Il consiglio è di seguire una procedura di lavaggio, il cui scopo principale è evitare che ci si dimentichi di alcuni denti. Si potrebbe procedere anche a caso, l’importante è effettuare una pulizia completa: seguire uno schema preciso aiuta a non sbagliare.

Lo schema di lavaggio utilizzato da molte persone prevede di partire dai denti posteriori. Bisogna procedere con calma, soffermandosi su ogni dente per qualche secondo. Dai denti posteriori si procede verso quelli anteriori e si fa così sia per l’arcata superiore che per quella inferiore.

Per un utilizzo corretto bisogna anche dirigere il getto d’acqua negli spazi interdentali e sul solco gengivale. Per quanto riguarda il margine gengivale, il consiglio è di procedere ponendo il getto ad una angolazione di circa novanta gradi.

Prima o dopo lo spazzolino?

Una domanda frequente è se l’idropulsore dentale debba essere utilizzato prima o dopo lo spazzolino. Per dei risultati ottimali l’ideale è utilizzare questo strumento dopo lo spazzolino, ovvero dopo che sia già stata fatta la pulizia dei denti.

L’idropulsore non deve quindi essere inteso come il sostituto dello spazzolino, ma come uno strumento che va a completare la routine di pulizia dei denti, delle gengive ed in generale della cavità orale. Ad oggi non c’è nessun metodo migliore per pulire i denti rispetto a spazzolino e dentifricio.

Grazie all’idropulsore si può migliorare la pulizia, procedendo soprattutto alla rimozione di eventuali residui in aree difficilmente raggiungibili dalle setole dello spazzolino. Il solo utilizzo dell’idropulsore per denti non consente però di ottenere una pulizia completa della bocca e dunque è da sconsigliare.

Nel caso in cui dovesse essere utilizzato prima dello spazzolino, questo non comporterebbe comunque dei danni. L’utilizzo prima dello spazzolino non è pericoloso, l’unico svantaggio è che non si ottengono gli stessi livelli di pulizia. Per quanto riguarda la frequenza di utilizzo dell’idropulsore, il consiglio è di impiegarlo due volte al giorno, dopo aver lavato i denti. Un utilizzo eccessivo deve essere evitato perché non porterebbe a dei benefici ed anzi potrebbe causare l’infiammazione delle gengive.

Idropulsore dentale o filo interdentale?

Un’altra curiosità frequente è il rapporto che esiste tra l’idropulsore ed il filo interdentale. Quest’ultimo è un altro strumento consigliato dai dentisti, il cui scopo è favorire la pulizia della cavità orale ed in particolare degli spazi interdentali.

L’idropulsore non è un sostituto del filo interdentale. Sebbene entrambi svolgano la funzione di pulizia degli spazi interdentali, ci sono delle differenze sostanziali. Il filo interdentale è in grado di rimuovere più facilmente la placca rispetto all’idropulsore.

Spesso i clienti effettuano una ricerca in rete per individuare un idropulsore dentale per tartaro. In realtà va detto che l’idropulsore non dà il massimo in questo caso e che è meglio utilizzare il filo interdentale per rimuovere il tartaro. Il tartaro può essere visto come l’evoluzione della placca. Quando la placca resta sui denti può reagire con i sali di calcio che sono contenuti all’interno della saliva e così trasformarsi in tartaro. Mentre il getto d’acqua dell’idropulsore può essere utile per eliminare la placca di recente formazione, per rimuovere il tartaro è meglio lo sfregamento del filo interdentale.

Come scegliere l’idropulsore dentale migliore

Per scegliere l’idropulsore dentale bisogna prendere in esame le caratteristiche principali di questo dispositivo. La valutazione deve basarsi sia sulle caratteristiche del getto e sulle funzioni disponibili, sia sulle dimensioni del prodotto.

Funzioni disponibili ed accessori

Quando giunge il momento di scegliere il modello da acquistare, la prima valutazione deve riguardare le funzioni disponibili. I modelli di base presentano esclusivamente la funzione getto d’acqua, mentre i modelli avanzati hanno delle funzionalità aggiuntive. Non deve stupire dunque il trovare in commercio dei modelli che abbiano, ad esempio, la funzione per il massaggio delle gengive.

Molti modelli consentono inoltre di regolare la pressione. Questa funzione torna utile sia per gestire con più liberta la procedura di pulizia, sia per adeguare il getto alla sensibilità delle gengive. Su gengive sensibili è consigliato applicare un getto meno forte, che eserciti una pressione minore.

Gli idropulsori per denti più avanzati sono venduti insieme a degli accessori, inclusi all’interno della confezione. Molti modelli hanno infatti delle cannule intercambiabili, le quali presentano dimensioni e funzioni differenti. Scegliendo la cannula giusta si potrà ottenere una pulizia perfetta di bocca e gengive, ma anche trattare in maniera adeguata gli apparecchi ortodontici e le protesi.

Dimensioni

Elemento discriminante possono diventare anche le dimensioni del modello preso in esame. Ci sono alcuni idropulsori di grandi dimensioni pensati per essere utilizzati a casa. Questi potrebbero avere delle dimensioni ingombranti se il desiderio è di avere sempre con sé lo strumento.

In questo caso si può puntare su un idropulsore dentale portatile, che si presenti quindi con delle dimensioni compatte. E’ proprio in questa categoria che si può trovare l’idropulsore dentale da viaggio adatto alle proprie esigenze.

Rapporto qualità – prezzo

Prima dell’acquisto è bene valutare anche il rapporto qualità – prezzo del modello che si sta pensando di acquistare. I modelli di idropulsori dentali che abbiamo proposto in questo approfondimento sono tutti caratterizzati da un ottimo rapporto qualità – prezzo.

E’ utile anche tenere d’occhio eventuali promozioni speciali, grazie alla quali viene data la possibilità di comprare un modello professionale ed accessoriato ad un costo ridotto, se non addirittura irrisorio. Per risparmiare sull’acquisto il consiglio è di effettuare l’acquisto online, nello specifico su Amazon.it. Questo e-commerce offre infatti dei costi competitivi.

Controindicazioni e svantaggi degli idropulsori dentali

Ci sono anche delle controindicazioni all’utilizzo dell’idropulsore per i denti e degli svantaggi che bisogna conoscere. Come ogni dispositivo, anche per l’idropulsore ci sono degli aspetti negativi e abbiamo deciso di parlarne per fornire al lettore un quadro completo.

La controindicazione principale sono le gengive irritate. Se si ha una gengivite, o comunque si avverte dolore a carico delle gengive, è preferibile evitare di utilizzare l’idropulsore fino a quando la situazione non si sia risolta. E’ consigliabile anche non esagerare con la potenza del getto. Molti credono che incrementando la potenza del getto si incrementi necessariamente anche il livello di pulizia. Questo è vero fino ad un certo punto, ma se la potenza viene aumentata eccessivamente si potrebbe causare una infiammazione delle gengive.

Particolare attenzione deve dunque essere posta quando si procede alla pulizia del solco gengivale. Una pressione eccessiva o un getto puntato per un tempo eccessivo nello stesso punto potrebbero causare microlesioni gengivali. Il rischio è non solo l’infiammazione della gengiva, ma la possibilità che si venga a creare un’infezione a livello gengivale.

In generale seguendo una corretta procedura di pulizia non si dovrebbero avere problemi di alcun tipo. Basta rispettare le indicazioni per non correre i rischi descritti e per ridurre praticamente a zero la possibilità di infiammazione delle gengive.

Idropulsore dentale: funziona davvero? Opinioni e recensioni dei clienti

Per capire se questo strumento funziona davvero, si può fare riferimento alle recensioni idropulsore dentale scritte dai clienti. In rete si trovano moltissime opinioni delle persone che hanno acquistato un idropulsore e che lo hanno testato personalmente.

Le persone che hanno ottenuto i benefici maggiori dall’idropulsore per i denti sono coloro che non si sono limitate all’impiego di questo dispositivo per la pulizia della cavità orale. Nelle recensioni dei clienti viene infatti sottolineata l’importanza di usare l’idropulsore insieme allo spazzolino. Allo stesso modo viene descritto come il filo interdentale resti uno strumento insostituibile, da utilizzare insieme all’idropulsore.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi