Propoli: cos’è, benefici, utilizzi, controindicazioni

La propoli è un prodotto che si ricava dalle api e viene considerata un vero e proprio antibiotico naturale, adatto a diverse situazioni, per aiutare a combattere le influenze, per aiutare a lenire le infiammazioni, per la pelle ma anche per gli animali, grazie alle sue proprietà che sembrano essere in grado di rilasciare effetti benefici all’organismo. Disponibile sul mercato in vari formati e tipologie, la propoli può essere un ottimo rimedio naturale, in quanto sembra essere in grado, anche, di rinforzare il nostro sistema immunitario.

Vediamo nello specifico di cosa si tratta, come viene utilizzata in medicina e in cosmetica, quali sono i suoi benefici sul nostro organismo, le sue proprietà terapeutiche, e le eventuali controindicazioni che ne possono derivare da uno scorretto utilizzo o in presenza di patologie.

Che cos’è la propoli e a cosa serve?

La propoli è una sostanza simile alla resina che si ottiene dal pioppo, dalle conifere e viene prodotta dalle api. Questi insetti la raccolgono dalle piante, per poi lavorarla usando la cera, il polline e gli enzimi. Il risultato finale è un prodotto totalmente naturale con delle caratteristiche che sembrano essere benefiche per l’uomo tanto da essere utilizzata, come ingrediente all’interno di formulazioni naturali, in vari ambiti non soltanto medici, ma anche per la cura del corpo in cosmetica come ingrediente per balsami, shampoo, lozioni, burro-cacao, smalti.

La propoli ha principalmente funzione antinfiammatoria naturale e a questa si aggiunge anche la proprietà antiossidante. Inoltre, è in grado di aiutare a contrastare la proliferazione di microbi e batteri, aiutando a rinforzare il sistema immunitario quando è sotto l’attacco dei virus influenzali.

Proprietà benefiche

Come abbiamo accennato, la propoli ha numerose proprietà confermate scientificamente. I suoi principi attivi sono in grado di bloccare lo sviluppo di diversi ceppi di batteri, alcuni tipi di salmonelle e di funghi. Proprio per queste sue funzioni, le api utilizzano questa sostanza per disinfettare gli alveari e proteggerli dagli agenti esterni.

A queste proprietà si aggiunge anche il potere cicatrizzante in quanto aiuta a stimolare la rigenerazione dei tessuti in caso di piaghe, piccole ferite e stimolare le difese immunitarie. Se spruzzata, con appositi spray, sulle mucose della gola infiammate, tende a rilasciare un graduale beneficio che aiuta a ridurre il fastidioso mal di gola. Per tanto sembra essere un buon coadiuvante, se utilizzata in affiancamento alle dovute terapie farmacologiche per diverse problematiche. In particolare:

  • può aiutare a contrastare batteri, virus e micosi;
  • può aiutare a svolgere una funzione cicatrizzate;
  • può aiutare a stimolare delle difese immunitarie;
  • può aiutare a calmare le infiammazioni;
  • può svolgere una funzione analgesica.

Utilizzi

La propoli può essere utilizzata applicandola localmente:

La propoli può essere utilizzata anche per aiutare a rinforzare le difese immunitarie associata ad altri prodotti naturali.

La propoli funziona davvero per la pelle?

Specialmente in inverno quando la pelle è soggetta ad arrossamento e screpolature a causa delle temperature elevate, ecco che la propoli può essere un ottimo rimedio naturale per ripararsi dal freddo. Basta applicare piccole quantità di crema a base di propoli, sulla pelle che questa agirà come idratante aiutando a ridurre gli effetti provocati dagli agenti atmosferici sull’epidermide.

Dato che viene impiegata in natura, dalle api per proteggere le celle dei loro alveari, anche sulla nostra pelle ha la stessa identica funzione: aiuta a proteggere l’organismo da agenti esterni. Presenta inoltre possibili proprietà anti-seborroiche, ottima infatti per chi soffre di acne. L’eccessiva produzione di sebo rende anche la pelle più ruvida, e a tal proposito la propoli sembra essere in grado di esercitare una funzione levigante.

Quando acquistate una crema a base di propoli controllate sempre due fattori: la presenza dei principi funzionali e che tutti i componenti siano sicuri. Per trarre beneficio dalle applicazioni è necessario che la crema abbia al suo interno un giusto apporto di principi funzionali. Molte volte nelle etichette ciò non viene riportato, per cui affidatevi sempre a prodotti nei quali è presente almeno il 20% di propoli.

Le creme specificatamente realizzate per aiutare a combattere l’acne o la pelle secca, vanno applicate per lunghi periodi pertanto devono essere in linea con la vostra pelle, senza contenere ingredienti che possano risultare pericolosi. Scegliete sempre prodotti naturali di qualità.

Dosaggio consigliato e modalità di utilizzo

Per i disturbi respiratori, la propoli, viene utilizzata sotto forma di tintura madre, una soluzione da assumere in 15-20 gocce per aiutare a contrastare l’influenza, da assumere fino a un massimo 3 volte al giorno sciolte in acqua, succo oppure in aggiunta a un cucchiaino di miele. In caso di mal gola si può spruzzare localmente sulla parte arrossata. Esistono anche compresse, pastiglie e caramelle che possono donare sollievo a disturbi legati al cavo orale. In presenza di afte o irritazioni si possono anche fare sciacqui con acqua e propoli.

Per rinforzare il sistema immunitario basta assumere 10-20 gocce per un massimo di 3 volte al giorno per almeno un mese. Ovviamente, prima di procedere con l’assunzione fai da te è sempre bene rivolgersi al proprio medico o chiedere un parere di un erborista che saprà indicarvi il giusto dosaggio in base alle vostre esigenze.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

La propoli può provocare reazioni allergiche in coloro che sono allergici a prodotti delle api causando irritazioni della bocca, ulcere, aumento del tempo di coagulazione del sangue quindi sconsigliata in soggetti ipertensiviAbbiate sempre l’accortezza di parlarne con il vostro medico:

  • prima di assumere la propoli, specie in presenza di allergie o intolleranze verso il principio attivo in essa contenuto o prodotti come il miele;
  • se assumete farmaci o integratori;
  • se dovete sottoporvi a interventi chirurgici.

La propoli non va assunta in gravidanza e durante l’allattamento, per la presenza dell’alcool e non va somministrata ai bambini di età inferiore a un anno e comunque in soluzioni prive di alcool.

Nonostante non sembra avere particolari effetti collaterali, possono insorgere sintomi gastrointestinali, dolore, aria e bruciore di stomaco, dissenteria, sintomi che scompaiono non appena viene interrotta la somministrazione. L’assunzione di dentifrici, collutori, gomme da masticare può provocare ulcere, reazioni allergiche alle labbra o alla bocca, difficoltà respiratorie.

Prestate attenzione alle macchie che possono sorgere su pelle, denti, vestiti o oggetti che possono entrare a contatto con la propoli. 

Dove si compra la propoli? Prezzo

La propoli essendo un prodotto naturale, lo si può trovare in tutta facilità in farmacia, para-farmacia, nei negozi specializzati nella vendita di prodotti naturali/biologici, presso le erboristerie ed anche online. Sul mercato si possono trovare varie soluzioni come: caramelle, pastiglie, gocce, sotto forma di tintura madre o estratto puro, spray per la gola, come ingrediente per creme e sotto forma di sciroppo. Il prezzo varia in base alla tipologia e al formato, e può oscillare dai 5 euro fino ai 100 euro per prodotti di qualità.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi