Traumi del torace: quali sono i sintomi e le possibili cause?

Un trauma toracico è una lesione molto grave della gabbia toracica e degli organi contenuti al suo interno quali cuore, polmoni, grossi vasi sanguigni. Tra le principali cause di un trauma toracico troviamo incidenti stradali, cadute, ferite da armi da sparo, infortuni o schiacciamenti.

Una lesione toracica a seconda della gravità può essere fatale per la persona, in quanto potrebbe compromettere la respirazione oppure la circolazione sanguigna. Scopriamo insieme quali possono essere i sintomi più comuni, le possibili cause e quali trattamenti vengono consigliati dagli esperti.

Tipologie di trauma toracico

Le lesioni toraciche possono essere provocate da un possibile trauma contusivo oppure penetrante. Le più importanti possono comprendere: rottura dell’aorta, trauma toracico chiuso, accumulo di sangue nel sacco pericardico, fratture multiple delle costole, accumulo di sangue nella cavità pleurica, aria nello spazio pleurico, emorragia ed edema polmonare.

Le lesioni delle ossa più comuni possono coinvolgere le costole e la clavicola, ma possono anche verificarsi fratture dello sterno e della scapola. Anche l’esofago e il diaframma possono essere danneggiati a seguito di un trauma toracico. Dal momento che durante l’espirazione il diaframma può trovarsi all’altezza del capezzolo, il trauma può causare possibili lesioni intra addominali.

Il maggiore rischio di morbilità e mortalità provocato da un trauma toracico può verificarsi quando le lesioni interferiscono con la respirazione, la circolazione oppure entrambe. La respirazione può essere compromessa da:

  • un danno diretto ai polmoni o alle vie respiratorie: le lesioni possono includere la contusione polmonare la rottura tracheo-bronchiale;
  • da un’alterata meccanica respiratoria: che può includere emorragie, edema polmonare, aria nello spazio pleurico.

La circolazione può essere compromessa da:

  • sanguinamento: che può essere massivo e provocare di conseguenza shock;
  • ridotto ritorno venoso: che può compromettere il riempimento cardiaco;
  • danno cardiaco diretto.

Poiché le lesioni della parete toracica possono rendere il respiro molto doloroso, i pazienti spesso limitano la respirazione e una complicazione comune può essere il collasso del tessuto polmonare con conseguente perdita di volume. Le lesioni al petto possono essere divise in penetranti e contundenti e possono includere: lesioni della parete toracica, polmonari, cardiache o dei vasi sanguigni, del diaframma, esofagee, danni al tratto respiratorio, lesioni ad altre strutture del tronco.

Sintomatologia

I sintomi legati a un trauma toracico possono includere dolore che solitamente può peggiorare con la respirazione se la parete toracica presenta lesioni e alcune volte anche affanno. Possono anche essere presenti dolore al torace, ecchimosi, difficoltà respiratoria, ipotensione e shock. 

Prognosi della malattia e diagnosi

Un trauma toracico è considerato una lesione grave che in molte situazioni può provocare disabilità e portare nei casi più seri alla morte. Per questo motivo è necessario ricevere le cure mediche e i trattamenti tempestivamente, per scongiurare il possibile rischio di eventuali complicazioni. Ciò è dovuto alle lesioni anatomiche e funzionali delle costole e dei tessuti molli, come polmone, cuore e grandi vasi sanguigni.

Per avere una corretta diagnosi, è necessario rivolgersi a uno specialista in chirurgia toracica che effettuerà una valutazione clinica, un RX al torace e in alcuni casi, può richiedere altri esami come TC, ecografia e studi di imaging dell’aorta. La diagnosi e il relativo trattamento iniziano durante l’esame primario e si basano su segni clinici.

Viene valutata la profondità e simmetria toracica, ascoltati i polmoni, ispezionati l’intera parete toracica e il collo. I pazienti con problemi respiratori vengono monitorati con valutazione sulle condizioni cliniche e ossigenazione in aggiunta alla ventilazione, laddove necessaria.

Le ferite penetranti del torace non sembrano essere esplorate ma la posizione può essere utile per aiutare a prevedere il rischio di possibili lesioni. Le ferite ad alto rischio sembrano essere quelle ai capezzoli, alle scapole, quelle che attraversano il torace che entrano da un lato ed escono dall’altro lato. Queste ferite possono danneggiare i vasi ilari o i grandi vasi, il cuore, l’esofago anche se raramente e l’albero tracheo-bronchiale.

Diagnostica per immagini

Gli studi di diagnostica per immagini vengono solitamente richiesti per tutti quei pazienti che presentano un trauma toracico grave. L’RX torace può evidenziare la presenza di lesioni e i risultati possono evolvere in poche ore. Le RX dirette della scapola o dello sterno, vengono eseguite in caso di dolore su queste strutture. L’ecografia cardiaca, presso i centri specializzati in traumatologia, viene eseguita invece, durante la fase di rianimazione per vedere un eventuale accumulo di sangue oppure presenza di aria.

La TC del torace viene richiesta dal medico nel caso in cui si dovesse sospettare una lesione aortica, per la diagnosi di piccoli accumuli di aria nei polmoni, fratture dello sterno, lesioni del cuore, dei bronchi, dell’esofago, della colonna vertebrale toracica. Altri test per lesioni aortiche possono includere l’aortografia e l’ecocardiografia trans-esofagea.

Esami di laboratorio ed altri test

L’emocromo è spesso richiesto in quanto può essere utile come esame di base per il rilevamento di un’eventuale emorragia in corso. L’emogasanalisi può aiutare a monitorare i pazienti con ipossia o distress respiratorio. I marker cardiaci possono aiutare a escludere la presenza di una lesione cardiaca contusiva.

L’ECG è altresì richiesto solitamente per un trauma toracico grave o compatibile con una lesione cardiaca che può causare aritmia, anomalie della conduzione, anomalie del segmento ST, o entrambe.

Quali sono le possibili cause di un trauma toracico?

Un trauma toracico può essere causato da un qualsiasi impatto sul torace. In base al tipo di lesione possono essere suddivisi in due categorie:

  • trauma contusivo al torace: che può essere causato da un colpo, un livido, una caduta da una grande altezza, un incidente in auto;
  • trauma toracico penetrante: una lesione che può essere causata da un proiettile, un coltello, frammenti di esplosioni o qualsiasi oggetto che viene accidentalmente conficcato nel torace.

Si può prevenire un trauma toracico?

Per prevenire il trauma toracico è necessario evitare tutti quei rischi che possono provocare incidenti responsabili di questo tipo di lesione. Attuare adeguate misure di sicurezza quando si pratica qualsiasi attività può essere un aiuto per scongiurare il rischio di possibili lesioni. È particolarmente importante, ad esempio, alla guida di un mezzo indossare sempre una cintura di sicurezza.

Trattamenti consigliati

La maggior parte delle lesioni al torace può essere trattata da un medico in modo non chirurgico, mentre nei casi più gravi si rende necessario e talvolta anche vitale, dovere intervenire chirurgicamente. I pazienti con sintomi parziali o di completa ostruzione delle vie respiratorie a seguito di un trauma contusivo devono essere intubati velocemente per controllare le vie respiratorie.

Il trattamento delle lesioni che riguardano le vie aeree, la respirazione o la circolazione inizia nel corso dell’esame primario. Dopo avere effettuato questo esame, i pazienti vengono clinicamente valutati in modo più accurato per le altre eventuali lesioni gravi toraciche. Il trattamento specifico punta a risolvere il danno. La terapia di supporto solitamente può includere analgesici, ossigeno supplementare e alcune volte la ventilazione meccanica.

Lascia un commento