Mentile lattato: cos’è, proprietà benefiche, quando utilizzarlo e controindicazioni

Il mentile lattato si ottiene da una reazione tra l’unione del mentolo puro e dell’acido lattico naturale. La sua principale azione sembra essere lenitiva, con effetto rinfrescante tanto da essere uno dei principali ingredienti di preparati cosmetici sia per donna che per uomo.

In commercio esistono diverse soluzioni che contengono questo principio attivo, tutte indicate per rilasciare la sensazione piacevole di freschezza tipica del mentolo. Scopriamo cos’è, a cosa serve, quali sono i suoi principali utilizzi ed effetti benefici sul nostro organismo, e quali sono i possibili effetti collaterali o controindicazioni del principio attivo.

Che cos’è il mentile lattato e a cosa serve?

Il mentile lattato chiamato anche “Mentillattato”, è un composto generato dalla fusione del mentolo allo stato puro e dell’acido lattico naturale. Viene principalmente utilizzato per la sua possibile azione rinfrescante oltre che lenitiva, e per questo usato in cosmetica. La sua fragranza di menta, viene spesso utilizzata come ingrediente per i prodotti di bellezza del corpo e sembra essere anche in grado di provocare meno disturbi ai capillari rispetto al mentolo. Più mentile lattato viene utilizzato, più aumenta il suo potere rinfrescante.

Il mentile lattato può avere un’azione rinfrescante ridotta, rispetto al mentolo puro ma gli effetti benefici che sembra essere in grado di rilasciare hanno una maggiore durata. Mentolo e mentile lattato vengono spesso combinati nei gel o creme solari, detergenti e saponi per aiutare a equilibrare l’intensità dell’effetto benefico e la durata.

In base a quanto mentolo si decide di unire al principio attivo, può essere necessario fare passare circa una ventina di minuti prima di utilizzare il composto, avendo cura di mescolare di tanto in tanto il tutto. Il mentile lattato è quindi un buon solvente per il mentolo, che si scioglie più velocemente che negli oli naturali e può essere utilizzato per applicazioni più durature rispetto al mentolo.

Il mentolo, un alcool estratto dalla menta, di colore bianco, spesso può provocare delle intolleranze o allergie se utilizzato nelle pelli più sensibili, e quindi viene sostituito dal mentile lattato e somministrato con apposito dosatore spray.

Utilizzi

Il mentile lattato viene utilizzato per uso industriale, alimentare e cosmetico. In Italia il maggiore produttore è il settore cosmetico che utilizza la materia prima al 100% naturale e non prodotti sintetici. Non vengono utilizzati ingredienti di origine animale, OGM, conservanti e non viene sottoposto a procedure particolari, ma contiene solo il principio attivo senza l’aggiunta di aromi, profumi e solventi.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

Si sconsiglia di utilizzare dosaggi elevati del prodotto e di leggere sempre le etichette riportate nei prodotti che acquistate. L’uso improprio o il sovra dosaggio può scaturire effetti indesiderati.

Il mentile lattato è consigliato a tutti coloro che hanno particolari sensibilità cutanee, in presenza di gonfiore o malessere alle gambe, dolori muscolari, scottature o dopo avere praticato un’intensa attività fisica. La sua funzione è quella di aiutare a rilasciare un senso di freschezza subito dopo la sua applicazione.

I prodotti a base di mentile lattato sono a uso topico e si tratta di creme e lozioni per il corpo, shampoo antiforfora, bagnoschiuma o gel doccia, detergenti e saponi, come ingrediente di prodotti post rasatura, prodotti per aiutare a stimolare la circolazione sanguigna e dimagranti.

Proprietà ed effetti benefici

Mentile lattato

Il mentile lattato possiede numerose proprietà e sembra essere in grado di rilasciare effetti benefici sul nostro organismo, specialmente sulle zone in cui viene applicato, una possibile sensazione immediata di freschezza, che non sembra alterare la temperatura della pelle.

Confrontato con il mentolo, sembrerebbe avere un’azione più leggera ma al contempo più duratura e meno irritante. Pertanto è particolarmente suggerito per coloro che possiedono una pelle sensibile e delicata o capillari fragili. Per tutti questi motivi, spesso viene utilizzato come ingrediente all’interno di formulazioni naturali, in quanto sembra essere un buon coadiuvante se utilizzato in affiancamento alle cure farmacologiche per diversi disturbi. In particolare:

  • può aiutare a rendere più fluido il composto così da facilitarne l’utilizzo;
  • può mantenere la sensazione di freschezza anche a distanza di ore;
  • può essere utilizzato dalle pelli più sensibili in quanto sembra non provocare alcuna irritazione alla pelle;
  • può aiutare a mantenere il ph della pelle costante senza alterarlo;
  • sembra essere in grado di rilasciare un effetto benefico su gambe pensanti;
  • può essere utilizzato in combinazione con il mentolo;
  • più viene utilizzato più possono aumentare i benefici;
  • può rilasciare un gradevole odore di menta;
  • sembra non avere particolari controindicazioni o effetti collaterali.

Mentolo

Il mentolo puro o naturale è conosciuto per le sue principali proprietà, e sembra essere in grado di rilasciare effetti rinfrescanti, decongestionanti, lenitivi, antibatterici e anestetici sul nostro organismo. Prodotto in Giappone, viene estratto dall’olio essenziale della menta indiana coltivata e l’olio essenziale di menta giapponese selvatica.

Può essere applicato sulla cute, seguendo sempre i dosaggi riportati nei foglietti illustrativi, e può anche rilasciare una sensazione di freschezza con l’aggiunta di un effetto analgesico. Viene utilizzato in cosmetica, in particolare in profumeria, per le sue proprietà aromatiche.

Perché si usa il mentolo puro piuttosto che il mentile lattato?

Il mentolo viene apprezzato fin dai tempi antichi per le sue proprietà rinfrescanti, e a bassa temperatura assume la forma di cristalli. Può essere sciolto in acqua calda o nell’alcool. Sembra essere in grado di agire come antistaminico naturale, in presenza di prurito dando una sensazione di sollievo immediato. Si preferisce spesso utilizzarlo al posto del mentile lattato come decongestionante, in aggiunta a prodotti farmacologici indicati per le scottature o gli eritemi solari. 

Può anche essere utilizzato per massaggiare i muscoli in presenza di crampi o dolori. Le sue proprietà antibatteriche sono apprezzate nei dentifrici o collutori, nei detergenti da bagno e nei dopobarba per aiutare a contrastare il bruciore dopo la rasatura. 

Per uso interno, il mentolo lo troviamo in molti prodotti per aiutare a donare sollievo alla gola o per aiutare a decongestionare le vie respiratorie. L’olio essenziale di menta è utilizzato per aromatizzare e come anestetico locale e nella preparazione di sciroppi, unguenti o caramelle. Può aiutare a ridurre dolori e spasmi, a migliorare la digestione, a ridurre l’aria nello stomaco, il mal di gola. Le capsule a base di olio di menta, possono aiutare a mantenere in salute il colon e alleviare gli spasmi causati dalla sindrome del colon irritabile. Infine sembra svolgere un’azione antibatterica tipica di tutti gli oli essenziali.

Per uso esterno, il mentolo oltre ad avere un’azione rinfrescante e tonicizzante per la muscolatura, aiuta a favorire la circolazione del sangue. Per questi motivi è presente in unguenti, creme, capsule, sciroppi e in preparati alimentari come dolci, caramelle, cioccolato, gomme da masticare ma anche in bevande, formaggi e salse come aroma. Il mentolo viene utilizzato anche in cosmetica nell’industria dei profumi.

Avvertenze e modalità di conservazione

Si consiglia di conservare i prodotti a base di mentile lattato sempre in luoghi a riparo da calore e luce, in luoghi freschi. Evitare il contatto con gli occhi. 

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

Il mentolo è controindicato in presenza di malattie a carico del tratto gastroesofageo, di gravi problemi a livello epatico, per chi soffre di occlusioni delle vie biliari, in gravidanza e nei bambini. L’olio essenziale di menta è sconsigliato per tutti coloro che soffrono di favismo.

Se somministrato in dosi eccessive può provocare gravi disturbi ai reni, e nei casi più seri causare insufficienza renale. La dose letale per l’uomo è pari a 3-8 g di mentolo.

Dove acquistare il mentile lattato? Prezzo

Il mentile lattato, è acquistabile come ingrediente di prodotti di cosmetica presso tutti i negozi che trattano questi prodotti, profumerie, siti online, para-farmacie e siti e-commerce. Il prezzo varia a seconda che si tratti di creme, prodotti per il trattamento snellente o di bellezza, shampoo, dopo sole e oscilla dai 5 euro fino ai 100 euro.

Tutti i prodotti, invece, a base di mentolo che siano per uso alimentare o medico, possono essere acquistati in erboristeria, para-farmacia, in farmacia, o siti online e il prezzo varia a seconda della tipologia di prodotto, acquistabile anche puro, sotto forma di cristalli, al prezzo di 25 euro. 

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi