Argilla bentonite: cos’è, benefici, come si utilizza e controindicazioni

L’argilla bentonite è un’argilla con proprietà curative per il nostro corpo oltre che purificanti. Molte persone ne hanno ottenuto beneficio bevendola, mangiandola o applicandola localmente. Viene generalmente utilizzata in cosmetica per la cura della pelle e dei capelli, come integratore naturale per disintossicarsi e a scopo preventivo contro diverse patologie.

La bentonite, infatti, ha una funzione ben precisa: espellere le tossine, aumentando l’immunità del nostro organismo e riducendo l’infiammazione. Scopriamo cos’è, a cosa serve, se funziona realmente e quali possono essere gli effetti collaterali o le controindicazioni provocate da un uso eccessivo del principio attivo.

Che cos’è l’argilla bentonite e a cosa serve?

L’argilla bentonite è un composto di origine vulcanica, che prende il nome dal luogo in cui viene estratta. Oggi viene raccolta in prevalenza in America, Francia e Italia. Questo nome le viene attribuito nel commercio, ma può anche essere chiamata “montmorillonite”, dalla città francese nella quale fu scoperta per la prima volta.

L’argilla bentonite viene utilizzata prevalentemente per le sue funzioni curative in medicina, specialmente dalle popolazioni dell’Africa, Australia e delle regioni delle Ande. Si tratta di un prodotto facilmente reperibile sul mercato, che non richiede alcun tipo di lavorazione per essere utilizzata. La funzione principale della bentonite è quella di eliminare le tossine con cui il nostro organismo entra in contatto quotidianamente, aumentando le difese immunitarie e diminuendo l’infiammazione.

L’argilla contiene al suo interno diverse sostanze nutritive, minerali e quando viene assimilata dal nostro corpo sotto forma di cibo o liquida, i suoi minerali e le sue vitamine svolgono la stessa funzione di un comune integratore. Molte persone, infatti, la utilizzano come integratore naturale, in grado di produrre una carica elettrica quando entra a contatto con una sostanza liquida. Ciò significa, che se l’argilla entra in contatto con l’acqua, ad esempio, assume una carica diversa (positiva) dal suo stato naturale (negativo). Questo è molto utile per il processo di eliminazione delle tossine dall’intestino, bocca e pelle.

Effetti benefici dell’argilla bentonite

Come abbiamo già accennato, l’argilla bentonite è un composto in grado rilasciare degli effetti benefici per il nostro organismo. I principali effetti benefici sono:

  • per la pelle: in quanto cura qualsiasi tipo di dermatite. Combinata con l’acqua può essere applicata nella zona interessata sotto forma di maschera per eliminare le tossine e le impurità della pelle. Combatte reazioni allergiche, infiammazioni, infezioni e accelera il tempo di guarigione delle ferite;
  • eliminare le tossine con un bagno caldo: se si aggiungono un paio di tazze di argilla, questa ha la capacità di rendere la pelle liscia, idratata e meno infiammata;
  • donare ossigeno alle cellule: dando energia, pronta guarigione in presenza di malattie o dopo allenamenti e permette di dare tonicità ai muscoli;
  • mantenere sano l’equilibrio del PH;
  • promuovere i batteri buoni che popolano l’intestino, diminuendo quelli pericolosi. Se la mucosa della parete intestinale è sana, aumentano le difese immunitarie, il buon umore, migliorano le funzioni cerebrali e si impedisce il malassorbimento dei nutrienti;
  • calmare i problemi come stitichezza, nausea;
  • neutralizzare i batteri intestinali e combattere i virus;
  • alleviare nausea e vomito anche negli animali domestici;
  • aumentare le difese immunitarie dell’intestino;
  • migliorare il benessere dei denti e delle gengive, eliminare le impurità della bocca e per questo utilizzata come collutorio o dentifricio;
  • rimuovere il fluoro presente nell’acqua potabile, purifica anche i rubinetti delle nostre abitazioni;
  • per rigenerare i capelli e il cuoio capelluto.

Proprietà dell’argilla bentonite

Esistono due tipi di argilla bentonite: quella di sodio, che viene usata nelle industrie e quella di calcio, che è utilizzata nella medicina naturale. Quest’ultima ha molteplici proprietà curative per il nostro organismo, e le più importanti sono:

  • contrastare la diarrea, infezioni virali, allergie alimentari, colite, intossicazioni alimentari, e crampi;
  • combattere la depressione e la nausea;
  • se consumata per uso interno: disintossicare il canale intestinale;
  • utilizzata per il trattamento di stipsi, gonfiore addominale e meteorismo;
  • equilibrare il sistema della digestione;
  • disintossicare il fegato e pulire il colon;
  • contrastare la pelle grassa, acne, bruciature.

Dosaggio e utilizzo dell’argilla bentonite

L’argilla bentonite può essere utilizzata una volta al giorno, mescolata all’acqua. Va conservata in un barattolo, chiusa e agitata prima di essere utilizzata. Se invece si pensa di utilizzarla per uso esterno, con l’aggiunta di oli essenziali, applicandola sulla pelle:

  • la si può aggiungere in un bagno caldo per poi essere risciacquata con acqua pulita;
  • per fare delle maschere per la pulizia del viso o per pelli grasse;
  • come crema anti-prurito;
  • come detergente per il viso;
  • come dentifricio o collutorio;
  • come trattamento per il piede dell’atleta;
  • come maschera per capelli secchi, sfibrati e con doppie punte;
  • per graffi e punture di insetto direttamente sulla parte interessata, coperta con un cerotto o una garza e lasciata a riposo per un paio di ore, prima di essere rimossa.

Si consiglia di preparare le maschere una o due volte a settimana, per ottenere migliori benefici.

Effetti collaterali dell’argilla bentonite e precauzioni d’uso

Alcuni prodotti a base di questo principio attivo contengono al loro interno piombo e alluminio, per questo motivo non sono indicati per il consumo da parte di bambini e donne in gravidanza. Accertatevi sempre di acquistare l’argilla bentonite presso rivenditori autorizzati ed evitate di acquistarla sui siti e-commerce.

Da diversi studi condotti per analizzare questo composto, non è emerso alcun effetto collaterale particolare ma non è detto che non possano manifestarsi dei sintomi, specie in soggetti particolarmente sensibili. Se si è intolleranti occorre assumere una piccola quantità di argilla con la buccia di psyllium in modo da evitare che possa bloccarsi nell’intestino, ostacolando la digestione.

L’argilla bentonite va assunta dopo almeno due ore che sono stati somministrati farmaci o altri integratori ed è sconsigliato l’uso per le persone anziane. Si consiglia sempre di chiedere il parere del proprio medico prima di utilizzare l’argilla bentonite.

Dove si acquista l’argilla bentonite? Prezzo

L’argilla bentonite è acquistabile in erboristeria, nei negozi che vendono prodotti di bellezza ma anche online direttamente sotto forma di barattoli in polvere, capsule, integratore, come ingrediente di creme e prodotti per capelli, dentifrici e collutori. Il prezzo del prodotto varia a seconda della tipologia e della qualità, ma oscilla dai 6 euro ai 100 euro per i prodotti di cosmetica.

Diffidate dall’acquisto di prodotti online, perché possono contenere alterazioni del principio attivo, che può risultare pericoloso per la nostra salute. Optate sempre per prodotti di qualità, venduti da rivenditori certificati e assumeteli sotto indicazione del vostro medico curante.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi