Zenzero: proprietà benefiche, utilizzi, controindicazioni

Lo zenzero è una spezia particolarmente utilizzata in cucina, ma anche in campo fitoterapico. Lo zenzero, dal nome scientifico Zingiber officinale, appartiene alla famiglia delle piante erbacee Zingiberacee. Le proprietà benefiche dello zenzero si dimostrano particolarmente interessanti dal punto di vista salutare.

Oltre al settore della cucina lo zenzero viene utilizzato in campo medico, spesso compreso all’interno delle formulazioni di diversi integratori specifici. Andiamo a scoprire insieme tutte le proprietà benefiche, gli utilizzi e le eventuali controindicazioni dello zenzero nei prossimi paragrafi.

Zenzero: cos’è, caratteristiche

Lo zenzero appartiene alla pianta del genere Zingiberacee e cresce sopratutto nelle aree dell’Estremo Oriente. La radice dello zenzero viene utilizzata in cucina, in particolar modo nella tradizione giapponese, in campo medico e fitoterapico. Lo zenzero presenta un sapore leggermente piccante con una nota acidula tipica del limone e vanta diverse proprietà benefiche per l’organismo. 

In commercio lo zenzero è reperibile sotto forma di radice, oppure in polvere essiccata. I suoi principi attivi vengono spesso aggiunti all’interno degli integratori alimentari per incentivare la perdita di peso.

Proprietà benefiche dello zenzero

Lo zenzero viene utilizzato in cucina come spezia da condimento, ma anche come rimedio naturale in caso di tosse grazie alle sue proprietà calmanti e lenitive. Sin dall’antichità lo zenzero veniva sfruttata contro la nausea, il mal di stomaco, il mal di mare, i crampi muscolari, la nausea gravidica, raffreddore.

I benefici dello zenzero intervengono anche in caso di dissenteria, mentre la presenza dello zingerone viene impiegata a contrasto dell’Escherichia coli. La radice di zenzero vanta anche proprietà stimolanti, utili in caso di coliche, infiammazione del cavo orale e dispepsie, per rafforzare il sistema immunitario, i dolori. A livello alimentare 100 grammi di zenzero apportano:

  • Calorie 80 
  • Acidi grassi polinsaturi 0,2 grammi 
  • Acidi grassi monoinsaturi 0,2 grammi
  • Grassi 0,8 grammi
  • Acidi grassi saturi 0,2 grammi
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 13 mg
  • Vitamina D 0 IU
  • Vitamina B6 0,2 mg
  • Vitamina B12 0 µg
  • Magnesio 43 mg
  • Potassio 415 mg
  • Carboidrati 18 grammi
  • Fibra alimentare 2 grammi
  • Vitamina A 
  • Vitamina C 5 mg
  • Calcio 16 mg
  • Ferro 0,6 mg
  • Zucchero 1,7 grammi
  • Proteine 1,8 grammi

Le dosi indicate per l’assunzione giornaliera dello zenzero consigliano di non superare tra i 10 e i 30 grammi della spezia allo stato fresco; 3/4 grammi al giorno in polvere essiccata. Gli integratori a base di zenzero non devono essere considerati come un rimedio miracolo nella perdita di peso, ma con un valido supporto.

Zenzero: controindicazioni

Oltre alle proprietà benefiche lo zenzero stimola la produzione della bile attraverso la cistifellea. La sua assunzione è sconsigliata ai soggetti affetti da colon irritabile, stitichezza, ulcere, gastriti, in caso di trattamenti farmacologici anticoagulanti, antinfiammatori.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi