Perossido di idrogeno: che cos’è, a cosa serve, proprietà e controindicazioni

Il perossido di idrogeno è anche conosciuto con il nome di “acqua ossigenata”, un composto che viene utilizzato come disinfettante e sbiancante, che può essere utilizzato in cosmetica, sui capelli, denti e unghie ma anche per le pulizie domestiche.

L’acqua ossigenata è un ottimo disinfettante per piccole ferite o escoriazioni ma anche un possibile rimedio naturale in caso di acne e brufoli.  Andiamo a vedere quali sono le proprietà e i possibili effetti benefici che derivano dall’utilizzo del perossido di idrogeno, quali le controindicazioni e in che modalità può essere utilizzato.

Che cos’è il perossido di idrogeno?

Quello che viene chiamato perossido di idrogeno altro non è che l’acqua ossigenata, una sostanza liquida, limpida e incolore che risulta corrosiva dall’odore abbastanza forte. Si trova in commercio come soluzione acquosa, in diverse concentrazioni chiamate “volumi” che indicano quanti litri di ossigeno può sviluppare un litro di acqua ossigenata. Quella che viene utilizzata come disinfettante per ferite o escoriazioni, è a 10 volumi di concentrazione del 3% e può essere anche utilizzata in cosmetica, sempre con le opportune precauzioni. I volumi possono arrivare fino a 130 e gli usi in questo caso non sono più per la cura della persona.

In commercio si può acquistare facilmente, non costa molto ed è venduta in forma diluita per avere una maggiore sicurezza. Utilizzata diluita, così come si trova in commercio non sembra avere particolari rischi per la salute, non brucia la pelle ed è utilizzata spesso come rimedio naturale. L’acqua ossigenata è attiva contro batteri, spore batteriche, virus e lieviti e può essere impiegata in caso di piccole ferite sia della pelle che delle mucose, bruciature, per sterilizzare anche piccoli strumenti medici.

Proprietà ed effetti benefici

L’acqua ossigenata presenta numerose proprietà che sembrano essere in grado di rilasciare notevoli effetti benefici sul nostro organismo. In particolare:

  • può aiutare a disinfettare il cavo orale e a sbiancare i denti: può infatti, essere utilizzata come collutorio. Il consiglio è quello di diluire un cucchiaio in mezzo bicchiere di acqua e utilizzarla solo per qualche giorno, di tanto in tanto in caso di gengive irritate o afte. Un paio di gocce sullo spazzolino, non tutti i giorni e per brevi periodi di tempo, aiutano a combattere i batteri responsabili della placca e del tartaro. Per ottenere un leggero effetto sbiancante sui denti si può creare una pasta miscelando un paio di cucchiaini di acqua ossigenata a 3 di bicarbonato, da passare sui denti prima di lavarli col dentifricio. Massimo una volta a settimana;
  • può aiutare a schiarire le macchie della pelle: su viso, mani, braccia dovute al sole o all’avanzare dell’età. In questi casi è bene utilizzare quella a 10 volumi, su un po’ di ovatta bagnata dall’acqua da passare direttamente sulle macchie. L’operazione può essere ripetuta per alcuni giorni fino a quando non si ottengono i primi risultati. In caso di arrossamento o irritazione, si consiglia di sospenderne l’utilizzo;
  • può aiutare a contrastare i brufoli: grazie alla sua azione disinfettante. Va applicata su un batuffolo di cotone imbevuto e lasciata agire tutta la notte;
  • può aiutare a schiarire le unghie ingiallite: tipiche dei fumatori. In questo caso si può mettere dell’acqua calda in un contenitore, aggiungere un cucchiaio di acqua ossigenata e lasciare le mani immerse nella soluzione per una decina di minuti. Le unghie devono essere pulite e prive di smalto;
  • può aiutare a schiarire i capelli: ideale per chi vuole creare delle meches chiare;
  • può aiutare a eliminare il cattivo odore dei piedi e aiuta a contrastare le micosi: può essere utilizzata per fare un pediluvio la sera diluendo in parti uguali acqua e acqua ossigenata, lasciando i piedi immersi per una decina di minuti prima di asciugarli bene;
  • può aiutare a contrastare il raffreddore: basta diluire l’acqua ossigenata con l’acqua e con un contagocce inserire nelle narici un paio di gocce e poi soffiare il naso;
  • può aiutare a pulire le orecchie e ad eliminare l’acqua in eccesso: inserendo all’interno, con l’aiuto di un contagocce, la soluzione diluita di acqua ossigenata e acqua oppure con un batuffolo di cotone.

Utilizzi del perossido di idrogeno

Il perossido di idrogeno viene utilizzato soprattutto per aiutare a contrastare le infezioni che si possono formare su ferite, bruciature e tagli della pelle. Per fare ciò si può applicare il prodotto localmente, più di una volta al giorno finché non si sarà rimarginata la ferita. L’uso è indicato anche per aiutare a ridurre le irritazioni di gengiviti e piccole ferite della mucosa orale, per le quali si possono effettuare dei risciacqui diluiti con acqua, fino a 4 volte al giorno. In particolare si può utilizzare:

  • in ambito cosmetico: per la pulizia di unghie, mani e per schiarire i capelli. In questo ultimo caso di utilizza un prodotto a 40 volumi, meno diluito. Così facendo risulterà più semplice eliminare il proprio colore naturale per poi procedere con la colorazione scelta. Mescolando bicarbonato e acqua ossigenata si ottiene una pasta dentifricia sbiancante naturale che può essere applicata per aiutare a rimuovere dallo smalto dei denti macchie di caffè, tè e nicotina. I pediluvi e la pulizia delle mani aiutano a sbiancare le unghie ingiallite e ad ammorbidire calli e duroni;
  • per le pulizie: per uso domestico le concentrazioni sono superiori rispetto quelle per uso personale, quindi va sempre adoperata con cautela e indossando i guanti. Il suo potere disinfettante può essere sfruttato per pulire le superfici lavabili della cucina e del bagno, per aiutare a rimuovere macchie, batteri e sbiancare le ceramiche.
  • in cucina: è utile per pulire e disinfettare taglieri e utensili, il frigorifero, per lavare frutta e verdura che prima di essere consumate vanno risciacquate con acqua potabile;
  • per pulire gli spazzolini: occorre aggiungere acqua tiepida e immergere la parte con le setole per alcuni minuti prima di risciacquare;
  • per eliminare le macchie dai vestiti: vino, sangue ma anche per eliminare i cattivi odori. La concentrazione ideale è di 10 volumi e va utilizzata indossando i guanti prima di immergere i capi in acqua. Subito dopo i capi vanno lavati con il detersivo;
  • per eliminare la muffa dalle pareti: si possono mescolare 700 ml di acqua, un paio di cucchiai di bicarbonato, acqua ossigenata a 30 volumi e un cucchiaio di sale. La soluzione va spruzzata sulla muffa e lasciata agire prima di risciacquare. Anche in questo caso è bene indossare i guanti.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

Se il perossido di idrogeno viene utilizzato in modo errato e senza le dovute precauzioni, specialmente quando si tratta di alte concentrazioni (superiori al 6%), può provocare anche danni gravi poiché si tratta di un prodotto molto corrosivo. Raramente possono manifestarsi effetti collaterali, allergie e l’uso è consentito anche durante allattamento e in gravidanza. La cosa più importante da fare è diluire sempre con acqua e seguire le indicazioni a seconda del caso specifico, oltre che indossare guanti e protezioni. Per un utilizzo quotidiano può essere utilizzata una concentrazione bassa, pari al 3% e ricordate di tenere sempre i flaconi lontano dai bambini, al riparo da luce e fonti di calore. 

Dove acquistare il perossido di idrogeno? Prezzi

L’acqua ossigenata può essere acquistata al supermercato, in farmacia, online nelle concentrazioni fino al 6%. Per un utilizzo come disinfettante e la cura della persona occorre acquistare la concentrazione al 3%, per disinfettare le superfici invece, quella al 6% che non può essere utilizzata sulla pelle. Il prezzo può partire da 1.50 e aumentare in base al volume e alle concentrazioni.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi