Aglio nero: proprietà, benefici, controindicazioni

L’aglio nero vanta diverse proprietà benefiche per l’organismo umano, ma risulta meno conosciuto rispetto al tipico aglio tradizionale di colore bianco. In realtà l’aglio nero assume questa colorazione particolare successivamente ad uno specifico trattamento in grado di modificare le sue proprietà e caratteristiche. Andiamo a scoprire tutte le proprietà dell’aglio nero all’interno dei paragrafi successivi.

Caratteristiche e descrizione

L’aglio nero viene sottoposto ad una particolare procedura per l’assunzione del colore ma anche per modificare alcune sue proprietà. L’aglio nero viene quindi ossidato e fermentato per un periodo di almeno due mesi, ad una temperatura costante di circa 30 gradi. Al termine della lavorazione l’aglio assume la tipica colorazione scura e appare più morbido rispetto all’alimento tradizionale.

A livello culinario l’aglio nero presenta un gusto meno intenso rispetto all’aglio bianco, che si adatta soprattutto ai palati più sensibili. La lavorazione dell’aglio nero è nata in Corea e nel sud-est asiatico nel 2004, ottenendo sin da subito un notevole successo mondiale. In fase iniziale di commercializzazione l’aglio nero risultava un prodotto raro e quasi introvabile, mentre odiernamente si può reperire in qualsiasi negozio biologico.

Proprietà e benefici dell’aglio nero

L’aglio nero mantiene tutte le proprietà del prodotto tradizionale, elevando i suoi effetti benefici nei confronti dell’organismo. A conferma delle sue proprietà benefiche sono intervenute diverse ricerche scientifiche le quali hanno evidenziato una maggiore azione antiossidante, azione anti-tumorale, maggiore presenza di proteine e calcio, fosforo, in grado di ridurre i livelli di colesterolo LDL grazie alla presenza di s-allylcycteine.

L’aglio nero regola i livelli della glicemia e contiene una minore quantità di allicina, la quale presenta un’azione antibatterica. La lavorazione dell’aglio nero migliora la digestione, riduce sensibilmente l’odore e il sapore sgradevole tipico dell’alimento, assomigliando al gusto della liquirizia. In un certo senso l’aglio nero può essere considerato una sorta di super food.

In Giappone l’aglio nero viene assunto con regolarità quotidiana per combattere la stanchezza psicofisica. In cucina l’aglio nero può essere utilizzato come la versione tradizionale, adattandosi a tutte le differenti ricette gastronomiche. L’aglio crudo conserva tuttavia maggiori proprietà e benefici rispetto ai processi termici.

Effetti collaterali e controindicazioni

L’aglio nero non presenta particolari effetti collaterali e controindicazioni, fatta eccezione per i soggetti ipersensibili e allergici. Si sconsiglia tuttavia di eccedere con i dosaggi per escludere eventuali disturbi gastrointestinali e vomito. Il prodotto, dato il paese origine di produzione, presenta un impatto ambientale notevole con il rischio di non reperire sempre un alimento di qualità.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi