Artiglio del Diavolo: proprietà, utilizzi, controindicazioni

L’Artiglio del Diavolo è una pianta medicinale sfruttata per le sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche contro il dolore a carico della schiena, degli arti, in caso di artrite, cervicali, etc. In commercio l’Artiglio del Diavolo si rende disponibile sotto forma di pomata da applicare localmente per alleviare i sintomi dell’infiammazione e del dolore. Andiamo ad approfondire le proprietà, i trattamenti, i benefici e le controindicazioni della specie nei paragrafi successivi.

Caratteristiche e descrizione

L’Artiglio del Diavolo è una pianta medicinale di tipologia rampicante perenne che appartiene alla famiglia delle Pedialiacee.

Questa specie si trova soprattutto nell’area territoriale dell’Africa Sud-Occidentale, dove viene raccolta per curare patologie come la febbre. Il frutto dell’Artiglio del Diavolo si presenta in forma uncinata, dalla quale trae origine la sua denominazione.

Principi attivi dell’Artiglio del Diavolo

L’Artiglio del Diavolo contiene diversi principi attivi tra cui: Glucosidi iridoidi (Arpagoside, arpagide, procumbide); Triterpeni (Acido oleanolico, acido ursolico); Flavonoidi (Canferolo, luteolina, fisetina); Fitosteroli (Beta-sitosterolo, campesterolo, stigmasterolo). Grazie alla presenza dei suoi principi attivi l’Artiglio del Diavolo promuove un effetto analgesico e antinfiammatorio a trattamento di diversi disturbi e patologie.

Proprietà benefiche e utilizzi della pianta

L’Artiglio del Diavolo viene utilizzato come analgesico e antinfiammatorio in caso di mal di schiena, cervicali, artrite, dolori alle articolazioni. L’estratto secco può essere assunto per via orale, nella posologia di 600 a 1.200 mg giornalieri. L’Artiglio del Diavolo è disponibile in commercio anche sotto forma di estratto acquoso e tintura madre.

La specie può essere assunta anche sotto forma di integratori alimentari specifici, a formulazione completamente naturale al 100%. L’utilizzo della pianta medicinale trae origine dalle usanze e dalle tradizioni della medicina africana meridionale per trattare stati febbricitanti, malattie reumatiche, mal di stomaco, tendiniti, artrite, osteoartrite. L’Artiglio del Diavolo si dimostra maggiormente efficace in caso di mal di schiena rispetto ai farmaci placebo. La specie può essere utilizzata anche come trattamento naturale contro la gotta.

Effetti collaterali e controindicazioni

L’Artiglio del Diavolo sotto forma di estratto deve essere assunto preferibilmente a stomaco pieno. La sua assunzione è sconsigliata in caso di gravidanza, allattamento, nei bambini al di sotto dei 2 anni. In casi rari l’Artiglio del Diavolo può provocare diarrea e dolori addominali. L’applicazione topica della pomata è sconsigliata in caso di ipersensibilità e allergia al principio attivo. 

La specie può inoltre interagire con l’assunzione di farmaci anticoagulanti, antiaritmici, ipoglicemizzanti orali e ipotensivi. I trattamenti a base di farmaci antinfiammatori non steroidei possono interagire con l’Artiglio del Diavolo provocando lesioni gastriche.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi