Dermatite atopica dell’adulto: sintomi, cause e rimedi naturali

La dermatite atopica può comparire sia nell’età infantile che in quella adulta, provocando una serie di disturbi e inestetismi a livello cutaneo. La dermatite atopica dell’adulto richiede la necessità di una diagnosi medica, con la possibilità di essere affrontata anche grazie a rimedi naturali senza rischi per la salute.

La patologia comporta le medesime caratteristiche del disturbo infantile, ossia la comparsa di macchie rosse in direzione della cute. Come intervenire in caso di dermatite atopica dell’adulto? Andiamo a scoprire i sintomi, le cause e i possibili rimedi naturali attuabili.

Sintomi e cause della dermatite atopica nel soggetto adulto

Seppur simile alla patologia infantile, la dermatite atopica dell’adulto può manifestarsi in un corredo sintomatico differente. Nei casi più gravi la dermatite presenta una maggiore secchezza a carico della cute, dolore, screpolature e prurito intenso. La dermatite atopica può manifestarsi per la prima volta in età adulta, oppure come una patologia infantile ricorrente.

La maggior parte delle macchie rosse compare in direzione delle pieghe della pelle sui gomiti, in direzione della nuca e delle ginocchia, contorno occhi, viso e collo. Il corredo sintomatico della dermatite atopica dell’adulto comprende: secchezza cutanea, irritazioni e infiammazioni della pelle, eczemi in direzione delle palpebre, cataratta, alterazioni metaboliche, infezioni, placche croniche di vario spessore. L’insorgere della patologia in età adulta, senza eventi correlati infantili, necessita di un’attenta anamnesi medica al fine di poter diagnosticare la dermatite specifica oppure altri disturbi.

Tutti i rimedi naturali

Successivamente all’insorgere della dermatite atipica infantile la cute può presentarsi maggiormente secca, pruriginosa e arrossata anche in età adulta. Anche in presenza di una diagnosi di dermatite atopica dell’adulto si può ricorrere ad alcuni rimedi naturali, contrastando efficacemente l’aggravarsi dei sintomi.

I primi accorgimenti si basano sulla necessità di mantenere la cute sempre idratata e pulita, cercando di evitare l’esposizione al sole, alle sostanze chimiche e inquinanti. Onde evitare di danneggiare ulteriormente lo strato superficiale a protezione della pelle sono sconsigliati i lavaggi eccessivi, limitandosi a due lavaggi giornalieri a seconda dell’attività svolta e della stagione. La temperatura dell’acqua deve risultare tiepida, evitando i getti troppo freddi o troppo caldi, andando a tamponare la cute con un asciugamano senza strofinare la pelle e le macchie arrossate.

I detergenti per la cura del corpo devono rispettare una formulazione ipoallergenica a pH leggermente acido, in grado di rispettare le difese cutanee, scegliendo quindi prodotti non aggressivi anche in riferimento alla pulizia della casa e della biancheria. La scelta degli indumenti deve basarsi preferibilmente sulle fibre naturali, quali cotone e seta, lavando i capi appena acquistati prima di indossarli.

Per migliorare lo stato di salute della pelle e dell’organismo, in caso di dermatite atopica dell’adulto, si possono assumere anche i fermenti lattici probiotici, mentre gli eventuali trattamenti farmacologici devono essere prescritti sulla base della diagnosi del medico, solitamente a base di cortisone o immunosoppressori, oppure trattamenti di fototerapia.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi