Olio di Amaranto: proprietà, benefici e controindicazioni

L’olio di amaranto si estrae da una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle Amarantacee. La formulazione viene spesso utilizzata nei prodotti cosmetici naturali e nelle creme corpo sfruttando tutte le sue proprietà benefiche. Dalla pianta si ottiene l’olio di amaranto, mentre le foglie si rendono adatte per l’alimentazione.

L’olio di amaranto agisce soprattutto sul metabolismo basale, incrementando i suoi processi, sui radicali liberi grazie alla sua azione antiossidante. Andiamo ad approfondire tutte le caratteristiche e gli utilizzi dell’olio di amaranto all’interno dei paragrafi successivi.

Olio di amaranto: cos’è, come funziona

L’olio di amaranto viene ricavato dalla pianta erbacea, parte della famiglia delle Amarantacee, la quale produce anche semi di colore variabile dal nero, al rosso, all’avorio. La pianta veniva utilizzata in antichità soprattutto dalle popolazioni Azteche e dagli Incas. Odiernamente dall’amaranto si ricava l’olio essenziale, le foglie da consumare crude, la farina, l’amaranto soffiato utilizzato come base per la prima colazione, birra e barrette snack.

L’olio di amaranto è conosciuto per i suoi alti valori proteici e la presenza di carboidrati, ma anche per il contenuto di amminoacidi essenziali all’interno delle proteine. Nonostante l’alto livello calorico l’amaranto vanta un basso indice glicemico e può essere assunto anche dai soggetti affetti da diabete. L’amaranto non può essere classificato tra i cerali e non presenta tracce di glutine a livello alimentare.

Olio di amaranto: benefici per la salute

L’olio di amaranto è ricco di proprietà essenziali benefiche per la salute. L’olio può essere utilizzato sia a livello topico, sia alimentare, migliorando i processi gastrointestinali e cardiovascolari. A livello nutrizionale l’olio di amaranto presenta un alto contenuto di proteine dal valore biologico importante, particolarmente indicato all’interno dei regimi alimentari vegetariani e vegani.

L’olio di amaranto è privo di glutine e può essere utilizzato e assunto dai soggetti intolleranti e celiaci. Assunto per via orale l’olio di amaranto si dimostra particolarmente digeribile, ottimo per la dieta dei bambini e delle persone anziane. L’olio di amaranto previene inoltre l’insorgere dell’anemia, abbassa i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e protegge la salute cardiovascolare e pressoria. L’olio di amaranto può essere assunto anche dai soggetti diabetici e utilizzato a livello topico sulla pelle.

La sua assunzione giornaliera stimola il metabolismo basale, protegge la pelle dai radicali liberi, idrata il derma in profondità e migliora l’aspetto luminoso della cute. L’olio di amaranto viene spremuto a freddo, conservando tutte le sue proprietà benefiche.

Proprietà nutrizionali dell’olio di amaranto

A livello alimentare l’olio di amaranto vanta diversi nutrienti quali: ferro, fosforo, magnesio, potassio, vitamina B5, vitamina B6 e folati che vengono a loro volta trasformati in acido folico. L’olio di amaranto può essere aggiunto allo yogurt, all’insalata, al latte sotto forma di amaranto soffiato come base per la prima colazione.

Olio di amaranto: controindicazioni ed effetti collaterali

L’olio di amaranto è sconsigliato per i soggetti affetti da allergia e ipersensibilità al prodotto. Anche i soggetti affetti da patologie reumatiche, gotta, artrite reumatoide. A livello alimentare l’olio di amaranto non deve essere abbinato a cibi proteici a causa del suo contenuto calorico.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi