Okra: cos’è, benefici, utilizzi e controindicazioni

L’okra è una pianta di origine africana, conosciuta anche con il nome di “gombo”, molto apprezzata nella cucina indiana. Il frutto di questa pianta, somiglia molto a un piccolo peperone e ricorda i nostri “friggitelli”. Al suo interno contiene dei semi e una sostanza gelatinosa. Poco conosciuta nel nostro paese, ha una piccola produzione in Sicilia, dove il clima caldo e soleggiato ne favorisce la coltivazione.

Andiamo a scoprire quali sono le principali caratteristiche che rendono questa pianta unica nel suo genere, un alimento molto ambito per la preparazione di gustosi piatti e quali controindicazioni oltre che effetti benefici può avere sul nostro organismo, una volta consumata.

Caratteristiche della pianta

L’okra può essere coltivata in ambienti dove la temperatura si aggira sui 20°, su terreni bonificati e ricchi di nutriti utili per favorirne la coltivazione. Viene seminata in primavera ma i suoi frutti faranno le prime apparizioni solo dopo 45-60 giorni dalla semina.

I frutti sono la parte più gustosa della pianta e per questo utilizzati per la preparazione di tantissime ricette indiane. Nelle isole caraibiche, viene utilizzato per la preparazione di zuppe o come contorno di piatti a base di pesce. Il suo sapore difficilmente riesce ad essere identificato ma non per questo insignificante. In molte ricette, come le zuppe, avendo un sapore molto delicato non riesce a prevalere sugli altri ingredienti e per questo se ne utilizza il succo piuttosto che il frutto tagliato in pezzi. In salamoia, invece, risulta ancora più delicato. Molti ne apprezzano le foglie crude o cotte da gustare nelle insalate.

Proprietà ed effetti benefici

L’okra sembra avere innumerevoli proprietà in grado di rilasciare importanti effetti benefici sul nostro corpo. Conosciuta fin dai tempi antichi per le sue proprietà antiossidanti, può essere utilizzata come coadiuvante alle terapie farmacologiche per contrastare patologie cardiovascolari, diabete di tipo 2, dell’apparato digerente. Ricca di vitamine, minerali, acido folico, vitamina B2 e B6, zinco e fibre dietetiche può aiutare a contrastare diversi disturbi e per questo utilizzata come ingrediente all’interno di formulazioni naturali. In particolare:

  • può aiutare a migliorare la capacità visiva: in quanto contiene betacarotene, vitamina A utili per aiutare a mantenere in salute la vista e la pelle;
  • può essere un supporto per aiutare a regolare la quantità di zuccheri nel sangue: in quanto aiuta l’assorbimento a livello intestinale. Per questi motivi, il gombo viene spesso utilizzato da coloro che soffrono di diabete sotto forma di succo, lasciato marinare in acqua per una notte;
  • può aiutare a ridurre i livelli di colesterolo e quindi a migliorare la salute del cuore, grazie alla quantità di fibre presenti al suo interno;
  • può aiutare a mantenere pulito il tratto intestinale, aiutando a ridurre il rischio di malattie al colon;
  • può aiutare ad alleviare ed eliminare gli scarti dall’intestino;
  • può aiutare a regolare il ritmo cardiaco, la pressione;
  • può aiutare a mantenere in salute le ossa grazie alla quantità di calcio e magnesio contenute al suo interno. Ideale per essere consumato da coloro che sono intolleranti al lattosio o seguono un regime alimentare vegano  e vegetariano;
  • può aiutare a favorire la funzione muscolare e dell’apparato nervoso.

I benefici di questa pianta sono dovuti all’elevata quantità di proteine e fibre che la compongono. Infatti, l’okra presenta un buon equilibrio tra proteine contenute nei semi e aminoacidi. Per tali ragioni il consumo dell’okra viene suggerito come integrazione a diete a base di legumi e cereali. I semi sono talmente famosi per il loro elevato contenuto di proteine che sono tra i migliori cibi proteici.

Modalità di utilizzo

Integratori alimentari

L’okra per le sue proprietà viene utilizzata per la preparazione di prodotti naturali, che vengono suggeriti in associazione a diete e regimi alimentari per perdere peso. Il frutto può essere anche utilizzato sotto forma di decotto, utile per aiutare a contrastare le infiammazioni dell’apparato respiratorio e urinario, come gonorrea e minzione dolorosa. Nello specifico l’okra sembra avere delle proprietà che aiutano a perdere peso, infatti la viscosità della polvere dei suoi baccelli presenta elevate capacità che possono favorire il senso di sazietà a livello gastrico e quindi può aiutare a favorire la diminuzione dell’appetito.

In cucina

La pianta dell’okra viene coltivata in Sicilia, ma anche nelle zone della Toscana arrivata qui insieme agli immigrati che si sono stabiliti nel nostro paese e mano mano ne hanno diffuso la conoscenza in ambito culinario. Molto utilizzata in cucina, trova spazio all’interno di gustose ricette come zuppe accompagnate da patate, come contorno oppure in salamoia. Molto versatile, ha un sapore delicato, con poche calorie dal potere estremamente saziante. Un alimento ideale per coloro che seguono diete e che desiderano preparare piatti crudi o cucinati in modo leggero. L’okra viene bollita, aggiunta a stufati, spezzatini, insalate e minestre grazie alla sua consistenza viscosa.

Nonostante ciò si può anche friggere, cuocere a vapore o al forno, impanare e mangiare a crudo. Seccato e macinato, può essere conservato anche per lunghi periodi ricavandone una spezia in polvere. Prima di essere cucinata, occorre lavare bene l’ortaggio, asciugarlo con un panno togliendo la peluria esterna e tagliandone le estremità.

Alcune volte viene cotto come si fa con i pisellini verdi:

  • i baccelli più morbidi vengono bolliti e aggiunti alle insalate;
  • il gambo e i baccelli più maturi sono invece utilizzati nell’industria della carta;
  • i semi maturi rilasciano un olio commestibile simile ad altri utilizzati in cucina, arrostiti e macinati possono essere utilizzati in sostituzione del caffè.

In cosmetica

L’okra oltre ad avere proprietà nutrizionali ha la caratteristica di essere un ottimo lisciante naturale. Per questo motivo viene utilizzato come ingrediente per la preparazione di prodotti per capelli, in quanto sembra essere in grado di lisciarli eliminando l’effetto crespo e rendendoli più boccolosi. Ottima per aiutare a idratare i capelli anche i più secchi, con un’azione ondulante lunga e definita utile anche per coloro che hanno dei capelli “afro”.

Controindicazioni del Gombo

L’okra non sembra avere particolari controindicazioni, tranne che in presenza di allergie e intolleranze al principio attivo. Tuttavia se ne sconsiglia il consumo:

  • se si stanno seguendo delle terapie farmacologiche per il diabete, in quanto potrebbe interferire con l’assorbimento;
  • in presenza di diarrea perché le mucillagini contenute nel nostro organismo potrebbero favorire la diarrea e aumentarne il disturbo;
  • durante l’assunzione di farmaci anticoagulanti in quanto la vitamina K che si trova nell’okra potrebbe bloccarne l’effetto.

Dove si acquista l’okra? Prezzi

L’okra non viene annoverata tra gli ortaggi più diffusi nel nostro paese quindi non sempre è facile riuscire a reperire questo ortaggio anche sotto forma di olio o spezie. Tuttavia, è possibile effettuarne l’acquisto presso negozi biologici, mercati di ortofrutta, grandi supermercati, negozi specializzati nella vendita di prodotti etnici e online. 

Molte persone preferiscono piantare i semi nel proprio giardino acquistandoli online e beneficiando del prodotto fresco. Quando effettuate l’acquisto, assicuratevi che i baccelli siano freschi e consumateli dopo pochi giorni dalla raccolta. Non conservateli in frigorifero ma possono essere congelati. Prima di conservarli in freezer, inseriteli all’interno di una busta, fateli bollire interi per un pochi minuti e appena scolati lasciateli in ammollo in acqua fredda, per 4 minuti.

Il prezzo di questo ortaggio al kg non supera i 5 euro e i semi hanno un costo di circa 3 euro a bustina. Per quanto riguarda gli integratori in capsule, il costo non supera i 20 euro a confezione e possono essere acquistati sia in farmacia che online.

Prima di procedere con la somministrazione di questi prodotti è bene sempre chiedere un parere di un esperto specialmente se state seguendo delle terapie farmacologiche o se avete un quadro clinico compromesso da particolari patologie. Per il dosaggio seguite le indicazioni riportate sulle confezioni. I prodotti di cosmetica ad effetto lisciante per capelli, possono essere acquistati nei negozi di cosmetica, in para-farmacia e online, a un costo che non supera i 50 euro. 

Lascia un commento