Semi di cartamo: cosa sono, benefici, utilizzi e controindicazioni

I semi di cartamo, sono ricavati da una pianta, il cartamo, coltivata in zone calde e lungo la costa. Tra le sue proprietà si trovano una ricca quantità di vitamina C e K, importanti per contrastare disturbi di origine cardiaca e arteriosclerosi.

Da questa pianta viene anche estratto l’olio di cartamo ottenuto dalla spremitura dei semi, usati in solventi e varie lavorazioni. I semi di cartamo sono molto utilizzati in cucina, ma anche in campo estetico per il benessere del viso, della pelle e dei capelli. Scopriamo a cosa servono, quali sono le sue funzioni dell’organismo e che tipo di controindicazioni o effetti collaterali possono insorgere se utilizzati in eccesso o in modo errato.

Che cosa sono i semi di cartamo e a cosa servono?

Il cartamo è una pianta erbacea conosciuta anche come zafferanone. La specie cresce nelle zone costiere, ma anche in aree temperature più calde, e può raggiungere un metro e mezzo di altezza. Dalla sua coltivazione e lavorazione dei semi, se ne può ricavare un olio dalle diverse proprietà benefiche.

I fiori della pianta possono essere utilizzati come colorante per le tinture tessili o per insaporire i cibi poiché il suo gusto ricorda quello dello zafferano. L’estrazione dell’olio di cartamo viene ricavato mediante la spremitura dei semi ed è utilizzando anche nei solventi.

I fiori della pianta vengono sfruttati per colorare le tonache dei monaci buddisti in modo alternativo e naturale. L’olio invece, ricco di vitamine, proteine e fibre è destinato ad essere utilizzato nell’industria alimentare perché in grado di resistere alle temperature elevate, mentre quello che contiene più acido viene utilizzato per la realizzazione delle vernici. 

Proprietà dei semi di cartamo

Questa pianta cresce nel Mediterraneo orientale, in Pakistan e nel Nord Africa, anche se in origine veniva impiegata fin dall’età neolitica proprio le sue proprietà. Anche in Egitto e in Grecia, il cartamo era ampiamente utilizzato come merce di scambio preziosa.

L’olio dei semi di cartamo, ha un elevato contenuto di grassi in grado di regolare il livello del colesterolo LDL e prevenire malattie a carico del cuore e l’arteriosclerosi. È utilizzato per realizzare prodotti e integratori rivolti a coloro che hanno deficit di vitamine, o per favorire il dimagrimento. Nella medicina popolare i semi sono utilizzati per rinforzare le attività mentali e fisiche, e come afrodisiaco.

I semi di cartamo sono anche un ottimo rimedio per combattere la stitichezza, problemi intestinali e la pancia gonfia, e come uso esterno sono impiegati nei trattamenti di bellezza per rigenerare l’epidermide secca e i capelli sfibrati.

Utilizzo dei semi di cartamo

Nei tempi antichi i semi di cartamo venivano utilizzati per contrastare problemi respiratori, come lassativi e gli infusi erano somministrati ai più anziani per tenerli in forza e in salute. Grazie alla presenza della vitamina K, rendono grumoso il sangue, svolgono una funzione antitumorale (non dimostrata), oltre che prevengono l’osteoporosi.

Oltre all’utilizzo in ambito medico e come rimedio naturale, i semi di cartamo sono utilizzati:

  • nella produzione di prodotti di cosmetica contro la pelle secca;
  • nell’industria: per la produzione di tinture e vernici;
  • in cucina: sono utilizzati come alternativa più economica allo zafferano, con un colore più forte e un sapore più delicato. Riescono anche ad addensare il latte e quindi impiegati nella preparazione di creme e budini, per le fritture e possono essere consumati crudi, oppure come condimento per carni o insalate.
  • Gli infusi combattono le influenze e l’asma, basta aggiungere quale grammo di semi in una tazza di acqua bollente per qualche minuto e dopo avere filtrato il tutto aggiungere un cucchiaino di miele che si prestano come ottimi rimedi curativi;
  • nell’industria energetica: per la produzione di biodiesel;
  • per mangime di animali: fieno per ovini, alimenti per uccelli esotici, mangimi per cani.

Effetti benefici dei semi di cartamo

L’olio estratto dai semi di cartamo ha numerosi effetti benefici riconducibili alla presenza di vitamine in esso contenute, che aiutano a rendere grumoso il sangue e a prevenire l’insorgenza dell’osteoporosi. Non esistono riscontri scientifici che garantiscano l’efficacia del prodotto per combattere il tumore o per la perdita del peso.

I fiori della pianta agiscono sull’organismo come lassativo e per aumentare la sudorazione in presenza di febbre o malattie esantematiche in neonati e bambini. L’applicazione locale del cartamo viene praticata per il trattamento di dermatiti e come calmante-sedativo.

Dosaggio dei semi e dell’olio di cartamo

Sia i semi che l’olio di cartamo vengono utilizzati per preparare tisane e infusi caldi, mettendo i fiori o i semi in una tazza con acqua calda per qualche minuto. Il composto ottenuto, va sempre filtrato per eliminare le scorie e le impurità prima di essere consumato. Ricordate che gli infusi vanno assunti quotidianamente fino alla scomparsa dei sintomi.

Controindicazioni ed effetti collaterali dei semi di cartamo

Il cartamo non ha specifiche controindicazioni. Tuttavia possono insorgere allergie in coloro che presentano ipersensibilità nei confronti del suo principio attivo. Si sconsiglia la sua assunzione durante l’allattamento e in gravidanza.

Per qualsiasi dubbio o in presenza di particolari patologie e se state seguendo trattamenti farmacologici, pur essendo un rimedio naturale è sempre opportuno parlare con il proprio medico o chiedere un parere di un erborista prima di assumere il cartamo.

Dove acquistare i semi di cartamo? Prezzo

Il cartamo in commercio è disponibile in varie tipologie a seconda dell’utilizzo che se ne intende fare. Possiamo trovarlo sotto forma di farina, tisana, confezioni di fiori e semi per realizzare gli infusi, maschere per capelli, per il viso e come ingrediente in shampoo, come addensante per creme e budini, e infine come integratore alimentare sotto forma di perle e compresse per dimagrire.

Tutti questi prodotti sono acquistabili presso profumerie, negozi specializzati nella vendita di articoli di cosmetica, supermercati più forniti, negozi bio, siti online, parafarmacie, erboristerie e siti e-commerce. Il prezzo varia a seconda dell’articolo e della tipologia che si sceglie, ma oscilla dai 6 euro per le tisane, fino ad arrivare a 100 euro per prodotti di bellezza di estrema qualità.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi