Mentolo: cos’è, come assumerlo, proprietà benefiche e controindicazioni

Il mentolo è una sostanza vegetale contenuta all’interno delle foglie di diverse varietà. Il principio attivo si trova soprattutto nella specie vegetale appartenente al genere Mentha. In natura il mentolo presenta una colorazione bianca, sotto forma di alcol chirale, dimostrandosi un alcol chirale di forma solida.

Il mentolo è conosciuto soprattutto per le sue proprietà benefiche verso l’organismo, ma anche come ingrediente principali di diversi alimenti e snack. All’interno dei paragrafi successivi andiamo ad analizzare tutte le proprietà benefiche, i metodi di assunzione e le controindicazioni date dal mentolo.

Mentolo: cos’è?

La sostanza vegetale mentolo è contenuta all’interno delle foglie di alcune piante. Il mentolo viene estratto dall’olio essenziale di menta piperita, presentandosi particolarmente irritante. A temperatura ambiente il mentolo viene osservato sotto forma di cristalli prismatici a sembianza di esagoni. L’intensa proprietà rinfrescante del mentolo presenta tuttavia un sapore amarognolo.

Nonostante le credenze popolari il mentolo non causa un vero e proprio abbassamento della temperatura. La sua freschezza viene ampiamente sfruttata all’interno della formulazione di caramelle e gomme da masticare. Chimicamente il mentolo è in grado di incrementare la sensibilizzazione al freddo, rassomigliando allo stesso effetto dato dal peperoncino. Il mentolo fu scoperto come sostanza vegetale circa 2 mila anni fa in Giappone, odiernamente prodotto anche a livello chimico.

Le piante appartenenti al genere Mentha, dove si trova presente il mentolo, sono particolarmente numerose. In commercio il mentolo viene estratto dalla menta piperita e venduto in pratiche confezioni di forme ridotte, presente anche in moltissimi dentifrici.

Utilizzi del mentolo e proprietà benefiche

Industrialmente il mentolo viene utilizzato come ingrediente di creme, cosmetici, ma anche come rimedi naturali sotto forma di pomate, gel, unguenti e soluzioni alcoliche. In campo medico il mentolo viene usato per la formulazione dei farmaci, mentre a livello alimentare per produrre diversi snack e integratori.

Le proprietà benefiche del mentolo evidenziano soprattutto capacità antisettiche, anestetiche e spasmolitiche. Il mentolo possiede inoltre ricche quantità di vitamina E, note per l’azione antiossidante. L’assunzione di mentolo contrasta la formazione dei gas intestinali,  i disturbi delle vie respiratorie, l’incremento della termogenesi e del dimagrimento, la pesantezza alle gambe, i dolori dentali. Il mentolo contrasta anche i dolori articolari e muscolari, riattivando la circolazione. Il mentolo si rende adatto anche contro il mal di testa e i batteri, come rinfrescante immediato applicato sulla pelle.

Mentolo: presenta effetti collaterali?

Bisogna prestare attenzione all’acquisto dei prodotti a base di mentolo, in quanto, celano spesso alcuni effetti collaterali e controindicazioni. I soggetti allergici alla sostanza possono sviluppare i classici sintomi allergici, come la dermatite da contatto. In caso di sovradosaggi ingeriti il mentolo provoca diversi disturbi all’apparto digerente, ma anche bruciori a livello gastrico, andando ad ostruire il passaggio della bile.

In caso di gravi patologie al fegato il mentolo viene espressamente sconsigliato, in presenza di calcoli biliare, ernie, ulcere gastriche. La sostanza provoca irritazione a contatto con gli occhi, ed è estremamente importante assumerla entro i limiti dei dosaggi consentiti per evitare qualsiasi reazione tossica.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi