Arance amare: proprietà, caratteristiche, benefici

Le arance amare, a differenza dell’agrume tradizionale, presentano un gusto più deciso e marcato ma spesso gradito per la sua consumazione. La diffusione delle arance amare si deve alla popolazione araba, intorno agli anni 1000, importata all’interno del territorio siciliano.

In agricoltura l’arancio amaro viene sfruttato in qualità di portainnesto per gli agrumi, dimostrandosi maggiormente robusto e sfruttato sia in campo alimentare che farmaceutico. Nel corso dei paragrafi successivi andiamo quindi ad approfondire tutte le caratteristiche legate alle arance amare e al suo estratto.

Arance amare: caratteristiche

Le arance amare presentano una molecola del tutto simile all’adrenalina, denominata sinefrina, in grado di stimolare il battito cardiaco, il metabolismo basale e di conseguenza il respiro. La specie appartiene al genere Citrus, chiamato anche melàngolo. Le origini dell’albero delle arance amare appartengono ad un antichissimo ibrido incrociato con tutta probabilità con un pompelmo e un mandarino.

Moltissime varietà di arance amare sono utilizzate in campo erboristico per la presenza di oli essenziali, per ricavare l’estratto, trovando il suo impiego anche in campo medico, cosmetico e culinario. L’arancio amaro si differenzia dal frutto più dolce per la presenza di spine allungate rispetto all’ascella del fiore, conservando una profumazione più intensa a livello dei fiori. In campo alimentare le arance amare si trovano in vendita sotto forma di frutto fresco, spremute, bevande, conserve, confetture e liquori.

Proprietà benefiche delle arance amare

Quali sono le proprietà benefiche delle arance amare? Se dal punto di vista alimentare la polpa fresca si dimostra piuttosto amara, i principi attivi contenuti al suo interno vantano diversi effetti benefici per il benessere dell’organismo. Le arance amare possono aiutare a incrementare i processi metabolici, trovandosi spesso presenti come estratto all’interno di diversi integratori alimentari ad azione coadiuvante alla dieta ipocalorica, per la perdita di peso.

Le arance amare possono aiutare a stimolare il battito cardiaco, incrementando il respiro e il calore corporeo grazie alla molecola sinefrina. Le proprietà delle arance amare possono aiutare a migliorare il benessere dell’organismo anche in caso di sintomi depressivi, insonnia, invecchiamento, forfora, acne e inestetismi cutanei se assunti in affiancamento all’alimentazione corretta, eventuali terapie mediche ed uno stile di vita sano.

Liquore di arance amare

Le arance amare vengono utilizzate anche per la preparazione del famoso liquore. Per realizzarlo occorrono:

  • 10 arance amare mature non trattate
  • 1 litri di alcool alimentare a 95°
  • 1 kg di zucchero
  • 1,4 l di acqua
  • 4 stecche di cannella
  • 10 chiodi di garofano
  • 2 barattoli da 2 litri con guarnizione in gomma

In ogni barattolo si deve inserire la buccia delle arance amare non trattate, insieme 5 chiodi di garofano e 2 stecche di cannella. Ogni confezione deve essere ricoperta con mezzo litro di alcool e lasciata riposare in un luogo buio e asciutto per circa 25 giorni. Trascorsi i giorni necessari si può lavorare 1,4 litri di acqua e 1 kg di zucchero all’interno di un pentolino a fuoco basso, mescolando il tutto fino a che il composto non risulti liquido e di consistenza trasparente. Lo sciroppo deve essere lasciato raffreddare. A questo punto si può passare alla filtrazione dell’alcool lasciato in posa da aggiungere al resto del composto ottenuto. Il liquore alle arance amare deve essere conservato in un luogo fresco, asciutto, al riparo da fonti di calore e luce.

Marmellata di arance amare

Per realizzare la classica marmellata di arance amare occorrono:

  • 2 kg di arance amare di Siviglia non trattate
  • 3 litri di acqua
  • il succo di 2 limoni
  • 3 kg di zucchero

Le arance amare devono essere spremute per ricavare il succo da trasferire in una pentola capiente. La polpa delle arance e la buccia tagliata a listarelle possono essere unite all’interno della pentola insieme allo zucchero e all’acqua, lasciate cuocere a fuoco basso-medio per circa 2 ore. I barattoli per la marmellata devono essere sanificati e sterilizzati una volta pronta la marmellata.

Arance amare: controindicazioni

L’utilizzo dell’estratto a base di arance amare viene sconsigliato nei soggetti affetti da disturbi cardiaci, a rischio cardiovascolare, nelle donne in stato di gravidanza e allattamento, nei bambini al di sotto dei 12 anni, in caso di aritmie, tachicardia, iperagitazione. Gli effetti collaterali delle arance amare dipendono dalla presenza della molecola sinefrina in grado di incrementare il battito cardiaco e il respiro. In campo alimentare le arance amare vengono sconsigliate in caso di ipersensibilità e allergia specifica all’alimento.

Dove acquistare le arance amare e prezzi

Le arance amare ad uso alimentare, come il frutto e le confetture, possono essere acquistate presso tutti i supermercati e negozi alimentari dislocati sul territorio, ma anche sugli store digitali come Amazon. I prodotti a base del principio attivo, come gli integratori a formulazione dimagrante, possono essere acquistati presso i siti web ufficiali delle varie aziende produttrici a prezzi variabili a partire dai 30 euro in su.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi