Rhodiola: proprietà, caratteristiche e controindicazioni

Il genere delle piante Rhodiola comprende diverse erbe perenni e succulente, tipiche delle aree più fredde parte dell’emisfero boreale. Dal punto di vista del benessere legato all’organismo la specie viene spesso inserita all’interno delle formulazioni di integratori alimentari. Andiamo quindi ad approfondire tutte le proprietà e caratteristiche della Rhodiola nei paragrafi successivi.

Caratteristiche e descrizione

La Rhodiola è un genere di piante perenni e succulenti, presenti soprattutto nelle zone più fredde dell’emisfero boreale. Esteticamente la Rhodiola si presenta sotto forma di cespuglio, in grado di raggiungere dimensioni ridotte, dai 5 ai 35 centimetri. Dal rizoma robusto della specie si originano diversi fusti particolarmente carnosi.

Il colore delle foglie del Rhodiola è verde-azzurro, mentre i fiori sono riuniti in infiorescenze gialle, arancioni oppure rosse, dal gradevole aroma. La specie si suddivide inoltre in piante femminili e piante maschili, per questo dette dioiche. La Rhodiola appartiene alla famiglia delle Crassulacee e viene suddivisa soprattutto in 3 specie differenti:

  • Rhodiola integrifolia
  • Rhodiola rhodantha
  • Rhodiola rosea

Proprietà benefiche della specie

L’utilizzo della Rhodiola a scopo terapeutico officinale risale ai tempi antichi, particolarmente sfruttata nella medicina cinese e in Tibet. La specie è ricca di glucosidi, falavonoidi e polifenoli. Il principio attivo della Rhodiola, utilizzato in campo medico, è il salidrosalide, ricavato dalla Rhodiola rosea. L’assunzione della pianta può aiutare a stimolare la produzione della serotonina, dopamina e adrenalina e sembra possedere una possibile azione antidepressiva naturale.

La Rhodiola può aiutare a migliorare il benessere delle funzionalità metaboliche epatiche, cardiache e muscolari, presentando anche possibili proprietà antiossidanti. L’assunzione di Rhodiola può favorire la riduzione della stanchezza psicofisica, utile contro ansia e depressione. Anche le funzionalità cognitive sembrano poter beneficiare delle proprietà date dalla Rhodiola, soprattutto a livello di concentrazione e memoria. La pianta risulta un ottimo coadiuvante alle terapie nella lotta contro i sintomi legati all’insonnia, deficit del sistema immunitario e radicali liberi

La Radhiola è una pianta considerata cardiotonica e può aiutare in caso di pressione bassa, oppure tachicardia. La specie viene utilizzata come un ottimo coadiuvante alla dieta ipocalorica nella lotta contro il sovrappeso e per questo motivo viene spesso aggiunta all’interno di specifici integratori alimentari a formulazione naturale. I principi attivi della specie possono aiutare a migliorare la fertilità maschile e femminile e vengono spesso inseriti all’interno di food supplement come Fertilina Love Me. La pianta vanta anche possibili proprietà afrodisiache. 

Effetti collaterali e controindicazioni

La Rhodiola presenta controindicazioni? Nella maggior parte dei casi, fatta eccezione per l’ipersensibilità e l’allergia al principio attivo, la specie non presenta particolari effetti collaterali. In caso di sovradosaggi la Rhodiola può provocare irritabilità e accentuare l’insonnia. La sua assunzione è sconsigliata in stato di gravidanza e allattamento e ai bambini. La Rhodiola può provocare interazioni con alcuni farmaci antidepressivi, ma anche barbiturici e ansiolitici.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi