Sale rosa dell’Himalaya: proprietà terapeutiche, utilizzi, trattamenti

Il sale rosa dell’Himalaya viene utilizzato sia in campo alimentare, sia in campo terapeutico. Il sale si presenta sotto diverse tipologie di provenienza e colorazioni, mentre il sale rosa dell’Himalaya rappresenta una specifica tipologia commerciale di condimento proveniente dal Pakistan.

La commercializzazione del sale rosa dell’Himalaya risale al XXI secolo, grazie all’estrazione del prodotto dalla miniera di sale di Khewra, a circa 300 km dall’Himalaya. Andiamo ad approfondire insieme, nel corso dei paragrafi successivi, tutte le caratteristiche, i benefici, le proprietà terapeutiche e le eventuali controindicazioni del sale rosa dell’Himalaya.

Sale rosa dell’Himalaya: caratteristiche principali

Il sale rosa dell’Himalaya deve la sua colorazione alle impurezze che si trovano al suo interno, spesso di colore rossiccio, alla presenza in maggior parte di ossido di ferro. All’interno della composizione del sale predomina una presenza di cloruro di sodio, conforme alle norme legali per la messa in commercio del prodotto.

Le impurità presenti nel sale rosa dell’Himalaya variano di percentuale a seconda della provenienza contenti tracce di rame, nichel, zinco, tellurio, bario, piombo, cobalto, manganese, alluminio e cadmio. Del tutto assente nel sale rosa dell’Himalaya è invece lo iodio

A livello commerciale il sale rosa dell’Himalaya viene sfruttato a scopo alimentare, ma anche a scopo decorativo, sali da bagno, a scopo terapeutico, per assorbire l’umidità in eccesso presente negli ambienti. In blocchi il sale rosa dell’Himalaya viene utilizzato come piastra per la cottura. 

 

 

Proprietà benefiche del sale rosa dell’Himalaya

Il sale rosa dell’Himalaya si presenta come un prodotto puro ed estremamente antico, a differenza del sale tradizionale. Il sale rosa dell’Himalaya non presenta tossine e sostanze inquinanti, inoltre non viene trattato e raffinato chimicamente.

A livello intestinale il sale rosa dell’Himalaya viene assorbito in quantità inferiori rispetto al comune sale, mentre a livello culinario si dimostra in grado di insaporire le pietanze senza coprire il loro gusto. Il sale rosa dell’Himalaya vanta diverse proprietà benefiche a livello dell’organismo tra cui:

  • Riduce il rischio di ipertensione arteriosa.
  • Favorisce il controllo delle quantità di acqua presenti nell’organismo.
  • Contrasta l’invecchiamento cutaneo e può essere utilizzato per lo scrub sulla pelle.
  • Regola il livello del Ph delle cellule.
  • Migliora la circolazione e la respirazione.
  • Migliora la salute dei reni.
  • Migliora la resistenza e la crescita delle ossa.
  • Promuove l’assorbimento dei nutrienti alimentari.
  • Vanta proprietà cicatrizzanti e disinfettanti.
  • Tonifica la pelle.
  • Favorisce l’assorbimento intestinale.
  • Contrasta efficacemente le allergie respiratorie e i disturbi cutanei.

Sale rosa dell’Himalaya: controindicazioni

Il sale rosa dell’Himalaya non presenta particolari controindicazioni, ma tuttavia se ne sconsiglia un’assunzione eccessiva, limitandosi a circa 3-4 grammi giornalieri.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi