Rosa canina: proprietà, benefici, controindicazioni

La rosa canina è una pianta dalle innumerevoli proprietà benefiche per la salute dell’organismo. La specie è conosciuta anche come ‘rosa di macchia o rosa selvatica’ e viene spesso aggiunta alla formulazione di integratori alimentari. La rosa canina vanta proprietà vitaminizzanti e antinfiammatorie. Andiamo ad approfondire tutte le caratteristiche, i benefici e le controindicazioni della rosa canina.

Caratteristiche e descrizione

La rosa canina è una specie appartenente alla famiglia delle Rosaceae. Sul territorio italiano la rosa canina cresce soprattutto nelle siepi e nei boschi. Esteticamente la rosa canina si presenta come un arbusto spinoso in grado di raggiungere fino ai 300 centimetri di altezza, con spine rosse e radici profonde e foglie caduche.

I fiori della rosa canina assumono una colorazione tipica rosa pallido, a fioritura nelle mensilità da maggio a giugno. Le bacche di rosa canina raggiungono la maturazione vero ottobre-novembre. La specie è diffusa soprattutto in Europa, Africa del Nord, Asia Occidentale, Scandinavia.

Proprietà benefiche della rosa canina

La rosa canina vanta diverse proprietà antiallergiche a prevenzione di rinite, migliorando la risposta a livello immunitario. Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie la rosa canina viene spesso impiegata per i trattamenti contro le flogosi acute, allergie da pollini, asma, tonsilliti, otiti, raffreddore

I frutti della rosa canina sono ricchi di vitamina C, antiossidanti e favoriscono l’assorbimento del ferro e del calcioLa rosa canina regola i livelli di colesterolo nel sangue, la produzione di emoglobina e di acido folico. La rosa canina viene inoltre utilizzata come un tonico naturale per combattere la stanchezza psicofisica, lo stress, l’eliminazione delle tossine accumulate in eccesso. La rosa canina, sotto forma di macerato glicerico, viene utilizzata per trattare la laringite degli animali domestici, come cani e gatti.

Modalità di utilizzo

La rosa canina può essere utilizzata sotto forma di diversi composti:

  • Infuso
  • Tintura madre
  • Macerato di petali
  • Macerato glicerinato dei germogli

Le bacche della rosa canina possono essere acquistate in commercio presso supermercati, negozi biologici, erboristerie ma anche store online.

Effetti collaterali e controindicazioni della rosa canina

La rosa canina presenta effetti collaterali e controindicazioni? Un sovradosaggio può causare diversi disturbi tra cui nausea, vomito, spossatezza, mal di testa e bruciore di stomaco a causa della concentrazione di vitamina C e del suo effetto diuretico.

L’assunzione di rosa canina può causare interazioni con le terapie farmacologiche, motivo per cui è importante avvalersi del consiglio del proprio medico curante. La specie è inoltre sconsigliata alle donne in stato di gravidanza e allattamento.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi