Fiori di Bach: cosa sono, a cosa servono, benefici, utilizzi e controindicazioni

I fiori di Bach sono considerati un ottimo rimedio naturale per aiutare a contrastare stati depressivi, ansia, stress e attacchi di panico. Sono adatti sia per bambini che per adulti. Sul mercato sono disponibili in varie tipologie come tisane, gocce, spray e vengono preparati con l’aggiunta di ingredienti particolari.

Con qualche goccia, somministrata nell’arco della giornata, si ottengono risultati soddisfacenti per aiutare a contrastare gli stati d’animo turbati e quei momenti di stress che danneggiano il benessere del nostro organismo. Scopriamo di cosa si tratta, se funzionano veramente migliorando lo stato d’animo e il benessere del nostro corpo e se esistono degli effetti collaterali dovuti ad un’eccessiva somministrazione dei fiori.

Cosa sono e quale utilità hanno i fiori di Bach?

Edward Bach, dottore di medicina tradizionale, insoddisfatto nel curare i sintomi dei suoi pazienti con la medicina tradizionale, a un certo punto fu incuriosito dalla medicina omeopatica tanto da iniziare a studiare piante e fiori. Così facendo, cercava di trovare dietro ai sintomi dei suoi pazienti un legame o una spiegazione plausibile che potesse in qualche modo ricondurre alla sfera psicologica, che secondo lui poteva essere una delle cause principali della malattia.

Ben presto il dott. Bach, fu in grado di capire le cause degli stati d’animo che portavano i suoi pazienti a stare male. Secondo la sua teoria ciò che non ci fa stare bene è da indagare nell’equilibrio tra mente, corpo e anima. Tutto ciò che destabilizza la precaria armonia che c’è dentro di noi, può provocare problemi sul nostro corpo.

Trascorse tantissimi anni della sua vita sperimentando le energie di tutte le piante che lo circondavano nelle campagne del Galles, utilizzando i rimedi su se stesso, su i suoi aiutanti e su i suoi pazienti. Questi esperimenti lo portarono a individuare un rimedio floreale per ogni disturbo: i fiori di Bach, che presero da lui il nome.

Pertanto oggi i fiori di Bach ma anche la floriterapia in generale, agiscono come alternativa naturale per porre rimedio agli squilibri emozionali occupandosi nello specifico di particolari stati d’animo irrequieti con sintomatologie sia a livello psicologico che fisico.

Come sono realizzati?

Le soluzioni di fiori di Bach classiche sono miscele per metà di brandy e per la restante metà di acqua. All’interno viene diluita la tintura madre ovvero l’essenza floreale. Oggi però, i prodotti che si possono acquistare in erboristeria sono realizzati con liquidi alternativi al brandy, generalmente l’alcool puro.

Molti erboristi però, consigliano una visita prima di procedere all’assunzione così da individuare i fiori adatti per il paziente e personalizzarne il dosaggio, che varia da soggetto a soggetto. Le gocce possono essere diluite in acqua o meno, in una miscela personalizzata e sono visti come rimedi omeopatici perché non presentano componenti farmacologiche.

Modalità di utilizzo

 I fiori di Bach vengono utilizzati per vari stati d’animo. In particolare per ansia e stress si utilizzano:

  • Rock Rose: ottimo per attacchi di panico con tachicardia e tremori.
  • Cherry Plum: indicato per aiutare a ritrovare calma e tranquillità.
  • Star of Bethlhem: aiuta a contrastare lo stress.
  • Oak: indicato per l’ansia di deludere gli altri.

I fiori di Bach per dimagrire

I fiori di Bach vanno assunti per cercare di dimagrire insieme a una dieta adeguata e soprattutto praticando dello sport, altrimenti non hanno alcun effetto benefico. Quelli più adatti a questo scopo sono:

  • Centaury: può aiutare a non essere tentati dal cibo.
  • Cherry Plum: può aiutare a controllare il desiderio compulsivo di cibo (fame nervosa) e donare fiducia a chi non ha ottenuto risultati da precedenti diete.
  • Chestnut Bad: può aiutare nelle diete troppo ferree.
  • Crab Apple: può aiutare chi soffre di bulimia.
  • Holly: può aiutare chi vuole dimagrire per somigliare alle persone magre.
  • Impatiens: può aiutare a controllare la fame se si origine nervosa.
  • Mimulus: può aiutare coloro che sono ansiosi e non riescono a dimagrire.
  • Mustard: può aiutare coloro che sono depressi o mangiano per colmare la sensazione di vuoto.

I fiori di Bach per bambini

I fiori di Bach hanno sui bambini una reazione più immediata e possono agire nel giro di qualche giorno. Le miscele più adatte sono:

  • Vine, Chicory e Heather: per i bambini che richiedono particolari attenzioni.
  • Mimulus: per i bambini timidi e paurosi.
  • Holly: per i bambini gelosi.
  • Vervain: per i bambini vivaci.
  • Rock Rose: per i bambini impauriti.
  • Water Violet: per i bambini che hanno poca fiducia.

I fiori di Bach in gravidanza

I fiori di Bach non sembrano avere particolari controindicazioni durante la gravidanza bensì aiutano a gestire i cambiamenti ormonali ed emotivi. Chiedete comunque sempre un parere al medico prima di assumerli in gravidanza.

I fiori di Bach funzionano veramente?

Secondo alcune fonti, sembrerebbe che questi fiori abbiano un effetto placebo, altri invece hanno messo in luce le proprietà benefiche a seconda dei campioni su cui sono state condotte le indagini, ma non esiste una vera spiegazione scientifica universale.

Spesso capita che venga assunto un fiore sbagliato per aiutare a contrastare un particolare disturbo ed ecco che il paziente si convince che i tutti i fiori non siano efficaci. Una cosa è certa: i fiori di Bach non devono in alcun modo sostituire le terapie farmacologiche prescritte dai medici. Seguite sempre ciò che viene prescritto dal medico e affidatevi alla medicina omeopatica come coadiuvante e non come sostituto della medicina tradizionale.

Dosaggio consigliato e modalità d’uso

La preparazione avviene servendosi di contenitori da 30 ml, dotati di pipetta spray per fare fuoriuscire il liquido al momento della somministrazione. In commercio se ne trovano già pronti sotto forma di spray, granuli, gocce o come tisane e infusi, ma è possibile anche prepararli in casa. Basta riempire delle ampolline di vetro per due terzi di acqua e il restante di brandy che serve per conservare il prodotto. A questo mix dovete aggiungere due gocce di ogni essenza di fiori, fino ad un massimo di sei essenze per ogni ampollina.

Vengono assunti direttamente per via orale, circa 4 gocce per un totale di 3-4 volte al giorno per circa 2-3 settimane, negli adulti si può anche prolungare il tempo fino ad un massimo di 6 settimane.

Proprietà benefiche

Il nostro stato d’animo può essere influenzato positivamente o negativamente da vari fattori, così come lo stress che ci accompagna quotidianamente nella nostra vita frenetica. Per questo motivo, al fine di trovare un po’ di sollievo, ecco che possiamo ricorrere ai fiori di Bach che agiscono direttamente per aiutare a ritrovare il benessere della nostra psiche e del nostro corpo. 

Affinché si possa scegliere la giusta essenza, ci si può sottoporre a un test che pone particolare attenzione al nostro stato d’animo, così da individuare l’essenza più adatta da utilizzare. Il test è composto da domande che indagano sulle paure e l’emotività, momenti di dubbi, indecisioni o sul modo con il quale affrontiamo le situazioni che ci si possono presentare quotidianamente.

Una volta individuato quale potrebbe essere il nostro disagio, si passa alla scelta del fiore di Bach idoneo ad aiutare a ritrovare ciò di cui si ha bisogno, ognuno con le sue proprietà ed effetti benefici. In totale sono 38 essenze conservate sotto alcool che infondono alla persona l’energia contenuta nel fiore aiutando a ritrovare la tranquillità della mente e del corpo.

La floriterapia può aiutare ad intervenire direttamente sulle 7 tipologie di stati d’animo: paura, dubbio, solitudine, disinteresse, disperazione, preoccupazione e tendenza a farsi influenzare dagli altri. Ad esempio il Cherry Plum può aiutare a rilasciare serenità cercando di contrastare il nervosismo e lo stress; il Mimulus può aiutare a contrastare l’ansia; il Red Chestnut può aiutare a contrastare le paure; il Rescue Remedy composto da 5 essenze sembra essere adatto per coloro che hanno leggeri o forti stati d’ansia; l’Impatiens può essere utile per gli stati di ira; per la stanchezza si può utilizzare l’Hornbeam.

Controindicazioni e possibili effetti collaterali

L’assunzione dei fiori di Bach non sembra avere particolari controindicazioni o effetti collaterali, però esistono casi in cui persone sensibili al principio attivo hanno accusato un aumento della sintomatologia iniziale.

Se per errore viene ingerito un fiore o una miscela sbagliata per il caso specifico, questa non agisce ed equivale a non avere assunto nulla. Ci sono casi nei quali si possono riscontrare delle controindicazioni nelle persone allergiche all’alcool e nei bambini, poiché le miscele sono preparate con base alcolica. Nei bambini o adulti allergici all’alcool, per le miscele l’erborista utilizzerà aceto di mele invece del brandy.

In ogni caso è sempre opportuno chiedere un parere al proprio medico, erborista di fiducia, o a uno specialista in omeopatia che possa indicarvi quali siano le dosi più idonee per il vostro organismo e la tipologia di prodotto da acquistare.

Dove si acquistano i fiori di Bach? Prezzo

I fiori di Bach possono essere acquistati in farmacia, para-farmacia, in erboristeria, online e nei negozi specializzati in prodotti naturali. In commercio sono disponibili come gocce, spray, tisane, infusi, come oli essenziali, unguenti e in granuli. Il costo varia a seconda della tipologia e della grandezza delle confezioni e oscilla dai 12 euro ai 50 euro, mentre può superare anche i 70 euro per l’acquisto dell’intero kit per effettuare il test.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi