Calze elastiche per vene varicose: guida alla scelta dei migliori modelli, recensioni e opinioni

Le vene varicose rappresentano il risultato di una patologia del sistema circolatorio e le calze elastiche per vene varicose sono uno degli strumenti utilizzati in supporto ai trattamenti farmacologici per controllare l’evoluzione del disturbo. Spesso si crede erroneamente che la varice – altro termine con cui ci si può riferire alla vena varicosa – sia solo un disturbo estetico, quando in realtà è l’epifenomeno di un processo patologico più complesso.

Sono in molti a soffrire di vene varicose e a notare la comparsa delle varici soprattutto sugli arti inferiori. Le varici rappresentano sicuramente un problema estetico, ma si possono accompagnare anche ad una sintomatologia fastidiosa, che rende necessario intervenire per risolvere il problema o comunque limitarne l’impatto.

Uno dei rimedi a disposizione dei pazienti sono le calze elastiche per vene varicose. Se ne trovano diverse in vendita ed in questa guida abbiamo deciso di proporre i migliori modelli in commercio. Tra questi bisogna ricordare le calze ortopediche autoreggenti BeFit24, con un prezzo più elevato rispetto alla media ma di qualità eccellente. Per un acquisto più economico si possono scegliere invece i collant Calzitaly, con un prezzo di listino conveniente ma realizzate lo stesso con tessuti di alta qualità.

Migliori calze elastiche per vene varicose: la nostra classifica

Vediamo insieme quali sono le migliori calze per vene varicose, descrivendo alcuni modelli in vendita online. Tutti i modelli proposti di seguito possono essere acquistati in pochi minuti su Amazon.it, e-commerce che mette a disposizione una vasta scelta di calze per il trattamento delle vene varicose. I vantaggi che derivano dall’acquisto online sono la rapidità nell’effettuare l’ordine e i prezzi vantaggiosi, più economici rispetto a quelli proposti dai negozi fisici.

MD Autoreggente

La prima soluzione valida per chi sta cercando delle calze per le vene varicose sono le autoreggenti MD. Queste sono realizzate con il 75% di nylon ed il 25% di spandex e sono in grado di offrire una pressione di 23-32 mmHg.

Per rendere la vestibilità comoda, l’azienda ha deciso di realizzare un modello a punta aperta, ovvero alla punta dei piedi le calze sono aperte. Queste calze sono disponibili sia in colore nude, sia in colore nero. Su Amazon.it si possono acquistare tutte le principali taglie e si può ricevere la spedizione gratuita.

+MD Calze compressive 23-32mmHg Calze elastiche Calze alte con compressione
  • Materiale: 75,1% poliammide, 24,9% elastan. Nastro antiscivolo.
  • Traspirante e punta aperta è per una vestibilità comoda. Una perfetta lavorazione del tallone è essenziale per una...
  • Struttura setosa e flessibile e un materiale morbido sviluppato per il comfort. La vestibilità flessibile ma aderente...

Physix Gear Sport

Non solo le donne soffrono del problema delle varici, anche gli uomini posso avere le vene varicose. Ecco perché tra le migliori calze elastiche per vene varicose bisogna segnalare il modello Physix Gear Sport, attualmente uno dei più venduti su Amazon.

Queste calze vanno bene sia per gli uomini che per le donne, sono realizzate in tessuto di Lycra con doppie cuciture ed offrono una compressione di 20-30 mmHg. Il produttore offre una garanzia di 30 giorni: se entro un mese non si sarà soddisfatti del prodotto si potrà effettuare un cambio o chiedere il rimborso.

Physix Gear Sport Calze Compressione Graduata Uomo e Donna (20-30 mmHg) - Calze Elastiche Sportive...
  • PROTEZIONE E STILE - Finalmente un paio di calze a compressione progettato per durare e bello da vedere, senza...
  • PER NON FERMARTI MAI - Le nostre calze compressione graduata uomo e donna ti aiuteranno in ogni momento: mentre fai...
  • PER PRESTAZIONI DI ALTO LIVELLO - Le calze uomo e donna di Physix Gear Sport sono resistenti e anti rottura. Indossale...

Calzitaly Collant

Calzitaly propone per tutte le donne un collant riposante con compressione forte, realizzato con 82% di poliammide, 17% di Lycra e 1% di cotone. Questi collant non sono a compressione graduata, ma garantiscono una compressione di 10 mmHg su tutte le zone degli arti inferiori.

Si tratta di calze made in Italy, vendute tra l’altro ad un costo conveniente rispetto ad altri collant in commercio. Sono utili per le donne che soffrono di vene varicose e che voglio rallentare la dilatazione dei vasi venosi indossando delle calze di ottima qualità e disponibili in diversi colori.

COLLANT COMPRESSIONE FORTE | CALZE RIPOSANTE | PANTACOLLANT SUPPORT | 70 DEN | NERO, NATURALE | S M...
  • COLLANT RIPOSANTE COMPRESSIONE FORTE - 70 DEN
  • Collant donna 70 den realizzato in Lycra con morbido filato pregiato Doppio Ricoperto Collant con Compressione Forte per...
  • TAGLIA: 2 = S || 3 = M || 4 = L || 5 = XL || Consulta la tabella delle taglie nelle immagini e scegli quella più adatta...

Relaxsan Microfibra 880M

Un altro modello interessante è il Relaxsan Microfibra 880M. Queste calze sono realizzate microfibra calda e morbida, offrono una compressione di 18-22 mmHg e sono ideali per chi soffre di vene varicose, ma anche per chi vuole trattare il gonfiore degli arti inferiori.

Disponibili in diversi colori e diverse taglie, le calze in microfibra di Relaxsan sono considerate tra le migliori in vendita su Amazon.it, come dimostrano le recensioni positive dei clienti che hanno ricevuto a casa questo prodotto e che lo utilizzano quotidianamente per contenere le vene varicose.

Relaxsan Microfibra 880M (Nero, tg.3) collant contenitivi 140 Den compressione graduata
  • Collant contenitivi 140 Den in morbida e calda Microfibra
  • Compressione graduata media - 18-22 mmHg
  • Ideali per chi soffre di insufficienza venosa cronica, gonfiori o vene varicose

BeFit24 calze ortopediche autoreggenti

Concludiamo con le calze ortopediche autoreggenti BeFit24, il modello più costoso tra quelli proposti in questo elenco delle migliori calze per le vene varicose. Indossando queste calze si avrà sollievo per gli arti inferiori e si potranno contenere le varici, evitando un’ulteriore dilatazione dei vasi, soprattutto per chi deve stare molto in piedi o seduto.

Disponibili in diversi colori, si tratta di calze di ottima qualità, il che giustifica il prezzo più alto rispetto alla media. Il punteggio medio ottenuto su Amazon è elevato (4.6 stelle su 5) e dimostra la qualità del prodotto, apprezzato dai clienti.

® BeFit24 Laureato medico della coscia calze a compressione con punta aperta (18 – 21 mmHg, 90...
  • Assistenza per vene varicose e altri disturbi: come altre calze a compressione medica, calze a compressione o...
  • RILIEVO DI LEG, caviglia, ginocchio e problemi ai piedi: sono le dita dei piedi e piedi dopo lungo in piedi o in...
  • VOLO E VIAGGI ACCESSORIO: Avete bisogno di viaggiare spesso o prendere i voli a lungo? Proteggete le vostre caviglie e...

Cause delle vene varicose

Abbiamo già detto che le varici sono una patologia dell’apparato circolatorio. Si tratta di una dilatazione permanente delle vene, che può colpire tutti i vasi venosi, ma che si localizza prevalentemente a livello degli arti inferiori. L’alterazione istologica delle pareti del vaso porta ad un cambiamento patologico del decorso del vaso stesso e ad una progressiva dilatazione: il risultato finale è una vena tortuosa e ben visibile, il che spiega l’impatto estetico delle varici.

La parete delle vene è organizzata per consentire a questi vasi di svolgere la loro funzione, ovvero garantire il deflusso del sangue dalla periferia al cuore, in modo che il sangue possa seguire il percorso inverso rispetto alle arterie che lo hanno portato dal cuore alla periferia.

Le vene degli arti inferiori – ed in misura inferiore quelle degli arti superiori – devono lavorare contro la gravità, per questo è necessario che la parete dei vasi mantenga l’elasticità fisiologica e che anche le valvole venose funzioni correttamente.

Le varici insorgono nel momento in cui la parete venosa subisce delle alterazioni, o nel momento in cui le valvole venose diventano incontinenti. In entrambi i casi il sistema venoso non riesce a garantire un perfetto ritorno del sangue dalla periferia al cuore e si ha la comparsa di un reflusso e di un ristagno, che comportano la progressiva dilatazione delle vene, fino alla comparsa delle varici.

E’ interessante capire quali sono le cause delle vene varicose, anche perché su alcune di esse si può intervenire, così da ridurre il rischio di formazione delle varici. Sono diversi i fattori di rischio da tenere a mente, tra questi alcuni sono non modificabili: sesso femminile, familiarità ed età. Ci sono poi anche dei fattori di rischio su cui si può agire, ad esempio la vita sedentaria, le abitudini lavorative (stare molto in piedi aumenta il rischio), il sovrappeso e la gravidanza.

Sintomi delle vene varicose

Compresi i fattori di rischio, si può passare ora ad un’analisi dei sintomi delle vene varicose. Le varici rappresentano indubbiamente un disturbo estetico, ma questo non è l’unico problema che devono affrontare i pazienti che soffrono di varici.

I pazienti possono avvertire innanzitutto una sensazione di pesantezza agli arti inferiori, che si può accompagnare anche ad una sensazione di bruciore. Spesso gli arti inferiori mostrano gonfiore, inoltre durante le ore notturne i pazienti possono avvertire dei crampi, che talvolta possono essere così intensi da portare al risveglio.

Alcuni pazienti avvertono prurito agli arti inferiori, in particolare in corrispondenza della dilatazione venosa. In prossimità della dilatazione si può avvertire anche dolore, sintomo che può peggiorare se si resta troppo tempo in piedi o anche troppo tempo seduti.

La sintomatologia associata alle varici spiega come mai sarebbe semplicistico descrivere le vene varicose come problema esclusivamente estetico. E’ vero che anche i semplici inestetismi meritano di essere trattati, ma la ricerca di rimedi efficaci diventa ancor più importante quando all’inestetismo si associa una sintomatologia fastidiosa che può compromettere la qualità della vita.

Rimedi per vene varicose

Prima di vedere quali sono i possibili rimedi per le vene varicose è utile riprendere i fattori di rischio di questa patologia, concentrandosi su quelli modificabili. La prima strategia da mettere in atto è una modifica dello stile di vita, volta ad eliminare o a ridurre i fattori di rischio modificabili.

Bisognerebbe evitare la vita sedentaria, modificare le proprie abitudini lavorative, cambiare la dieta per perdere peso e tenere a mente che la gravidanza può aumentare il rischio di varici e che dunque durante il periodo di gestazione sarebbe bene avere un approccio preventivo.

Oltre al cambiamento dello stile di vita, ci sono anche altre strategie che si possono mettere in atto e che prevedono l’impiego di alcuni rimedi per le varici. Tra questi vanno sicuramente sottolineate le calze per le vene varicose, che contribuiscono a contenere i vasi venosi e ad impedire che la dilatazione vasale peggiori.

Alcuni pazienti decidono di testare in prima persona le creme per vene varicose, andando alla ricerca della crema che possa dare un reale beneficio. In commercio ci sono diverse creme appartenenti a questa categoria: tutte sono state dermatologicamente testate e quindi possono essere applicate sulla cute senza problemi, per quanto riguarda invece i risultati questi dipendono dal singolo paziente ed anche dalla gravità delle varici. Non c’è la certezza che l’applicazione di una crema per le varici porti davvero alla scomparsa delle vene varicose.

Altri decidono invece di provare gli integratori alimentari per vene varicose. Come per le creme, anche per gli integratori non ci sono certezze scientifiche circa i risultati. Alcuni pazienti traggono un reale beneficio dall’assunzione degli integratori alimentari, altri invece non notano miglioramenti.

Esistono anche degli interventi per vene varicose, che sono l’unica soluzione definitiva. Sia il trattamento medico che gli integratori alimentari non possono infatti portare ad una risoluzione della patologia, ma al massimo possono ridurre la sintomatologia e rallentarne il peggioramento. Sono disponibili diverse tecniche di ablazione endovascolare e l’intervento di microflebectomia. Sarà il medico a proporre al paziente l’approccio migliore, dopo aver analizzato la situazione specifica ed aver fatto una valutazione del rapporto rischio – beneficio.

Come scegliere le calze elastiche per le vene varicose

Per capire come scegliere le calze elastiche per le vene varicose bisogna innanzitutto capire di cosa si tratta. Si tratta di calze elastiche a compressione graduata, in grado di esercitare una pressione grazie alla loro particolare struttura. Queste calze vengono progettate per esercitare una pressione diversa nelle varie aree degli arti inferiori, in particolare la pressione aumenta dall’alto verso il basso, raggiungendo il massimo a livello della caviglia.

Classe di compressione

La prima caratteristica da valutare per la scelta delle calze elastiche per vene varicose è la classe di compressione. Le calze sono organizzate in classi secondo lo standard internazionale RAL GZ 387, che prevede la suddivisione in quattro classi.

La classe 1 offre una compressione leggera che raggiunge i 18-21 mmHg alla caviglia, la classe 2 dà invece una compressione moderata con un livello di 23-32 mmHg alla caviglia. Per una compressione forte si può passare alla classe 3 che alla caviglia raggiunge 34-46 mmHg ed infine si ha la compressione molto forte della classe 4, con un valore alla caviglia maggiore o uguale a 49 mmHg.

Tipologia di calze

Prima dell’acquisto è bene valutare anche la tipologia di calze. Tutte le calze elastiche riescono ad effettuare una compressione sul sistema venoso, ma a seconda della tipologia acquistata si potrà godere anche di funzioni diverse.

Per le vene varicose si possono scegliere le calze terapeutiche, ideali per il trattamento delle principali patologie venose. In commercio ci sono anche delle calze a compressione graduata classificate come calze antiembolismo, utili per prevenire la formazione di trombi. Ci sono infine le calze antiulcera, che proteggono la cute degli arti inferiori dall’avvio di un processo ulcerativo.

Materiale

Non si può ovviamente sottovalutare il materiale scelto per la realizzazione delle calze per vene varicose. Solitamente sono realizzate con elasthan e poliammide, materiali che rendono le calze capaci di garantire la compressione promessa all’acquisto anche dopo diversi lavaggi. Leggendo le recensioni dei clienti relative ai diversi modelli si potranno avere delle informazioni sull’effettiva qualità dei materiali.

Vantaggi delle calze elastiche per vene varicose

Sono diversi i vantaggi delle calze per vene varicose, ecco perché esse sono molto acquistate dai clienti. La pressione esercitata dall’esterno risulta vantaggiosa per favorire il ritorno venoso, ovvero per favorire il ritorno del sangue deossigenato dalla periferia all’atrio destro del cuore attraverso le vene cave.

Indossare delle calze elastiche significa quindi contrastare il ristagno di liquidi, che è uno dei meccanismi alla base della dilatazione delle vene. Viene anche favorito il flusso sanguigno e ciò comporta una migliore ossigenazione sia dei tessuti che dei muscoli. L’ossigenazione dei muscoli è fondamentale per garantire il funzionamento ottimale della pompa muscolare, necessaria per far tornare il sangue venoso dagli arti inferiori al cuore.

Le calze servono quindi per limitare l’evoluzione delle varici, andando ad agire sui fattori che potrebbero portare ad un eccessivo ristagno di liquidi e ad un’alterazione del funzionamento dei muscoli. Da questo derivano i risultati positivi che si possono ottenere indossando le calze a compressione.

Controindicazioni calze per vene varicose

Prima di indossare queste calze consigliamo di leggere le controindicazioni calze per vene varicose. Queste calze possono essere utilizzate per la cosiddetta terapia compressiva, dunque sono proprio le controindicazioni della terapia compressiva quelle che dobbiamo analizzare.

Sono poche le controindicazioni da conoscere, l’utilizzo delle calze è sicuro nella maggior parte dei pazienti e le calze compressive possono essere utilizzate per il trattamento di trombosi, vene varicose, flebiti ed altre patologie del sistema circolatorio che colpiscono gli arti inferiori.

Si sconsiglia di indossare le calze compressive nel caso in cui si dovesse soffrire di scompenso cardiaco severo, dermatite suppurante, occlusione arteriosa periferica avanzata, neuropatia periferica avanzata e flebite settica. In questi casi l’applicazione di una pressione dall’esterno potrebbe comportare un peggioramento della patologia di base. Se non si soffre di nessuno di questi disturbi l’utilizzo delle calze con compressione esterna risulterà sicuro e vantaggioso per il contenimento delle vene varicose ed anche per il trattamento di altre malattie dell’apparato circolatorio.

Calze elastiche per vene varicose: funzionano davvero? Opinioni e recensioni dei clienti

Sono tante le persone che soffrono di varici e tutte si chiedono se le calze elastiche per vene varicose siano o meno efficaci. Indossare delle calze elastiche aiuta ad esercitare una pressione sui vasi venosi, evitando in questo modo che la dilatazione possa peggiorare e contribuendo a ristabilire il corretto deflusso del sangue dalla periferia al cuore.

Sono stati condotti diversi studi di emodinamica, i quali hanno dimostrato che le calze a compressione danno un contributo ed aiutano davvero a migliorare il circolo sanguigno. I vantaggi descritti in precedenza sono reali, anche leggendo le testimonianze dei clienti si può scoprire che la maggior parte di essi sono soddisfatti delle calze elastiche, infatti i punteggi medi ottenuti su Amazon.it sono elevati.

Va ricordato però che le calze elastiche per le vene varicose non possono essere considerate la soluzione definitiva. L’unico trattamento definitivo delle varici è l’intervento chirurgico, che viene proposto dal medico ai pazienti che hanno delle vene varicose in stadio avanzato, oppure che lamentano una sintomatologia significativa.

Va sottolineato inoltre che per godere al massimo dei benefici di queste calze è utile anche modificare il proprio stile di vita, puntando a ridurre o addirittura ad eliminare i fattori di rischio modificabili delle varici. Si pensi ad esempio al sovrappeso, che può essere risolto migliorando la propria dieta alimentare e facendo più esercizio fisico.

Dove acquistare le calze elastiche per le vene varicose e prezzi

La maggior parte delle calze elastiche per le vene varicose possono essere acquistate presso le farmacie e i negozi specializzati nella vendita di prodotti sanitari e ortopedici. In alternativa, per approfittare delle diverse offerte promozionali, si può ricorrere anche agli store digitali come Amazon. I prezzi di mercato possono variare a seconda della marca, della tipologie di calza e delle offerte di sconto attive.

Nella maggior parte dei casi le calze elastiche per vene varicose oscillano dai 13 euro per le versioni più economiche, fino ad oltrepassare i 40 euro per le versioni più specifiche. Al momento della scelta è importante soffermarsi anche sulle tipologie da uomo, oppure donna, ma anche sulle calze contenitive per vene varicose più adatte alle gestanti, sempre sotto il consiglio del proprio medico curante.

Lascia un commento

Continuando la navigazione sul sito, accetti l'utilizzo dei cookie come specificato nella cookie policy, in alternativa ti invitiamo a consultare la nostra cookie policy.. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi