Sovrappeso: come valutarlo, rischi, dieta ipocalorica

Sovrappeso: come valutarlo, rischi, dieta ipocalorica

Con il termine sovrappeso si intende un eccessivo accumulo di chilogrammi, sulla base della propria altezza, rispetto agli standard fissati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il sovrappeso è particolarmente diffuso nel periodo odierno ed interessa soprattutto le categorie più sedentarie, spesso abituate ad un’alimentazione sregolata.

Nei casi di forte sovrappeso la condizione si trasforma in una vera e propria patologia mettendo a rischio le funzionalità dell’organismo e i processi cardiaci. Generalmente la condizione di sovrappeso non risulta tuttavia patologica e può essere contrastata attraverso una modifica dello stile di vita e del piano alimentare.

Sovrappeso: cos’è, come valutarlo

Il sovrappeso si caratterizza in un’assunzione di calorie e grassi giornaliera superiore ai fabbisogni salutari per l’organismo. L’aumento di peso può arrivare a compromettere la mobilità e la flessibilità dei movimenti stessi, compromettendo il corretto funzionamento delle funzionalità cardiache, ormonali e riproduttive.

Per determinare lo stato di sovrappeso si utilizza generalmente l’Indice di massa corporea (IMC), ma anche l’Indice di volume corporeo, la bilancia, il Calibro di Skinfold, denominato anche “pinch test”, il peso idrostatico del soggetto, l’analisi di impedenza bioelettrica. Il sovrappeso comporta una serie di rischi e pericoli per la salute dell’organismo, più accentuati in caso di obesità critica.

Rischi per la salute dati dal sovrappeso

Il sovrappeso si dimostra particolarmente pericoloso per la salute in caso di obesità del soggetto. Le stime sui decessi parlano di un 20/40%, corrispondente al tasso di mortalità, tra i soggetti obesi che non cercando di correre ai ripari attraverso la dieta ipocalorica. Il sovrappeso viene classificato all’interno del rischio legato ad alcune patologie come il cancro, disturbi psicologici legati alla discriminazione sociale, rischio di infarto.

Tra le cause principali del sovrappeso si trovano l’iperalimentazione e l’ipometabolismo, responsabili di una vita sedentaria e di un’assunzione eccessiva di calorie giornaliere. Tra le cause secondarie si trovano anche: predisposizione genetica, disfunzioni del metabolismo, disfunzioni ormonali, alcolismo, insonnia, eventi stressanti, abuso di sostanze psicoattive, fumare, disturbi alimentari.

Rimedi contro il sovrappeso e dieta alimentare

Per valutare lo stato di sovrappeso si valuta con attenzione la misura del giro-vita, dal punto più stretto, alla misura dei fianchi, corrispondente al punto più largo, per un risultato confrontato con la percentuale di massa grassa. Per contrastare il sovrappeso è indispensabile procedere ad una modifica sostanziale del proprio stile di vita e dell’alimentazione.

Oltre alla dieta ipocalorica i soggetti in sovrappeso devono svolgere giornalmente attività fisica, optando nei casi più critici per un intervento di riduzione dello stomaco in grado di ridurre sostanzialmente non soltanto l’organo ma anche il senso di fame.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi