Citronellol: che cos’è, proprietà ed effetti benefici, utilizzi in cucina e cosmesi, controindicazioni

Il citronellolo è presente in natura negli oli essenziali di citronella, rosa e geranio. Si presenta come un liquido incolore, dalla fragranza floreale. L’olio essenziale di citronella, viene utilizzato prevalentemente come repellente naturale per aiutare a tenere lontani gli insetti e le zanzare ma anche per dare il tipico odore agrumato ai prodotti di cosmetica.

Per la realizzazione dei profumi si utilizzano due qualità che possiedono due fragranze diverse: il citronellol che ha il tipico odore degli agrumi e il rodinolo che possiede una fragranza simile a quella della rosa. Andiamo a vedere di cosa si tratta nello specifico, come può essere utilizzato e che tipo di controindicazioni può avere.

Che cos’è il citronellol?

La citronella è una pianta officinale originaria dell’India, che viene utilizzata come rimedio naturale per allontanare le zanzare e per le sue presunte proprietà che sembrano essere in grado di rilasciare effetti benefici sul nostro organismo. Può essere utilizzata per aiutare a contrastare i tipici malanni di stagione come febbre, raffreddore, influenze per la sua possibile azione antinfiammatoria naturale, antibatterica e antivirale.

Dalle foglie tritate e distillate si ottiene l’olio essenziale che contiene il suo principio attivo chiamato “citronellol”, utilizzato per aiutare a contrastare la stanchezza mentale, l’insonnia, lo stress e i dolori muscolari oltre che articolari. Ricca di principi attivi, la citronella contiene il “citrale” e il “mircene” che la rendono un possibile rimedio naturale per aiutare a contrastare funghi e batteri, mentre il “citronellolo” le conferisce la qualità di repellente naturale, contro le zanzare. In cucina viene utilizzata per insaporire carni e pesce, nelle insalate e anche nei dolci.

Proprietà ed effetti benefici

La citronella possiede numerose proprietà e sembra anche essere in grado di rilasciare effetti benefici sul nostro organismo, in particolare:

  • può essere utile per aiutare a contrastare gli spasmi e i batteri non solo nel colon e nello stomaco, ma anche nell’apparato respiratorio e urinario;
  • può aiutare a svolgere un’azione sedativa e decontratturante;
  • può essere utilizzata per aiutare a calmare la febbre e i sintomi influenzali;
  • può essere utilizzata per aiutare a contrastare i dolori reumatici, delle articolazioni, problemi di digestione e stanchezza mentale;
  • può aiutare a eliminare i liquidi in eccesso e per questo utilizzata anche nelle diete per aiutare a perdere peso.

Per scopo terapeutico viene utilizzata sotto forma di olio essenziale oppure come tisana, sfruttando l’azione benefica delle foglie essiccate. L’olio di citronella può essere utilizzato:

  • per aiutare a contrastare diversi disturbi, in quanto può aiutare a rilassare, a contrastare stati depressivi e a migliorare la concentrazione;
  • per problematiche gastrointestinali come mal di stomaco, gonfiore addominale, meteorismo, e per aiutare a regolarizzare la produzione di colesterolo;
  • per aiutare a contrastare le infezioni come mal di gola, laringiti, stati febbrili, e raffreddore.

Modalità d’uso

La citronella può essere utilizzata in tanti modi ma principalmente le foglie vengono impiegate per la preparazione di tè, tisane e infusi per aiutare a favorire la digestione. Le tisane e gli infusi, inoltre, possono avere proprietà rilassanti e vengono per questo motivo, consigliate a coloro che soffrono di insonnia. Per uso esterno invece, è impiegata come antidolorifico naturale, in quanto sembra essere in grado di aiutare ad attenuare i dolori articolari, muscolari e i reumatismi ma anche per aiutare a contrastare la stanchezza fisica e mentale, come repellente contro insetti e zanzare.

Utilizzo nei cosmetici

Il citronellol è una fragranza utilizzata come ingrediente all’interno di vari prodotti di cosmetica in particolare:

  • profumi, acque di colonia, e repellenti;
  • prodotti per pelli sensibili e zone più delicate come detergenti intimi, prodotti per bambini, prodotti per il contorno occhi;
  • prodotti per la cura personale come dopobarba, prodotti da bagno, bagnoschiuma, creme idratanti;
  • prodotti per la pulizia;
  • prodotti per la cura dei capelli;
  • deodoranti che eliminano i cattivi odori;
  • shampoo con possibile azione purificante sul cuoio capelluto per aiutare a contrastare la seborrea e sui capelli grassi.

Utilizzo in cucina della citronella

In cucina si fa un buon uso della citronella, soprattutto delle foglie sia fresche che essiccate, grazie all’aroma forte e agrumato che consente di utilizzarla in abbinamento a insalate, pesce, e carne esaltandone i sapori. Si può utilizzare:

  • al posto del sale insieme ad altre erbe aromatiche e spezie;
  • tagliata sottile insieme alle verdure crude;
  • nella macedonia come frutta di stagione e tropicale;
  • nei dolci e nelle creme per avere un gusto intenso e caldo;
  • come base di varie salse, piatti tipici di carne e pesce o nelle zuppe, specialmente nella cucina thailandese, indonesiana e della Malesia;
  • per aromatizzare il tè insieme ai fiori di gelsomino e alla menta, secondo la tradizione nord africana.

Dosaggio e assunzione giornaliera consigliata

Dalle foglie tritate e distillate si ottiene l’olio essenziale che contiene il principio attivo chiamato citronellol. Se essiccate, invece, si possono impiegare per la preparazione di infusi o decotti. Il consiglio è sempre quello di rivolgersi a un esperto per avere il corretto dosaggio e la quantità giornaliera consigliata da consumare.

In generale però:

  • si può bere una tazza di infuso di citronella per aiutare a calmare il nervosismo, lo stress, in caso di insonnia o problemi digestivi. Il consumo deve essere effettuato dopo i pasti nel caso di problemi digestivi, mentre per aiutare a prendere sonno nel tardo pomeriggio o alla sera;
  • si possono bere fino a tre tazze nell’arco della giornata per aiutare a contrastare gli stati influenzali e le infezioni dell’apparato respiratorio. Inumidendo una garza, si può massaggiare il decotto sulla fronte in caso di stanchezza mentale;
  • l’olio essenziale o il decotto possono essere aggiunti all’acqua del pediluvio per aiutare a lenire la stanchezza delle gambe o in caso di eccessiva sudorazione dei piedi. Per uso esterno, l’olio può essere utilizzato diluito con olio di nocciola in caso di reumatismi, tendiniti, storte e dolori muscolari o articolari;
  • come ingrediente all’interno di creme e lozioni da applicare durante la stagione estiva e primaverile, quando si sta molto tempo all’aria aperta, per tenere lontani insetti e le zanzare.

Controindicazioni e possibili effetti indesiderati

In generale non sembra avere particolari controindicazioni o effetti indesiderati se viene utilizzato con parsimonia e seguendo il dosaggio consigliato dagli esperti. Tuttavia è controindicato in gravidanza e durante l’allattamento. Nella preparazione di tisane e infusi, le foglie della citronella devono essere ben filtrate, poiché contengono dei filamenti che possono essere pericolosi per l’apparato digerente.

Prima di assumere la citronella o l’olio essenziale che se ne ricava, è opportuno parlarne con il proprio medico, specie durante la gravidanza o per bambini di età inferiore ai 3 anni. Il citronellol è una fragranza che ricorda il profumo di rosa che ossidandosi facilmente a contatto con l’aria, può diventare allergenico. Per questo motivo, si sconsiglia l’utilizzo per tutti coloro che hanno una pelle sensibile e presentano allergia nei confronti di questa profumazione.

Dove acquistare la citronella? Prezzi

La citronella può essere acquistata sotto forma di foglie secche o fresche in erboristeria, oppure come olio essenziale o ingrediente di prodotti di cosmetica presso negozi di cosmetica, online, parafarmacie ed erboristerie.

Il costo dell’olio essenziale può raggiungere anche i 18 euro se si tratta di un prodotto puro e biologico. Il costo dei prodotti di cosmetica varia a seconda della qualità e tipologia e può raggiungere anche i 50 euro.

Lascia un commento